domenica - 16 giugno 2019

 

Archivio

la lettera a governo, sindacati e anac

Gestione rifiuti, Anci Sicilia:
”Condizione da terzo mondo”

“Da troppo tempo la gestione del sistema dei rifiuti è caratterizzata da una condizione che unisce ad una complessiva inefficienza del sistema il grave disagio per i cittadini e un aggravio di costi per gli Enti locali”, ha dichiarato Leoluca Orlando, presidente di Anci Sicilia.

0 condivisioni

per il contrasto alla corruzione

guardia di finanza

Pubblica amministrazione, protocollo d’intesa tra Fiamme gialle e Anac

Il protocollo definisce compiutamente gli ambiti operativi dell’attività di prevenzione della corruzione nella Pubblica Amministrazione che, su indicazione dell’Autorità, sarà svolta da personale del Nucleo Speciale Anticorruzione del Corpo.

0 condivisioni

chiesto parare all'anac

Corso martiri, l’assessore Di Salvo:
“A breve la concessione edilizia”

I progetti definitivi per le opere di urbanizzazione primaria e i servizi pubblici sono stati presentati il 3 settembre, mentre lo scorso 31 agosto è stata inviata all’Autorità nazionale anticorruzione una richiesta di parere sulle modalità dell’appalto.

0 condivisioni

nel pomeriggio l'incontro con cantone

Gestione rifiuti, Anci Sicilia in audizione all’Anticorruzione

Il Presidente di AnciSicilia dal 2012 continua a presentare a diverse Autorità, segnalazioni ed esposti su diverse “anomalie strutturali e criminogene”che caratterizzano il sistema dei rifiuti in Sicilia. Una denuncia ribadita di fronte alla Commissione Parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti.

0 condivisioni

il presidente dell'anci ha più volte segnalato anomalie

Ciclo rifiuti, Orlando convocato
dall’Agenzia anti corruzione

“Nell’ultimo decennio si è invocato qualcosa che poi non si realizzava – ha dichiarato Leoluca Orlando – e tutto questo era finalizzato a realizzare un risultato: la discarica indifferenziata”.

0 condivisioni

il senatore Giarrusso contro la prof Nicotra

Due siciliane all’Anticorruzione
Il M5S promette battaglia

Il Movimento 5 Stelle prepara una vero e proprio “Vietnam” contro le nomine del presidente del consiglio, Matteo Renzi annunciate venerdì scorso dopo la riunione del consiglio dei ministri e che dovranno passare nelle aule del Parlamento per il voto di deputati e senatori. E’ il senatore catanese, Mario Giarrusso ad annunciarlo al Fatto Quotidiano.

0 condivisioni

La conferenza stampa del premier a palazzo Chigi

Renzi e la promessa della riforma della P.A.
Appalti: “Restrizioni per aziende corrotte”

Il decreto sulla Pubblica amministrazione al centro del consiglio dei ministri di oggi è entrato con 130 articoli ma nel corso della seduta si è asciugato. E di molto. Per Matteo Renzi si tratta, dopo il viaggio in Medio Oriente per una missione commerciale, di “rispettare” la scadenza di giugno che aveva annunciato come il

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.