Il migliore, secondo noi, è il maestro (perché di questo si tratta) ‘Tano’ Gulisano da Misterbianco, ultimo di una dinastia di fornai che a Natale preparano le scacciate. A Catania, crisi o opulenza, le Feste di fine anno si celebrano davanti alla pietanza a base di pasta di pane, tuma e acciughe o nelle sue declinazioni vegetariane con broccoli e olive o cavolfiori oppure patate. C’è anche la versione più giovane che prevede la farcitura a base di prosciutto, ma la tuma non deve mai mancare. Bene anche la ricetta con salsiccia e cipolle.

La scacciata può essere rotonda o quadrata, meglio se cotta in un forno a legna, ma il gusto ovviamente è soggettivo: così in base al nostro palato e alle segnalazioni giunte in redazione, abbiamo stilato un vademecum.

A Catania la storica friggitoria Stella, in via Ventimiglia, rimane uno dei templi della scacciata classica (con tuma e acciughe), così come quelle preparate nei bar di proprietà dei componenti della famiglie Prestipino e  Menza.

E’ ottima pure quella servita nel panificio all’angolo fra via Caronda e viale XX Settembre o quella del forno di piazza San Placido, ma proprio le panetterie possono essere il paradiso dei gourmet e degli appassionati di scacciate. Notevole anche quella con i broccoli di via San Giuliano, zona piazza Dante. 

Ad Acireale, in via Romeo, c’è  il panificio San Pietro, considerato uno dei migliori dell’intera provincia, ottimo anche Greco in via Galatea. Da non perdere la scacciata con salsiccia e verdure in vendita nel forno di Gerardo sulla provinciale che collega Fiumefreddo a Piedimonte Etneo (provatela con un vino dell’Etna). E’originario del quartiere catanese San Cristoforo, ma opera nella vicina Aci Castello, il maestro Nino Lanzafame specializzato nella ‘classica’. Ottimo il curriculum del gusto della rosticceria Papale che si trova a Gravina di Catania.

A San Pietro Clarenza e Mascalucia ci sono i forni della famiglia Somma: squisite le scacciate con verdure e salsiccia. Mentre a Massannunziata (di fronte la chiesa Maria SS Annunziata) c’è un piccolo panificio che può regalare grandi soddisfazioni al palato dei golosi.

Ottima l’offerta del panificio Garozzo di Gravina e di altre panetterie che operano a Nicolosi come quella del signor Laudani.

E’ fuori concorso, perché non è in vendita, la scacciata preparata dalla mamma di chi ha scritto questo articolo che, ad ogni Natale, se la gioca con quella della Zia Gelsomina: un match che garantisce spettacolo e…qualche chilo in più.