Archivio

si rischia l'emergenza idrica in 42 comuni del palermitano

Vertenza Acque potabili siciliane
Lavoratori in assemblea permanente

Da oggi i 202 lavoratori Aps (Acque potabili siciliane) sono in assemblea permanente con stato di agitazione e i servizi di erogazione idrica nei comuni saranno garantiti ai minimi essenziali. I lavoratori terranno in
questi giorni manifestazioni e presidi in attesa che la vertenza si sblocchi prima che il 28 febbraio l’Ato in liquidazione riconsegni le reti ai 42 comuni.

0 condivisioni

nella provincia di palermo

Vertenza Aps, 42 comuni rischiano
di rimanere a secco

“Nove giorni appena per correre ai ripari, oppure quarantadue Comuni rimarranno senza acqua. E duecento persone senza lavoro!”. La denuncia è del deputato Ncd, Pietro Alongi, il quale già da tempo chiede che la Regione intervenga prima del 28 febbraio, giorno in cui scadrà la proroga di gestione di Acque Potabili Sicilia (Aps).

0 condivisioni

avviata trattativa col nuovo commissario

Partecipate Provincia, tocca ad Aps
Incontro per uscire dall’emergenza

Al via la concertazione col nuovo commissario provinciale ma manca ancora l’intervento legislativo dell’Ars per risolvere la vertenza che riguarda l’erogazione idrica in una ventina di comuni e il lavoro di 204 persone

0 condivisioni

a rischio licenziamento 204 lavoratori

Aps, dipendenti occupano sede: “Proroga servizio di almeno 3 mesi”

“Nonostante le azioni di mobilitazione, i 18 giorni di sciopero dal 14 al 31 ottobre, incontri a tutti i livelli per sensibilizzare la classe politica, alla soluzione del problema si arriva all’ultimo minuto. Con il risultato di una nuova ordinanza in emergenza. Invece è fondamentale tornare a una gestione ordinaria del servizio idrico della Provincia di Palermo per garantire il servizio ai cittadini e la stabilità occupazionale dei lavoratori”.

0 condivisioni

attesa la decisione del tavolo convocato a roma

Aps, scattano domani i licenziamenti dei 204 dipendenti

Domani alle ore 12 scattano i licenziamenti dei 204 dipendenti ex Aps che stamattina hanno manifestato con un si-in davanti alla Prefettura di Palermo. I sindacati Filctem, Femca, Uiltec, Ugl Chimici e Cisal Federenergia hanno incontrato stamattina il vice prefetto: oggi nel frattempo è attesa per le decisioni del tavolo nazionale convocato dall’esperto del governo Erasmo De Angelis.

0 condivisioni

l'allarme di anci sicilia

Vertenza Aps: “Si rischia crisi igienico-sanitaria nel Palermitano”

“Dopo il 31 ottobre – ha dichiarato Leoluca Orlando – si determinerà una gravissima crisi igienica sanitaria e irreversibile perdita di professionalità. Dal 1 novembre la responsabilità giuridica – ricorda Orlando – sarà di Ato Idrico e Regione, non dei Comuni che pure hanno proposto un percorso per salvaguardare servizio e professionalità con coinvolgimento Amap, ma con carico finanziario regionale e/o nazionale”.

0 condivisioni

chiedono l'affidamento ad amap

Servizio idrico affidato ai Comuni
Sindacati annunciano lo sciopero

Servizio idrico integrato in provincia di Palermo, mobilitazione in vista. Dopo l'incontro di venerdì scorso con il commissario della Provincia e dell'Ato idrico Domenico Tucci, “conclusosi negativamente”, i sindacati hanno proclamato uno sciopero, motivato dalla crisi economico-gestionale del servizio idrico, e chiesto un incontro presso la Prefettura di Palermo prima di Ferragosto.

0 condivisioni

Proroga fino al 31 ottobre

Il servizio idrico di Palermo è salvo
La gestione resta ai Comuni

La gestione del servizio idrico nella provincia di Palermo tornerà in mano ai 52 Comuni. Da oggi, in caso contrario, nei comuni palermitani il rischio sarebbe stato di un’interruzione dell’erogazione dell’acqua nelle abitazioni di 500mila cittadini.

0 condivisioni

Palmeri: “problemi che non si vogliono risolvere ''.

Emergenza idrica nel palermitano
M5S contro la Regione

Da giovedì prossimo i rubinetti di 52 Comuni  della provincia di Palermo, rimarranno a secco. Il Movimento 5 Stelle individua nella Regione le principali responsabilità.

0 condivisioni

La protesta dei dipendenti alla sede dell'Ato 1

Aps, il via ai licenziamenti venerdì
“Dalla politica nessuna risposta”

Precipita la situazione di Acque potabili siciliane: dal 14 febbraio ci sarà il blocco della gestione del servizio idrico per 52 comuni del Palermitano. La rabbia dei lavoratori: “Da Crocetta solo promesse e nessun segno concreto” GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

I sindacati hanno proclamato 30 giornate di sciopero

Aps, assemblea dei sindacati:
“Operai a rischio, Comuni a secco”

Dopo oltre due anni dall’inizio della vertenza Aps non ci sono risposte concrete da parte delle istituzioni a tutti i livelli e c’è il rischio che venga interrotto il servizio idrico in 52 comuni del palermitano. La denuncia parte direttamente dei sindacati riuniti in assemblea a Palermo.

0 condivisioni

A rischio il servizio idrico in 52 comuni del Palermitano

Caos Acque potabili siciliane
M5S: “Ripubblicizzazione è un bluff”

Tra il presidente della Regione e il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, è in atto solo un gioco delle parti, mentre cittadini e Comuni rischiano di affogare”. Il gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars è durissimo sulla questione del servizio idrico integrato, che rischia di creare il caos in 52 comuni del Palermitano e di lasciare senza lavoro oltre 200 persone.

0 condivisioni

il presidio a palazzo d'orleans

Aps, protestano i lavoratori: “Trattative con Eas ferme”

Acque potabili siciliane nei prossimi giorni provvederà alla riconsegna degli impianti ai Comuni. Sono già partite delle lettere, in cui la società informa le singole amministrazioni che “saranno responsabili del servizio idrico”.
Un onore che i Comuni non sono in grado di fronteggiare.

0 condivisioni

Filctem Cgil: "Conclusa vertenza lunga da due anni"

Aps, ok dai sindaci del Palermitano
alla gestione temporanea dell’Eas

L’assemblea dei sindaci della provincia di Palermo ha votato a maggioranza la gestione di Eas del servizio idrico per il peridoto transitorio di sei mesi, affittando le maestranze di Aps.

0 condivisioni

L'attacco della deputata grillina Valentina Palmeri

Aps, M5S: “Fallimento della politica,
Eas? Prima dibattito in Aula”

La deputata del Movimento 5 Stelle, Valentina Palmeri: “Sul crack di Acque Potabili Siciliane pesano le scelte fatte per interessi politici e non in un’ottica tecnica. Sulla questione da 40 giorni abbiamo presentato all’Ars atti mai presi in considerazione”.

0 condivisioni

L'altra ipotesi è il passaggio all'Eas

Aps, Comune di Palermo propone:
“Amap pronta ad acquisire la società”

L’Amap è pronta ad acquisire la fallita Aps“. E’ questa la proposta del Comune di Palermo per evitare l’interruzione del servizio idrico in 52 comuni della provincia che erano serviti dalla società.

0 condivisioni

Sarà affidato a un'altra società pubblica

Aps, soluzione tampone: ritorno al passato per garantire servizio idrico

Cambiare tutto per non cambiare niente. La gestione del servizio idrico in via temporanea a una società pubblica che potrebbe essere l’Eas e che affitta le maestranze di Aps, con l’impegno economico e normativo diretto della presidenza della Regione, che dovrà emanare un’ordinanza. E’ la soluzione per gestire la fase transitoria, individuata ieri a conclusione

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
Oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (20 novembre) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

ecco perché i comuni non possono rilevare il servizio

Acque Potabili Siciliane, lettera aperta dei sindaci alla Regione

I sindaci dei 52 comuni dipendenti, per la fornitura idrica, da Aps scrivono alla Regione spiegando perché non possono prendere in carico il servizio. lo fanno all’indomani della presta dei 206 dipendenti che hanno manifestato ieri prima davanti la sede della Presidenza della Regione (VIDEO), spostando poi il presidio di fronte Palazzo dei Normanni.

0 condivisioni

52 comuni senz'acqua, 206 famiglie senza reddito

Fallimento Acque Potabili Siciliane
Sindaci in piazza accanto ai lavoratori

Duecentosei famiglie appese ad un filo, oltre mezzo milione di cittadini coinvolti a loro insaputa. Il caos alle Acque Potabili Siciliane sembra giunto ad un punto di non ritorno. Pronta a rilevare la rete per i circa 52 comuni serviti da Aps, sarebbe Sicilacque, che andrebbe dunque ad estromettere tutto il bacino di lavoratori di Acque Potabili Siciliane. (VIDEO)

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui