Archivio

al via raccolta fondi

Alluvione, Milazzo resta in ginocchio
Tanto fango e acqua non potabile

A quattro giorni dall’ ondata di maltempo che ha provocato l’esondazione del torrente Mela, nella cittadina tirrenica sono circa un centinaio gli sfollati che sono stati costretti a lasciare la propria casa invasa dal fango e rimane in vigore l’ordinanza del sindaco Formica che ha vietato l’uso alimentare dell’acqua.

0 condivisioni

oggi a milazzo scuole regolarmente aperte

Alluvione, 300 sfollati nel Messinese:
volontari e cittadini spalano fango

Sono circa trecento le persone sfollate a causa dell’alluvione che ha interessato il Messinese. Si tratta di famiglie di Milazzo e Barcellona che hanno visto le loro case riempiersi di fango ed acqua.

0 condivisioni

Catania, un corso per gondolieri
Le reazioni più divertenti sul Web

Venezia come Catania, ma senza i canali e i ponti romantici. L’alluvione ha difatti completamente stravolto la città. Che Catania non fosse pronta a contrastare situazioni di questo tipo si sapeva già e il web non ha esitato a ironizzare sulla vicenda. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

In tre province il rischio idrogeologico

Sicilia, tre zone a rischio alluvione
Situazione più grave nel Messinese

Sicilia a rischio idrogeologico, con tre macroaree cerchiate in rosso nella mappa dei timori di frane e alluvioni: l’intero Messinese, la valle del Salso nell’Agrigentino, fra Licata e comuni limitrofi, e il bacino fluviale del Simeto, in provincia di Catania.

0 condivisioni

Gli imputati sono quindici

Processo per l’alluvione
di Giampilieri: 100 le parti civili

Alla vigilia del quarto anniversario dell’alluvione di Giampilieri è ripreso a Messina il processo per la bomba d’acqua che primo ottobre 2009 uccise 37 persone. A presiedere il processo un nuovo giudice monocratico, Eliana Zumbo. L’udienza è stata interamente dedicata alla chiamata delle numerose parti e delle oltre cento parti offese.

0 condivisioni

la giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
Oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (23 settembre) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

oggi sulla riviera ionica splende il sole

Alluvione Acireale: continuano
le ricerche di Giuseppe Castro

Oggi sulla riviera ionica splende il sole. I vigili del fuoco del Comando provinciale di Catania hanno ripreso questa mattina le ricerche di Giuseppe Castro, l’uomo di 53 anni, dipendente del Tribunale di Catania, disperso durante l’alluvione di sabato pomeriggio.

0 condivisioni

domani al centro santa chiara all'albergheria

A Palermo raccolta fondi
per il Mauritius colpito dall’alluvione

Lo scorso 30 marzo l’isola di Mauritius è stata colpita da una violenta inondazione dovuta ad una intensa pioggia torrenziale che ha provocato 11 morti. L’Associazione Centro Culturale Mauriziano di Palermo organizza un’iniziativa l’opera di ricostruzione delle zone devastate.

0 condivisioni

a giudizio pure un ex dirigente della Protezione civile

Alluvione di Messina: tra i 15
rinviati a giudizio anche due sindaci

Il Gup di Messina Salvatore Mastroeni ha rinviato a giudizio i 18 imputati per omicidio plurimo e strage nell’ambito dell’inchiesta sull’alluvione del primo ottobre del 2009 che colpì particolarmente la frazione messinese di Giampilieri e il comune di Scaletta Zanclea, oltre a paesi della zona ionica. Le vittime furono 37.

0 condivisioni

la Regione stanzierà un milione e mezzo di euro

Saponara, Nicola Venuto annulla la
manifestazione di protesta a Palermo

Gli alluvionati di Saponara annullano la manifestazione di protesta contro il governo regionale, annunciata per stamani a Palermo. Il sindaco Nicola Venuto voleva portare centinaia di persone davanti a Palazzo d’Orleans ma il governatore Rosario Crocetta ha rassicurato il sindaco.

0 condivisioni

primo anniversario dell'alluvione con tre vittime

Saponara un anno dopo,
è il giorno del ricordo

Un anno dall’alluvione di Saponara, che è costata la vita a tre persone, il piccolo Luca Vinci, di soli 10 anni, e Giuseppe e Luigi Valla, padre e figlio, rispettivamente di 28 e 55 anni. Diverse le iniziative nel corso della giornata, con celebrazioni, un convegno nel pomeriggio e fiaccolate.

0 condivisioni

le città di catania, siracusa e ragusa le più colpite

Allerta meteo, da giovedì
arriva il maltempo in Sicilia

Le correnti sciroccali che hanno caustano l’alluvione nel Grossetano stanno per spostarsi nel Meridione.
Dopo giorni dalle temperature elevate, una nuova fase di maltempo colpirà il Sud e la Sicilia a partire da giovedì e probabilmente fino a tutto il fine settimana, a causa della formazione di due vortici ciclonici mediterranei.

0 condivisioni

le città di catania, siracusa e ragusa le più colpite

Allerta meteo, da giovedì
arriva il maltempo in Sicilia

Le correnti sciroccali che hanno caustano l’alluvione nel Grossetano stanno per spostarsi nel Meridione.
Dopo giorni dalle temperature elevate, una nuova fase di maltempo colpirà il Sud e la Sicilia a partire da giovedì e probabilmente fino a tutto il fine settimana, a causa della formazione di due vortici ciclonici mediterranei.

0 condivisioni

L'inchiesta condotta dal procucatore Guido Lo Forte

Alluvione Saponara, perizia
depositata in Procura a Messina

A quasi un anno dall’alluvione che il 22 novembre provocò a Saponare la morte di 3 persone devastando la zona tirrenica della provincia, sono stati depositati in Procura a Messina i risultati della perizia.

0 condivisioni

L'inchiesta condotta dal procucatore Guido Lo Forte

Alluvione Saponara, perizia
depositata in Procura a Messina

A quasi un anno dall’alluvione che il 22 novembre provocò a Saponare la morte di 3 persone devastando la zona tirrenica della provincia, sono stati depositati in Procura a Messina i risultati della perizia.

0 condivisioni

Terzo anniversario dall'alluvione

Giampilieri: il ricordo e la speranza

Si sono svolte, a partire dal pomeriggio, le celebrazioni per il terzo anniversario dell’alluvione che ha colpito Giampilieri, Scaletta Zanclea e altri villaggi della fascia ionica del Messinese. Stavolta, oltre al ricordo, forte è stata la voglia di speranza manifestata dai giovani abitanti. L’assessore Armao e il capo della Protezione civile regionale, Lo Monaco, hanno parlato delle somme necessarie e, ancora bloccate dal problema del Patto di stabilità ed anche dell’imminente scadenza dell’Ordinanza.

0 condivisioni

la ricorrenza

Alluvione di Giampilieri,
è il giorno del ricordo

Sarà celebrato oggi il terzo anniversario dell’alluvione che nel 2009 colpì Giampilieri, Scaletta Zanclea e altri villaggi della fascia ionica messinese, provoncando 37 vittime, di cui 6 dispersi.
Nel pomeriggio le celebrazioni per non dimenticare.

0 condivisioni

Uno dei centri più colpiti del Messinese

Domani il ricordo delle vittime dell’alluvione di Giampilieri

“Ogni primo di ottobre, da tre anni a questa parte, il pensiero è rivolto alle trentasette vittime e a un dolore indelebile. Detto questo, siccome la vita va avanti, la nostra intenzione è dedicata alla ricostruzione, alla messa in sicurezza, ai lavori che si stanno facendo affinchè il villaggio e la zona in questione possa ritornare a vivere come era prima. A distanza di tre anni, Giampilieri sta iniziando a rialzare la testa, e siamo determinati affinchè si ritorni come e meglio di prima reagendo veramente a questa immane disgrazia”.

0 condivisioni

Danni stimati per 30 mln di euro

Nubifragio a Lipari: 31 parlamentari chiedono lo stato di emergenza

Trentuno parlamentari hanno chiesto al governo Monti con un’interpellanza quali siano i tempi previsti per la deliberazione dello stato di emergenza nel territorio di Lipari colpito da un violento nubifragio giorni fa e per la successiva ordinanza finalizzata agli interventi di soccorso per la popolazione dell’isola duramente colpita. I dirigenti della Protezione civile stanno provvedendo a stilare un bilancio definitivo dei danni subiti che ad una prima stima ammontano a circa 30 mln di euro.

0 condivisioni

Calamità alle isole Eolie

Nubifragio Lipari, Rinaldi:
”Evento accidentale no incuria”

Il deputato regionale del Partito democratico interviene sollecitando il riconoscimento dello stato di calamità per Lipari, in seguito ai danni subiti per l’alluvione dei giorni scorsi. Rinaldi, inoltre, respinge le dichiarazioni secondo le quali quanto accaduto, sarebbe dipeso da interventi dell’uomo che avrebbero offeso l’ambiente. Concordando, poi, con il ministro Clini sul tema della prevenzione, parla di trasformazione delle emergenze in risorse, per una sicurezza del territorio coniugata alle opportunità di lavoro.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui