Archivio

il commento di cgil e ugl terziario

Sindacati divisi sulla ReSet
“Prima la tutela dei lavoratori”

La Cgil di Palermo esprime soddisfazione e apprezzamento per l’approvazione da parte del consiglio comunale della delibera finalizzata alla costituzione della società consortile Reset. “E’ un fatto positivo. Per 950 lavoratori dal primo gennaio si apre la possibilità di terminare con la cassa integrazione per rientrare in un’azienda con un lavoro”.

0 condivisioni

approvato lo statuto della nuova società consortile

Addio Gesip, nasce la ReSet
Orlando: “Basta ruberie”

Dopo ruberie, insolvenza e sfascio di Gesip è nata la ReSeT, società consortile che salva i livelli occupazionali e che può e deve divenire una azienda di respiro metropolitano per rendere servizi essenziali ed efficienti per la vivibilità delle città. Un'altra buona pratica ormai modello in campo nazionale di come sia possibile uscire dal tunnel della mala amministrazione”.

0 condivisioni

Marino:"Rap ha legittimamente effettuato il servizio di raccolta "

Rap, il presidente Marino restituisce gli attacchi al mittente

Un attacco a tutto campo quello lanciato dalla deputata penta stellata  della Camera, Claudia Mannino alla Rap. Il presidente della Rap, Sergio Marino, ha diramato  subito  una risposta  per chiarire l’intera vicenda.

0 condivisioni

Il Consiglio comunale dà il via libera

Rifiuti, inizia l’era Rap a Palermo
Approvato il contratto di servizio

Nelle prime ore di questa mattina, il Consiglio Comunale di Palermo ha approvato il contratto di servizio di igiene ambientale della società Rap. Il testo è giunto al traguardo dopo un iter particolarmente complesso ed articolato e, secondo l’amministrazione comunale “rappresenta un ottimo punto di partenza per le esigenze economiche e finanziarie della società”.

0 condivisioni

Il Comune di Palermo mobilita 80 lavoratori

Dopo il Festino la “munnizza”
Ripulite le strade di Palermo

E’ al termine del gioioso Festino di Santa Rosalia che arriva il resoconto da parte di AmiaEssemme e Amia, intervenute per la pulizia del Foro Italico. Si parla di oltre 35 tonnellate di rifiuti post Festino recuperati nelle aree interessate.

0 condivisioni

Fit Cisl avverte: "senza retribuzioni, lavoratori svincolati"

Rap, senza contratto di servizio
“conseguenze nella raccolta rifiuti”

“Servono risorse aggiuntive per far fronte al pagamento della quattordicesima e dei contributi all’erario. I lavoratori hanno già sofferto lo scorso anno il mancato pagamento”. Fit Cisl Ambiente lancia il monito.

0 condivisioni

La nota del Comune di Palermo

Rifiuti, l’annuncio di Orlando:
“La Rap ha comprato Amia”

Dopo un tira e molla durato mesi la Rap, nuova società che si occupa della gestione dei rifiuti a Palermo ha acquistato Amia. “Grazie ad uno straordinario impegno di tanti si chiude un’epoca. Ora nessuno ha più alibi”. Lo afferma il sindaco Leoluca Orlando commentando la notizia.

0 condivisioni

Scontro con il Comune su Amia

Amap, braccio di ferro con Orlando
Lasciano in due, decade l’intero Cda

Al centro delle polemiche la questione che riguarda i 155 addetti alla pulizia delle caditoie. In sostanza si tratta del passaggio all’Amap dei dipendenti di Amia Essemme. Una questione che potrebbe creare problemi alla vendita dell’Amia alla Rap

0 condivisioni

Orlando: "Salvati il servizio e livelli occupazionali"

Rifiuti, siglato l’accordo a Palermo
Rap acquista Amia e Amia Esseme

Finalmente è fatta. E’ stato sottoscritto l’accordo l’accordo che permette a Rap (la nuova società partecipata che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Palermo) l’acquisto delle fallite Amia e Amia Essemme. E quindi il passaggio da Amia a Rap.

0 condivisioni

i residenti esasperati chiedono l'intervento del comune

Degrado e rifiuti davanti
al porto di Palermo

C’era una volta la Conca d’Oro. Chi arrivava dal mare restava incantato al cospetto di tanta bellezza. Oggi, i turisti che arrivano al porto di Palermo scattano fotografie alle montagne di rifiuti e al degrado. E’ quello che accade quotidianamente in piazzetta della Pace, proprio davanti al porto del capoluogo, dove quasi non si vedono più i cassonetti, sommersi da cumuli e cumuli di rifiuti di ogni genere.

0 condivisioni

mancano i cassonetti, sacchetti abbandonati per strada

Palermo, via Empedocle
trasformata in discarica

Cattivi odori insopportabili, colonie di topi e scarafaggi. L’emergenza rifiuti torna ad infestare Palermo. In via Empedocle, all’interno del Borgo Vecchio, vista l’assenza di contenitori dell’immondizia, qualcuno ha pensato bene di abbandonarla nella piccola strada. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

Davanti all'ufficio di Piazza Giulio Cesare

Flash-mob contro la Tares a Palermo
Cittadini in piazza con la munnizza

Si sono ritrovati in piazza Giulio Cesare, davanti l’ufficio Tares del Comune di Palermo, con diversi sacchetti di immondizia tra le mani, con l’intento di farli recapitare ideologicamente al Comune e per estensione a quello che da tutti è ritenuto il principale responsabile della nuova emergenza rifiuti, il primo cittadino Leoluca Orlando.

0 condivisioni

la rap costa troppo e la raccolta procede a rilento

Torna l’emergenza rifiuti a Palermo
Cassonetti stracolmi in tutta la città

Disagi in diverse zone della città: da via Don Orione alla zona dei cantieri navali, al Borgo vecchio, in via Messina Marine e a Brancaccio le zone più colpite dall’emergenza. Il problema nasce dal fatto che la Rap, la società subentrata ad Amia e Amia Essemme nella gestione del servizio di raccolta dei rifiuti a Palermo, costa troppo: 110 milioni di euro da cui vanno sottratti i circa 95 milioni recuperati con la Tares.

0 condivisioni

Assoluzioni e prescrizioni in appello

Amia, falso in bilancio
Ribaltata la sentenza di primo grado

Tra prescrizioni e assoluzioni la sentenza che condannò gli ex vertici dell’Amia, la municipalizzata che gestisce la raccolta dei rifiuti a Palermo, per falso in bilancio e false comunicazioni sociali, in appello è stata totalmente ribaltata.

0 condivisioni

Lo annunciano le sigle Fp Cgil e Fiadel

Vertenza Amia, Inps pagherà il Tfr
Sindacati: “Passo avanti verso Rap”

Siglato con l’Inps un verbale d’intesa circa l’intenzione di intervenire con l’attivazione del Fondo di Garanzia per il pagamento dei Tfr ai lavoratori. Lo annunciano le sigle sindacali presenti al tavolo, secondo cui il nodo più grosso per il passaggio a Rap sarebbe così sciolto.

0 condivisioni

Falletta (Pd): "Non capisco il criterio della scelta"

Cammarata ai ‘Beni confiscati’, Mangano: “Umiliazione per Palermo”

Dal 3 ottobre l’ex sindaco di Palermo, Diego Cammarata, lavorerà all’agenzia nazionale per i beni confiscati negli uffici di Via Vann’Antò. “E’ l’ennesima umiliazione che il governo nazionale ci sta facendo subire a Palermo. Mentre il Sindaco Orlando si auspicava che l’agenzia adottasse misure più snelle per utilizzare i beni confiscati ai mafiosi e destinarli a

0 condivisioni

Multati cittadini e operatori

Rifiuti a Palermo, agenti in borghese
a caccia di irregolari

Centosette controlli e ottanta contravvenzioni con sanzioni tra i 166 e i 600 euro in un solo mese. E’ il risultato dei servizi di verifica che a settembre hanno interessato privati cittadini e imprese di Palermo ad opera del comando dei vigili urbani. 

0 condivisioni

Il sindaco annuncia azioni legali contro le ditte

Rifiuti, Orlando contro fornitori Rap
“Ritardi nella manutenzione mezzi”

Continua la guerra dei rifiuti a Palermo. Il sindaco Leoluca Orlando, annuncia l’avvio di azioni legali contro alcuni fornitori che la Rap ha ereditato dall’Amia. “Dei 65 autocompattatori di cui dispone l’Amia – accusa il primo cittadino – e affittati alla Rap, che erano più di 70 nel 2000 quando mi dimisi dalla carica di sindaci, ben 42 sono attualmente in manutenzione, con inaccettabili ritardi nell’esecuzione dei lavori da parte di alcune ditte esterne addette alla manutenzione”.

0 condivisioni

La struttura della famiglia di Gino u mitra

Palermo, rimosso il chiosco
degli Abbate alla Kalsa

Intervento questa mattina nel cuore della Kalsa a Palermo. Agenti di polizia, vigili del fuoco, polizia municipale e personale dell’Amia hanno chiuso l’intera piazza per rimuovere un grosso chiosco adibito a bar ristorante che era ritenuto un centro di spaccio della zona.

0 condivisioni

La denuncia del consigliere della VI circoscrizione

Palermo, Cep invaso dai rifiuti
Spina: “Fallimento di Orlando”

Il quartiere Cep a Palermo è invaso dai rifiuti. La denuncia arriva dal consigliere della VI circoscrizione Santino Spina. Il consigliere attacca direttamente l’amministrazione comunale e la Rap, la nuova società che gestisce i rifiuti che ha preso il posto dell’Amia.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui