domenica - 15 dicembre 2019

 

Archivio

In corso l'iter per il liceo Lincoln di Enna

Statalizzazioni licei ex Province, ok
per personale linguistico di Palermo

Garantita la stabilità del personale per il personale docente e Ata dell’Istituto provinciale di lingue e culture Ninni Cassarà di Palermo.

0 condivisioni

L'ex assessore e deputato scomparsa

Alessandra Siragusa, Davide Faraone
la ricorda due anni dopo la morte

Il sottosegretario all’Istruzione, Davide Faraone, ricorda Alessandra Siragusa, in occasione del secondo anniversario della morte di onorevole e già assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Palermo.

0 condivisioni

sit in dei sindacati e corteo degli studenti

Emergenza casa e ‘Buona scuola’
A Catania è protesta sotto l’albero

Natale è alle porte, ma a Catania è sempre tempo di proteste: due oggi nel centro storico del capoluogo etneo: sit in dei sindacati per l’emergenza casa e degli studenti dell’Archimede contro la ‘Buona Scuola’.

0 condivisioni

gli istituti coinvolti

Protesta contro la Buona Scuola
Studenti catanesi occupano licei

A Catania è quasi una “tradizione” occupare le scuole per qualche giorno a dicembre e anche quest’anno gli studenti hanno dato il via ad un’ondata di assemblee permanenti.

0 condivisioni

la circolare della preside

Scuole occupate a Palermo
Chiusura ‘preventiva’ del Volta

Le scuole palermitane sono in fermento tra scioperi, assemblee permanenti e occupazione. La preside della scuola Volta decide di chiudere l’istituto due giorni per impedire agli studenti di occupare.

0 condivisioni

contro la buona scuola, il 20 novembre il corteo

Studenti sul piede di guerra
Sei scuole occupate a Palermo

Si aggiungono dunque altre tre scuole a quelle già occupate in questo momento, per un totale di sei scuole (Nautico, Rutelli, Vittorio Emanuele III, Basile di Monreale, Paolo Borsellino e Galilei) in un percorso di mobilitazione che sta coinvolgendo tutti gli studenti palermitani.

0 condivisioni

il corteo partirà da piazza roma

Studenti catanesi oggi in piazza
Ancora protesta contro Buona scuola

A distanza di un mese gli studenti tornano a manifestare contro la riforma della scuola varata dal governo Renzi già diverso tempo  fa. A Catania i giovani dei licei catanesi si incontreranno in piazza Roma alle 9.00 per la Giornata internazionale degli studenti e per continuare la protesta contro la Buona Scuola.

0 condivisioni

dilaga la protesta studentesca a palermo

Giornata di fuoco per le scuole
Occupati Rutelli e V.E III

Gli studenti: “Non occupiamo perché vogliamo allungare le vacanze; per noi la pratica dell’occupazione è utile perché gli studenti diventano realmente protagonisti della gestione della propria scuola”.

0 condivisioni

occupazione anche al nautico ma sospesa al cannizzaro

Palermo, occupato anche il Garibaldi
Studenti sul piede di guerra

Una delle scuole del centro di Palermo che tradizionalmente è fra le prime ad occupare non poteva restare indietro così anche al Garibaldi lezioni sospese e studenti in occupazione.

0 condivisioni

il 20 novembre manifestazione per le vie della città

Si allarga la protesta studentesca
Occupato il Nautico di Palermo

Gli studenti della succursale (circa 150) hanno raggiunto il plesso centrale con un corteo spontaneo che ha attraversato le vie del centro, per portare supporto agli studenti della centrale.

0 condivisioni

Domani 17 novembre

Gli studenti tornano in piazza
Mobilitazione contro ‘Buona Scuola’

Domani 17 novembre, gli studenti si incontreranno in piazza Roma alle 9.00 per sfilare tra le strade del centro, con striscioni contro la tanto discussa riforma Renzi sulla scuola.

0 condivisioni

il sottosegretario risponde alle polemiche

Polemiche su ‘Buona scuola’
Faraone: “10mila siciliani assunti”

Intanto a Palermo gli studenti occupano il Liceo Cannizzaro e si preparano a protestare con altre occupazioni proprio contro la riforma della Buona scuola

0 condivisioni

Il primo istituto palermitano a fermarsi

Occupato il liceo Cannizzaro
Proteste contro la ‘Buona Scuola’

Occupato dagli studenti il liceo scientifico Cannizzaro a Palermo. La protesta contro i provvedimenti della riforma della Buona Scuola del governo Renzi.

0 condivisioni

in diecimila in piazza

Gli studenti paralizzano Palermo
Corteo contro la ‘Buona Scuola’

Concentramento in piazza Castelnuovo e corteo. In diecimila, secondo gli organizzatori, bloccano la città per protestare contro la riforma della scuola

0 condivisioni

l'iniziativa della rete degli studenti medi

Buona Scuola e politiche accoglienza
Mobilitazione studenti in sei città

La mobilitazione che utilizza lo slogan “Abbattiamo i muri, costruiamo il futuro” è in programma a Palermo, Trapani, Caltanissetta, Canicattì, Siracusa e Vittoria. Gli studenti criticano la politica dell’accoglienza adottata dall’Ue.

0 condivisioni

l'intervento del sottosegretario

Davide Faraone rottama tutti: “Si cambia solo col commissariamento”

Non ne parla. Neppure se ‘parti’ da lontano con domande ‘morbide’. Ma di Crocetta, del governo regionale e di ipotetica sua stessa candidatura alla presidenza della Regione, tace. Ma solo con i giornalisti.

0 condivisioni

l'assemblea delle rsu annuncia proteste

La scuola catanese contro Renzi
Piovono critiche sulla Riforma

Dall’assemblea provinciale delle Rsu  di Catania è arrivato uscito un secco “no” alla legge e una convinta mobilitazione, già ripresa lo scorso primo settembre, con una calda e fitta agenda di impegni e assemblee su tutto il territorio provinciale.

0 condivisioni

la richiesta del M5S

“Buona Scuola incostituzionale, governo Crocetta presenti ricorso”

La legge, a parere del M5S, presenta diversi profili di incostituzionalità che riguardano la chiamata diretta degli insegnanti da parte dei dirigenti scolastici, l’alternanza scuola-lavoro, l’autonomia degli organi collegiali rispetto al dirigente scolastico.

0 condivisioni

continuano le proteste contro riforma scuola

Esodo dei prof precari verso Nord, ma con supplenza si può evitare

Nuova mobilitazione unitaria questa mattina dei sindacati scuola Flc Cgil, Cisl, Uil e Snals contro la riforma della scuola che ha creato un esercito di deportati, decine di migliaia di precari che hanno dovuto scegliere tra lasciare la famiglia o rinunciare, dopo decenni di precariato, alla stabilizzazione.

0 condivisioni

Dall'Isola il 'contingente' di docenti più corposo

Dalla Sicilia verso il Continente
Ecco chi lascia per una cattedra

Il giorno dopo l’avvio della Fase b del piano di immissione in ruolo degli insegnanti è guerra di cifre. C’è, però, una certezza: la Sicilia continua essere terra di emigrazione, dall’Isola partirà verso il Continente il gruppo più nutrito di docenti.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.