Archivio

In memoria dell'eccidio di via D'Amelio

“Fare memoria insieme”, iniziative
in ricordo delle scorte delle stragi

Per il secondo anno consecutivo, assieme al “Movimento delle Agende Rosse”, il sindacato di polizia Siap di Palermo organizza una serie di eventi volta a fare “memoria insieme”.

0 condivisioni

a partecipare anche il gruppo rita atria

Magistrati minacciati, sit in
Agende Rosse al Tribunale di Trapani

“Qui c’e’ una particolare difficolta’ nel leggere le cose -ha affermato il procuratore Marcello Viola- ed e’ particolare, ad esempio quando si parla di mafia, che tutto cio’ avvenga per coprire la latitanza di questa gente”.

0 condivisioni

a palermo il corteo di agende rosse e scorta civica

Centinaia in marcia per Di Matteo
“Mafiosi vigliacchi”

Centinaia di persone stanno partecipando al corteo in segno di solidarietà al pm Nino Di Matteo dopo l’allarme attentati dei giorni scorsi. Il corteo, partito da piazza Croci, sta attraversando via Libertà per raggiungere il Palazzo di giustizia di Palermo. Diversi gli striscioni e i cartelloni. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

Tre giorni di eventi

Strage di via D’Amelio, 22 anni dopo
Gli appuntamenti in programma

19 luglio 1992. Ventidue anni dopo, Palermo ricorda quella strage e soprattutto uomini e donne che persero la vita nella lotta contro Cosa nostra in tre giornate di appuntamenti, dal 18 al 20 luglio.

0 condivisioni

le agende rosse chiedono bomb jammer per il magistrato

Borsellino in difesa del pm Di Matteo
“Impedire l’ennesima strage”

Giovedì rossimo davanti la prefettura di Palermo si terrà un sit-in per chiedere al ministro dell’Interno, Angelino Alfano, una “risposta immediata” in merito alla concessione del dispositivo ‘bomb-jammer’ al magistrato. All’appuntamento parteciperanno altre prefetture d’Italia.

0 condivisioni

L'iniziativa di un cartello di associazioni

Gazebo contro le minacce della mafia
“Scorta civica” per i pm di Palermo

E’ stato installato, di fronte al Palazzo di Giustizia di Palermo, un gazebo nell’ambito dell’iniziativa “Scorta Civica” promossa da un cartello di associazioni a sostegno dei magistrati minacciati dalla mafia e di tutti coloro che lavorano quotidianamente a difesa della legalità. All’iniziativa ha aderito anche il Comune di Palermo.

0 condivisioni

Rubata la cassaforte dall'appartamento di Arese

Furto in casa di Salvatore Borsellino
“Fatto strano, non opera di balordi”

Misterioso furto nella casa milanese di Salvatore Borsellino. Rubata la cassaforte dall’appartamento di Arese, in provincia di Milano, A renderlo noto è stato lo stesso fratello del giudice ucciso nella strage di via D’Amelio e fondatore del movimento “Agende rosse” che stamattina, come sempre, è presente all’udienza del processo per la trattativa Stato-mafia.

0 condivisioni

Presente anche Salvatore Borsellino

Stato-mafia: Agende rosse in piazza, “Più sicurezza per il pm Di Matteo”

“Piu’ sicurezza per i magistrati, per le scorte, per i testimoni di giustizia” e “Subito il bomb jammer per Di Matteo e la scorta” sono alcuni degli striscioni esposti davanti l’ingresso della Prefettura di Palermo dalle Agende rosse.

0 condivisioni

Nel giorno del ricordo di Paolo Borsellino

Via D’Amelio, J’accuse di Di Matteo: “Le istituzioni non ostacolino verità”

Un vero e proprio J’accuse nei confronti di istituzioni e classe politica quello pronunciato dal pubblico ministero di Palermo, Nino Di Matteo, dal palco montato in via D’Amelio in occasione del ventunesimo anniversario della strage in cui morirono il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta.

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
Oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (19 luglio) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

protesta improvvisata per chiedere verità e giustizia

Anniversario Borsellino, è polemica
Manifestanti contestano le istituzioni

Anniversario Borsellino nel segno della polemica. Il popolo delle Agende Rosse si è voltato di scatto dando le spalle ai rappresentanti delle istituzioni al loro arrivo in via D’Amelio. Così i manifestanti chiedono verità e giustizia sulla strage di 21 anni fa quando. Una scelta inattesa e non priva di momenti di tensione ed imbarazzo perché attuata proprio mentre si stanno tenendo le celebrazioni per il XXI anniversario dell’uccisione di Paolo Borsellino e degli agenti della scorta.

0 condivisioni

La commemorazione al Palazzo di Giustizia

L’Anm ricorda Borsellino a Palermo
Sabelli: “Ricerca verità continui”

Ci sono anche Manfredi e Lucia Borsellino, i figli maggiori di Paolo Borsellino alla commemorazione della strage di via D’Amelio al Palazzo di giustizia di Palermo, organizzata dall’Associazione nazionale magistrati alla presenza del Presidente nazionale Rodolfo Sabelli. I due figli sono seduti in prima fila, accanto al presidente della Regione, Rosario Crocetta. Manca Fiammetta Borsellino, la minore, che un mese fa ha avuto un figlio.

0 condivisioni

Il fratello del magistrato chiede verità sulla Trattativa

Strage di via D’Amelio, Borsellino: “L’agenda rossa non sarà ritrovata”

L’agenda rossa di Paolo non potrà mai essere ritrovata perché si trova sicuramente all’interno di un cassetto, conservata da qualcuno o da un centro di potere che se ne serve per mettere in pratica una serie di ricatti incrociati”.  Alla vigilia del ventunesimo anniversario della strage di via D’Amelio, in cui morirono Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta, il fratello del magistrato e fondatore del movimento Agende Rosse, Salvatore Borsellino chiede a gran voce che si continui a cercare la verità.

0 condivisioni

Presentata anche la fiaccolata del Forum XIX luglio

Via D’Amelio, presentate le iniziative
Salvatore Borsellino: ‘No a passerelle’

Non vuole corone di fiori e passerelle di politici in via D'Amelio, Salvatore Borsellino a 21 anni dalla strage in cui morì il fratello Paolo e i cinque agenti della sua scorta. Il fondatore del movimento delle Agende rosse è consapevole che, nonostante i passi avanti fatti, è ancora lontana la verità sull'attentato del 19 luglio di ventuno anni fa. Borsellino ha presentato stamattina a Palazzo delle Aquile, insieme alla sorella Rita e alle diverse associazioni e movimenti protagonisti, il programma completo delle iniziative commemorative.

0 condivisioni

Il testo integrale della lettera

Via D’Amelio, l’appello di 30 associazioni a istituzioni e Agende rosse

Al Movimento delle Agende Rosse affinché modifichi il programma del 19 luglio in maniera da consentire al corteo di entrare liberamente in Via D’Amelio, in particolare dalle ore 20:00 alle ore 22:00 Alle istituzioni di Palermo quali la Questura e la Prefettura affinché garantiscano a tutte le associazioni ed ai cittadini comuni di poter partecipare liberamente alle

0 condivisioni

Appello di 30 associazioni a istituzioni e 'Agende rosse'

Anniversario strage via D’Amelio
Polemica sulle celebrazioni

Via D’Amelio non deve diventare, nel giorno dell’anniversario della strage, una zona di proprietà di una singola associazione seppur importante“. A pochi giorni dal ventunesimo anniversario della strage di via D’Amelio, in cui morirono il magistrato Paolo Borsellino e i cinque agenti della sua scorta, trenta associazioni lanciano un appello alle istituzioni.

0 condivisioni

Ciancimino, parla il fratello del magistrato ucciso

Borsellino: “Preoccupato
per il processo sulla trattativa”

“Mi preoccupa l’arresto di Massimo Ciancimino”. Lo dice Salvatore Borsellino dopo aver appreso dell’arresto del figlio dell’ex sindaco di Palermo per associazione per delinquere ed evasione fiscale.

0 condivisioni

"Ho sentito che la giustizia sta facendo il suo corso"

Salvatore Borsellino: “Sono contento della condanna di Dell’Utri”

Salvatore Borsellino, intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Citta’ Futura, commenta la notizia della condanna in appello a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa dell’ex senatore Pdl Marcello Dell’Utri.

0 condivisioni

Lo scrive il fondatore di Agende Rosse

Salvatore Borsellino: “Vogliono uccidere Ingroia come mio fratello”

Salvatore Borsellino scrive una lettera, pubblicata sul sito di Rivoluzione civile, in cui afferma che “qualcuno si è accorto che il progetto di Antonio Ingroia, se mai si realizzasse, potrebbe significare, per la prima volta nel nostro Paese, un vero contrasto alla criminalità organizzata”.

0 condivisioni

Alla presentazione dei candidati di Rivoluzione civile

Borsellino: “Sostengo Ingroia
ma non ho ancora deciso chi votare”

“Io sostengo il progetto di Antonio Ingroia. È falso che l’ho mollato o attaccato. Ma deciderò solo alla fine della campagna elettorale per chi votare”.Queste le parole di Salvatore Borsellino, fratello del magistrato ucciso dalla mafia nel ’92 e fondatore del movimento delle Agende rosse.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui