Archivio

Caos per l’adesione ai Liberi consorzi
Urne aperte a Gela per il referendum

Provincia regionale addio ma addio anche al territorio di Caltanissetta. Gela potrebbe decidere di aderire al libero consorzio di Catania I cittadini di Gela sono, infatti, chiamati a pronunciarsi, oggi, attraverso un referendum, proprio su questo quesito ovvero se sono favorevoli o contrari a lasciare la provincia di Caltanissetta e aderire al libero consorzio di comuni avente Catania

0 condivisioni

Il prezzo dei debiti della Sicilia
Polemiche sul mutuo salva bilancio

Costerà, in trent’anni,quasi il doppio della somma erogata e paralizzerà i bilanci della Regione praticamente per una intera generazione. E’ il mutuo che la Sicilia si prepara a sottoscrivere per saldare i propri debiti con le aziende che attendono pagamenti dalla stessa Regione, dalle aziende sanigtarie regionali, dai Comuni dell’isola. Si riparte dal così detto

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News
Il video riassunto della giornata

La giornata siciliana in breve. E’ on line l’edizione odierna  (12 marzo) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

l'abolizione delle province decisa dall'ars

Garozzo e Catanoso: “Acireale
resti fuori dall’Area metropolitana”

Acireale non ci sta. Il giorno dopo l'approvazione della norma che abolisce le Province e avvia il percorso che ridisegna i territori siciliani, il sindaco acese Garozzo e il deputato Catanoso tuonano contro la legge votata dall’Ars.

0 condivisioni

le difficili maggioranze variabili della Regione siciliana

Finanziaria bis, sanità e rimpasto
I nodi che adesso vengono al pettine

Con l’approvazione della legge di Riforma delle Province ieri sera poco dopo le 21,30, si chiude un’era della stagione Crocetta ed il Presidente porta a casa un risultato spendibile mediaticamente ma ora si aprono partite complesse e sopite per mesi

0 condivisioni

Il deputato dell'opposizione boccia la riforma

Approvato articolato ddl Province
Musumeci: “Nato mostro giuridico”

Oggi si è consumato in Aula il penultimo atto di una vicenda legislativa schizofrenica e irragionevole“. Con queste parole Nello Musumeci, commenta l’approvazione dell’articolato sulla riforma delle Province e la istituzione delle città metropolitane.

0 condivisioni

completato l'esame di tutti gli articoli

Addio alle Province in Sicilia
Martedì il voto finale alla riforma

E’ ormai fatta. Le Province in Sicilia non ci saranno più. Al loro posto i Liberi consorzi e le città metropolitane di Palermo, Catania e Messina. L’Assemblea siciliana ha approvato tutte le norme del disegno di legge, rinviando a martedì il voto finale. “E’ stata una grande fatica”, questo il commento del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta.

0 condivisioni

rinviata la decisione sulla modalità di elezione

In Sicilia nasce il sindaco dei sindaci
All’Ars urla, sospensioni e liti

scoppia la bagarre in aula sulla riscrittura dell’articolo 10. dopo ben due sospensioni e liti in conferenza dei capigruppo aula rinviata a domattina.

0 condivisioni

Secondo i lavoratori nessuna tutela

Riforma delle province, dipendenti delle partecipate in piazza

“Nel ddl sulle Province non si evince alcuna espressa e dettagliata norma a tutela di lavoratori delle partecipate in house”.  Sono preoccupati i lavoratori delle società partecipate provinciali che vedono, nella riforma, il rischio concreto di un loro licenziamento in massa. una vicenda che riguarda circa 6000 persone in Sicilia. Per questo i lavoratori delle

0 condivisioni

oggi si torna in aula per gli ultimi 4 articoli

Sì alle città metropolitane
Cracolici difende la riforma

“Questa riforma viene rappresentata in maniera distorta, dentro e fuori il Parlamento: piaccia o no, siamo la prima Regione italiana ad aver superato le Province istituendo i Liberi Consorzi di Comuni, e siamo la prima Regione italiana ad aver istituito le Città Metropolitane”. Lo dice Antonello Cracolici, presidente della commissione Affari istituzionali all’Ars, a proposito

0 condivisioni

Ora si attende solo il voto finale della riforma

Ok dell’Ars alle città metropolitane
Approvate con i voti di Ncd e M5S

Via libera alle città metropolitane in Sicilia e alla sostituzione delle Province con i liberi consorzi. L’Ars ha approvato ieri sera l’articolo 7 del disegno di legge sciogliendo uno dei nodi cruciali in attesa del voto finale.

0 condivisioni

riprende l'aula sperando in una approvazione in giornata

Ars, le larghe intese reggono
Sì alle città metropolitane, riforma in arrivo

Ma la riscrittura non regge l’analisi tecnica e la capigruppo decide di tornare al vecchio testo. Accordo maggioranza-opposizione per votare due emendamenti che dovrebbero modificare l’articolo avvicinandolo proprio alla concordata riscrittura.

0 condivisioni

Ancora uno stop ai lavori dell'Ars

Cga, Ncd, Dpef, Province
Parole che fanno impazzire Crocetta

Approvati gli articoli 5 e 6 della Riforma delle province, tutto rinviato a martedì per recuperare le città metropolitane. Intanto il parere del Cga sui Commissari e l’accordo che non c’è con gli alfaniani continua ad agitare le acque intorno al Presidente della Regione

0 condivisioni

via libera alle elezioni di secondo livello

Napolitano “stoppa” la riforma
Ars ferma per la visita presidenziale

Il governo battuto altre due volte in aula durante la seduta di ieri sera. Non regge l’accordo con il Nuovo centro destra. Approvata, comunque, l’elezione di secondo livello ovvero saranno i sindaci ad eleggere i propri rappresentanti nei Liberi Consorzi ma bocciate le quote rosa. Si prosegue giovedì

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News
Il video riassunto della giornata

La giornata siciliana in breve. E’ on line l’edizione odierna  (21 febbraio) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

irrinunciabili le tre città metropolitane

Confindustria contro i deputati Ars
Fate subito la Riforma delle Province

La dura presa di posizione è dei tre presidenti provinciali di Confindustria di Catania, Messina e Palermo ovvero degli industriali delle tre arre deputate a diventare “metropolitane”. Il primo ad esprimersi è il presidente di Confindustria Catania, Domenico Bonaccorsi di Reburdone, commentando la bocciatura di sala d’Ercole alla norma che prevede l’istituzione delle città metropolitane in Sicilia.

0 condivisioni

bagarre dopo il nuovo flop

Province, governo di nuovo sotto
Percorso ad ostacoli in aula

Governo nuovamente battuto in aula come accaduto ieri sera. Stavolta è un emendamento 5 stelle a far saltare la procedura per l’approvazione della Riforma. Con 37 si a fronte di 36 no, è stato approvato il ricorso al referendum consultivo per l’adesione ai Libero consorsi da parte dei Comuni. Un altra norma che allunga i

0 condivisioni

vertice di maggioranza alla ricerca di una soluzione

Province, finanziaria e rimpasto
Acque agitate per il governatore

Oggi tavolo di maggioranza convocato dal Presidente della Regione che annuncia una “strigliata” ai deputati che dovrebbero sostenerlo

0 condivisioni

pioggia di mail dai dipendenti delle 9 province

Bloccate la Riforma delle Province
La rete inondata dai messaggi

“Vi invitiamo a non approvare gli emendamenti presentati dal Governo al disegno di legge sui Consorzi esitato dalla I Commissione”. E’ il contenuto di un messaggio con il quale i dipendenti delle province siciliane stanno inondando la rete.

0 condivisioni

Superato lo scoglio della pregiudiziale

La riforma delle Province va avanti
Entro oggi tutti i sub emendamenti

Fra uno slittamento e l’altro superato il primo scoglio ma la discussione slitta ancora. Termine per i sub emendamenti fissato alle 12

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui