giovedì - 19 settembre 2019

 

Archivio

Continuano le rivelazioni del pentito

Galatolo: ” Messina Denaro voleva riorganizzare la mafia palermitana”

Continuano le rivelazioni del pentito Vito Galatolo. Secondo il suo racconto Matteo Messina Denaro, oltre ad essere pronto ad uccidere il pm Di Matteo, avrebbe deciso di essere lui a capo di Cosa Nostra, sebbene latitante, e il suo progetto sarebbe quello di riorganizzare la mafia palermitana.

0 condivisioni

Torna il rischio della strategia dello stragismo

Galatolo: “Per l’attentato a Di Matteo ho procurato 150 chili di tritolo”

Centocinquanta chili di tritolo per uccidere il pm Di Matteo. Ed è stato proprio il neo pentito Vito Galatolo detto “u picciriddu” che lo ha procurato alla fine del 2012 quando Matteo Messina Denaro ordinò la morte del magistrato “perchè stava andando oltre con le indagini”.

0 condivisioni

La sua famiglia è già in una località protetta

Si pente Vito Galatolo
Duro colpo per Cosa nostra

Ora è ufficialmente un pentito. Dopo avere fornito notizie dettagliate sull’attentato già programmato per il pm di Matteo ha deciso di collaborare con la giustizia. La sua famiglia è stata trasferita già in una località protetta. La decisione ha colto di sorpresa gli inquirenti dai quali non trapela nulla al momento.

0 condivisioni

Due le possibili sedi dell'attentato: Palermo o Roma

E’ stato Vito Galatolo ad allertare la Procura
“La morte di Di Matteo decisa in un summit”

E’ stato arrestato cinque mesi fa nell’abito dell’operazione ‘Apocalisse e da allora è al 41 bis ed è stato lui ad avvertire la Procura sul pericolo imminente dell’attentato a Di Matteo. E’ Vito Galatolo, reggente della famiglia dell’Acquasanta, considerato uno degli irriducibili, figura di prima grandezza di Cosa Nostra anche se ha solo 41 anni.

0 condivisioni

Sta valutando se collaborare con la giustizia

“Era pronto l’attentato a Di Matteo”
Parla un grosso esponente mafioso

A parlare non è un mafioso qualunque ma un pezzo grosso della nuova mafia di Palermo che sta valutando se collaborare con la giustizia. Intanto ha rivelato particolari inquietanti e molto importanti sull’attentato al pm Di Matteo raccontatndo appunto che era tutto pronto per ammazzarlo. Ovviamente l’allarme in Procura è notevolmente aumentato e sono già state valutate le misure di sicurezza da adottare. Massima allerta dunque al Palazzo di Giustizia.

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
Oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (25 luglio) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.