Archivio

l'ars deve stabilire come usare il contributo regionale

Precari enti locali, il decreto Madia accende la speranza delle assunzioni

Per gli oltre 20 mila precari degli enti locali siciliani potrebbe essersi aperto uno spiraglio, e sperano adesso più che mai nella stabilizzazione con il decreto sulle assunzioni nella pubblica amministrazione firmato la scorsa settimana dal ministro Madia. La norma prevede lo stop al divieto di assunzione per i Comuni e gli altri enti pubblici che attualmente hanno più del 50 per cento di spesa corrente impegnato per stipendi di personale.

0 condivisioni

E' successo a Messina

Tenta di farsi assumere con le minacce: arrestato per estorsione

I carabinieri hanno arrestato a Messina Mario Morgante, 27 anni, per tentativo di estorsione. Avrebbe cercato, insieme a dei complici, di farsi assumere dal direttore di un cantiere edile minacciandolo.

0 condivisioni

Cerca commessi, responsabili e tecnici

Carpisa offre lavoro
in diverse regioni d’Italia

La società Carpisa è attualmente alla ricerca di tecnici di prodotto pelletteria, responsabili, store manager e, soprattutto, addetti al punto vendita in diverse città italiane, prevalentemente concentrate in Liguria e nel Lazio.

0 condivisioni

La delibera è stata presentata dal consigliere Filoramo

Comune di Palermo: presto assunti LSU precari

Col voto del Consiglio Comunale di Palermo sulla delibera, presentata dal consigliere Filoramo, si dà mandato agli uffici comunali di predisporre tutti gli atti
necessari al fine di procedere all’assunzione degli LSU ancora non stabilizzati, nelle more dell’approvazione del decreto Milleproroghe che dovrebbe consentire un’apertura nelle maglie delle assunzioni negli enti pubblici.

0 condivisioni

A parlare della vicenda Michele Aiello

Romano chiese l’assunzione del genero di un boss

Nuove accuse per l’ex ministro dell’agricoltura Saverio Romano l’imputato, davanti al Gup di Palermo, di concorso in associazione mafiosa. A fare il nome del politico del Pid, questa volta, non è un collaboratore di giustizia ma un condannato per mafia, l’ex manager della sanità privata Michele Aiello.

0 condivisioni

Distribuiti nell'autoparco di Brancaccio

Moduli assunzione falsi
Amia denuncia

Amia, l’azienda di igiene ambientale di Palermo, ha segnalato alla Questura e al Comando provinciale dei carabinieri che ignoti hanno distribuito all’interno dell’autoparco di Brancaccio dei falsi moduli per richiesta di assunzione presso l’azienda. I moduli sono stampati su carta intestata che risulta anche contraffatta, e contengono spazi da compilare e riempire con i dati personali, per partecipare ad una presunta selezione per ”qualunque qualifica”.

0 condivisioni

Tra di loro anche un operatore informatico di 22 anni

18 nuovi dipendenti per la Provincia di Agrigento

Si tratta di appartenenti a diverse qualifiche funzionali, assunti attraverso l’Ufficio Provinciale del Lavoro o tramite mobilità esterna.

0 condivisioni

Giovani e lavoro, il diktat dell’assunzione sicura

Solo il 6% dei neo-laureati ha un contratto a tempo indeterminato. Inoltre, per la loro selezione, le aziende spendono meno di mille euro e impiegano meno di un mese. Ma negli ultimi 12 mesi quasi il 30% delle aziende ha assunto oltre il 60% di chi era in stage.

0 condivisioni

“Berlusconiana”: caro Letta, alla prima che mi fai….

Come un Presidente del Consiglio debba comportarsi nelle conferenze stampa ufficiali, bisognerebbe spiegarlo a Silvio Berlusconi, e dovrebbero farlo i suoi sottosegretari alla Presidenza, addetti alle comunicazione, come Bondi e Bonaiuti, per non parlare di Gianni Letta che dirige l’ufficio di Presidenza, essendo, oltretutto, Bonaiuti e Letta, giornalisti professionisti dal lungo passato…

0 condivisioni

Formazione in Sicilia: svolta (dirigista) decisiva?

Sono state emanate le nuove linee guida per il settore della formazione professionale. L’assessore al Lavoro, Luigi Gentile, la definisce “una svolta decisiva” mentre il governatore Raffaele Lombardo definisce una “vergogna” il sistema ereditato da Cuffaro.

Andiamo alle novità partendo dallo stop per i nuovi enti di formazione e alla revoca “immediata dell’accreditamento” per quelli che non rispetteranno le regole. Finita la possibilità dell’uso improprio e vergognoso dei politici dell’ente di formazione fatto in casa per fini clientelari!!

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui