domenica - 16 giugno 2019

 

Archivio

si sommano ai 2.500 esuberi già dichiarati

Almaviva, persa la commessa Enel: altri 500 licenziamenti

I sindacati: “La notizia piombata addosso ieri sera come una tegola sulla testa dei lavoratori, sta facendo tremare la terra sotto i piedi di Almaviva perché i 500 licenziamenti annunciati per la perdita della commessa Enel si sommano a 2.500 esuberi già dichiarati sul sito di Palermo”.

0 condivisioni

l'ennesimo appello dei sindacati

Vertenza Almaviva, scenario sempre più cupo: “Istituzioni intervengano”

La modifica dell’inquadramento dal settore Industria a Servizi operata dall’Inps per l’azienda Almaviva Contact ha causato la revoca dei contratti di solidarietà difensiva di tipo A con data retroattiva dall’1 dicembre e la conseguente perdita dell’ammortizzatore sociale.

0 condivisioni

lo ha deciso l'inps

Almaviva, stop contratti solidarietà: 5mila dipendenti a rischio

L’Inps ha comunicato che, a seguito di accertamenti ispettivi, ha provveduto alla variazione di classificazione aziendale di Almaviva dal settore industria al settore terziario, “corrispondente alla effettiva natura dell’attività svolta nell’ambito dei servizi”.

0 condivisioni

chiesto tavolo nazionale per la soluzione

Vertenza Almaviva, oltre 2mila operatori in presidio in Prefettura

“Almaviva tra Palermo e Catania conta 6 mila addetti. Bisogna trovare subito un percorso condiviso per riportare la vertenza a un tavolo nazionale”. E’ quanto ha chiesto oggi il segretario Slc Cgil Palermo Maurizio Rosso.

0 condivisioni

Domani scioperano i lavoratori di Almaviva

Call center, vertenza 4U a Palermo
Raggiunta pre-intesa in Prefettura

Raggiunta una pre-intesa per garantire la tenuta occupazionale di tutti i 330 operatori del call center 4U a Palermo. Ma domani sciopereranno i lavoratori di Almaviva.

0 condivisioni

contro le delocalizzazioni 'selvagge'

Call center, lavoratori Almaviva presentano diffida allo Stato

Al centro della diffida c’è la mancata applicazione da parte del ministero dello Sviluppo economico della norma che regola le attività dei call center italiani che delocalizzano all’estero.

0 condivisioni

a causa dei cambi d'appalto

Call center, sit-in a Palermo
Migliaia di lavoratori a rischio

C’è tensione tra i lavoratori perché sono molti i call center a rischio. I 262 operatori di Atlanet, nel passaggio da Accenture a Bt hanno perso parte dell’integrativo aziendale. Un altro caso aperto è quello del call center 4U servizi, che conta 333 dipendenti.

0 condivisioni

la soddisfazione dei sindacati

Call center, nuova clausola tutela
i lavoratori nei cambi di appalto

I lavoratori interessati sono 90.000 nel Paese, 20.000 dei quali in Sicilia. Con la clausola sociale coloro che perdono il lavoro perché viene meno la commessa all’azienda presso la quale sono occupati potranno continuare a lavorare con l’azienda che subentra.

0 condivisioni

bisogna segnalare l'anomalia al call center di amap

Acqua, mancato recapito bollette
nei comuni gestiti da ex Aps

Per qualsiasi informazione contattare il numero 091279111 (risponditore automatico) o al numero verde 800-915333, terza opzione (esclusivamente da telefono fisso).

0 condivisioni

il cantautore denuncia il calvario dei lavoratori

I precari dei call center in un video
Paolo Antonio sceglie Gesù

È Gesù Cristo il protagonista del nuovo video di Paolo Antonio, “Lavoro in un Call center”. Il cantautore siciliano, con il suo solito estro e la sottile ironia, ha scelto il trentatreenne più noto al mondo e lo ha vestito dei panni di un giovane di oggi, costretto, come molti suoi coetanei, a lavorare in un call center.

0 condivisioni

il presidio in via la malfa e in tutta italia

Palermo, scioperano lavoratori Telecom: annunciati 4 mila esuberi

La manifestazione sta registrando grande successo in tutta Italia. Anche a Palermo lo sciopero è riuscito: sono numerosi i lavoratori raccolti davanti alla sede, soprattutto dipendenti del call-center che maggiormente temono per il posto di lavoro

0 condivisioni

dopo l'incontro di oggi

Vertenza 4U, spiragli di soluzione
Sindacati convocati domani

“Si intravede una possibile soluzione per i dipendenti del call center 4U”: così esordisce il segretario della Slc Cgil, Maurizio Rosso, a conclusione dell’incontro che si è tenuto oggi a palazzo delle Aquile con il sindaco Leoluca Orlando, la 4U Servizi, i sindacati, l’assessore alle Attività produttive Giovanna Marano. Una possibile conclusione in senso positivo

0 condivisioni

manifestazione alla prima del teatro massimo

Le istituzioni si occupino di noi
Protesta dei 370 del call center 4U

Protesta dei lavoratori del call center 4U davanti alla scalinata del teatro Massimo, in piazza Verdi, in occasione della prima de “Un ballo in maschera” di Giuseppe Verdi. Ieri sera i 370 dipendenti del call center hanno deciso di portare all’attenzione de palermitani la loro vicenda che considerano dimenticata dalle istituzioni e dall’opinione pubblica. “Approfittiamo

0 condivisioni

se ne occuperanno il ciapi di priolo e british telecom

Call center, 3 milioni per riqualificare i dipendenti Accenture di Palermo

Un investimento di tre milioni di euro finanziato dallo Stato per la formazione continua, affidata al Ciapi di Priolo con l’affiancamento dei tutor di British Telecom Italia. E’ questo, a grandi linee, il piano di formazione messo a punto dalla Regione Siciliana e dalla multinazionale per la riqualificazione professionale dei 262 addetti del Contact center Accenture di Palermo.

0 condivisioni

l'appello della fistel cisl

Esuberi in vista al call center Qè
“Lavoratori e azienda da tutelare”

Dopo il Caso Almaviva un altro call center si trova a fronteggiare le difficoltà legate alla flessione delle commesse. Secondo quanto riferisce la Fistel Cisl di Catania, l’azienda Qè di Paternò sarebbe pronta ad avviare un piano di esuberi.

0 condivisioni

a redigerlo il sindacato slc cgil di palermo

Caso Almaviva, un piano
per ‘salvare’ i call center

L’Slc, dopo l’incontro dei giorni scorsi tra Davide Faraone e i dipendenti di Almaviva, ha inviato al sottosegretario all’Istruzione, come da accordi verbali, un documento con le richieste del sindacato da inserire in un piano per mettere in sicurezza il settore dei call center.

0 condivisioni

a rischio 1700 posti di lavoro

Call center, il caso Almaviva
approda al Parlamento europeo

La questione Almaviva, il call center che vede a rischio oltre 1700 posti di lavoro in Sicilia, ultimo possibile caso di delocalizzazione aziendale, varca i confini nazionali, grazie alla interrogazione depositata in queste ore dall’eurodeputato siciliano del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao alla Commissione Europea.

0 condivisioni

dopo aggiudicazione commessa wind

Call center, se la regola non c’è
Le speranze dopo il caso Almaviva

Un sorriso a metà nonostante sia stato segnato un punto fondamentale che dovrebbe garantire la sopravvivenza di molti posti di lavoro, dopo la conferma della commessa Wind.

0 condivisioni

martedì nuovo sit in dei lavoratori

Call center Almaviva e 4U:
“Subito certezze e stipendi arretrati”

“All’Azienda chiederemo i criteri per la scelta del personale per la cassa integrazione del 2015, che venga dunque distribuita in modo equo rispetto a quanto fatto in passato, e un piano di rientro degli stipendi arretrati , gli ultmi tre, da saldare entro fino mese, i 375 lavoratori sono stanchi, vogliono risposte”.

0 condivisioni

Presidio dalle 9 alle 14 davanti alla sede dell'azienda

Senza stipendio da tre mesi
In sciopero operatori call-center 4U

In sciopero oggi i 375 operatori del call-center 4U, “senza stipendi da tre mesi”, lamentano. L’astensione dal lavoro è stata proclamata da Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Ugl Telecomunicazioni: è già la seconda dall’inizio dell’anno.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.