martedì - 20 agosto 2019

 

Archivio

proposto tavolo tecnico al tribunale di palermo

Gestione beni confiscati, sindacati elaborano protocollo comune

Cgil, Cisl e Uil hanno spedito stamattina una copia del protocollo, stilato di comune accordo, al presidente del Tribunale di Palermo Salvatore Di Vitale e al presidente della sezione Misure di prevenzione del Tribunale Giacomo Montalbano.

0 condivisioni

nei prossimi giorni l'esito del bando

Beni confiscati a Palermo
214 le richieste di concessione

L’obiettivo è quello di creare nuovi spazi per attività sociali, culturali, educative e ludico-ricreative. In particolare, l’uso degli immobili dovrà prevede la creazione di spazi per la promozione delle attività per rimuovere situazioni di particolare bisogno o emergenza

0 condivisioni

128 le istanze già presentate, 50 i beni da assegnare

Beni confiscati, domani scadenza domande di assegnazione

Possono avanzare l’istanza di concessione i soggetti di Comunità anche giovanili, Enti, associazioni, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, comunità terapeutiche e centri di recupero e cura di tossicodipendenti, associazione di protezione ambientali, operatori dell’agricoltura.

0 condivisioni

oggi davanti la prefettura di palermo

Stop a sfratti e sgomberi
Sit-in degli ‘inquilini’ Sunia

Gli inquilini aderenti al Sunia chiedono di bloccare sfratti e sgomberi e il riutilizzo a scopo abitativo del patrimonio pubblico e dei beni confiscati.

0 condivisioni

il 'tesoro' di giuseppe faro

Società, terreni e case confiscate
Le relazioni dei boss del Catanese

La sproporzione tra i redditi dichiarati e quelli posseduti  si basa sull’organico e prolungato rapporto di frequentazione di Giuseppe Faro con esponenti di vertice delle famiglie mafiose di Catania e Caltagirone.

0 condivisioni

l'iniziativa della cgil a bagheria

Beni confiscati, legge di iniziativa
popolare per tutelare lavoratori

“Contro le mafie riattiviamo il lavoro. Dalla proposta popolare alla legge nazionale” è il titolo dell’iniziativa che la Cgil ha organizzato a sostegno del provvedimento legislativo che ha concluso l’iter alla Camera e che si appresta ad approdare al Senato.

0 condivisioni

i 5 stelle contro una riforma che nonr isolve

Riforma beni confiscati
Nuti: “Solita norma a metà”

La riforma del sistema dei beni sequestrati e confiscati non risolve il problema e lascia ampi margini a nuovi casi Saguto secondo il giudizio dei deputati 5 stelle

0 condivisioni

i 5 stelle attaccano una riforma pessima

Beni confiscati, domani la riforma
Ma la cura è peggiore del male

Non viene prevista alcuna incompatibilità e si lascia la porta aperta a nuovi casi Saguto, perfino peggiori di quanto sembra sia accaduto fino ad ora

0 condivisioni

il magistrato indagato per corruzione

“Basta scorta alla Saguto”
Idv presenta interrogazione

“Ci risulta che l’ex presidente della sezione misure cautelari del Tribunale di Palermo Silvana Saguto abbia ancora a disposizione il servizio di scorta. Chiediamo dunque al ministro della Giustizia di confermare questa circostanza e, in caso, di revocare tale misura”.

0 condivisioni

il comunicato dopo il caso saguto

Beni confiscati, Fondazione Borsellino: “Basta cattivi maestri”

“Cogliamo l’occasione dei provvedimenti sin qui adottati per stigmatizzare il comportamento incoerente di coloro che, nel loro ruolo, non fanno corrispondere alle affermazioni e all’agire pubblico le loro condotte private”.

0 condivisioni

Il caso Saguto e la credibilità delle toghe
Cambiare la legge perchè non accada mai più

Venerdì il Csm deciderà sulla sospensione da funzioni e stipendio del magistrato ma il vero nodo che ancora nessuno ha affrontato è quello di una vera riforma che impedisca nuovi casi Saguto

0 condivisioni

il csm si pronuncerà venerdì

La Saguto verso la sospensione
Lo chiede il Pg della Cassazione

La richiesta è stata avanzata congiuntamente dalla Cassazione e dal Ministro della giustizia. Si apre una procedura disciplinare grave per l’ex presidente della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo

0 condivisioni

accelerazione dovuta al caso saguto

Un affare da 60 miliardi di euro
Arriva la riforma per i beni confiscati

Il caso Saguto a Palermo ha accelerato ,l’iter di una riforma attesa da circa due anni sia pur fra le polemiche che hanno investito la magistratura in fase di scontro con l’esecutivo

0 condivisioni

"non ti curar di lor ma guarda e passa"

Manfredi e le offese della Saguto
Lettera aperta alla figlia di 9 anni

Le parole dell’ex presidente della sezione Misure di prevenzione del tribunale Silvana saguto non meritano risposta, dice Manfredi Borsellino, ma la domanda di mia figlia sì

0 condivisioni

il 'massacro' delle intercettazioni alla saguto

Dalla gestione allegra dei beni confiscati alle offese ai Borsellino

Le intercettazioni a carico di Silvana Saguto tirano in ballo anche il prefetto di palermo ma la società si indigna per le offese intercettate alla famiglia Borsellino

0 condivisioni

emergono stralci di intercettazioni dello scorso giugno

L’inchiesta sui beni confiscati e le difficoltà economiche di casa Saguto

Continuano ad emergenze stralci di intercettazioni dei mesi scorsi fra l’ex presidente della sezione Misure di prevenzione, Silvana Saguto e il suo principale amministratore giudiziario ovvero l’avvocato Cappellano Seminara

0 condivisioni

Saranno destinati alle Forze dell'Ordine

Assegnati al Comune di Lipari
beni confiscati alla mafia

Nove appartamenti realizzati all’interno del residence “Baia Fenicia” di Vulcanello saranno consegnati oggi al Comune di Lipari dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

0 condivisioni

l'inchiesta de l'espresso domani in edicola

Mafia e beni sequestrati, il ‘business’ degli amministratori giudiziari

Il settimanale L’Espresso, in edicola domani, dedica un’ampia inchiesta sui beni sequestrati puntando la lente di ingrandimento su Italcementi, Italgas, il gruppo Mollica e le societa’ italiane del colosso energetico spagnolo Gas Natural Fenosa.

0 condivisioni

il fascicolo aperto dalla procura nissena

Inchiesta beni confiscati
Lascia anche il ‘vice Saguto’

Intrecci sempre più complessi intorno ad una vicenda poco chiara. coinvolti altri due magistrati di Palermo ma possibile una inchiesta bis in altra procura sulla fuga di notizie visto che uno degli indagati risponde di violazione del segreto d’ufficio

0 condivisioni

il fondatore di libera a palermo

Beni confiscati, Don Ciotti:
”Il sistema non funziona”

Il prefetto Caruso ha denunciato un sistema che non funzionava, parcelle spropositate che finivano agli amministratori giudiziari e ritardi. E' stato umiliato da tanti ma e' stata una persona perfetta, pulita e trasparente e con un grande naso da bravo poliziotto”.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.