sabato - 19 ottobre 2019

 

Archivio

la denuncia del sindacato di categoria

Siracusa, agente penitenziario
aggredito a morsi da un detenuto

“Ancora una volta – dichiara il Segretario Regionale della UIL – si arricchisce il bollettino della guerra per la gestione della sicurezza nelle carceri di cui gli unici che soccombono sono i poliziotti penitenziari in front-office in questi eventi che oramai hanno toccato livelli di quotidianità insopportabile”.

0 condivisioni

errori dei magistrati, spesi 600 milioni in 20 anni

Quanto ci costano gli errori giudiziari
Palermo ‘sul podio’ dei risarcimenti

Come riporta il Corriere della Sera di oggi, negli ultimi 20 anni gli errori dei magistrati sono costati quasi 600 milioni di euro. A Palermo, dall’inizio del 2014, sono stati 35 i casi i casi di ingiusta detenzione, con un risarcimento pari a 2 milioni, 790 mila e 476 euro.A fornire il dato è il vice ministro della Giustizia, Enrico Costa (Ncd).

0 condivisioni

la firma stamane a roma

Emergenza carceri, protocollo
tra Anci Sicilia, ministero e Regione

I detenuti in Sicilia sono circa 7.000 a fronte di una disponibilità di 5.500 posti. In alcuni istituti, come all’Ucciardone di Palermo o al carcere di Piazza Lanza a Catania, si arriva a ‘stipare’ 10 detenuti in ogni cella. Una situazione di emergenza che il Governo italiano ha cercato di fronteggiare con l’approvazione del decreto svuota carceri ma la soluzione dell’emergenza è ancora lontana.

0 condivisioni

l'ex pm antimafia stasera a "presadiretta"

Giustizia, Sabella: “Servizi segreti hanno nascosto notizie a magistrati”

“Quello che non dovrebbe accadere è che i servizi di sicurezza possano by-passare o impedire che alcune notizie di reato arrivino all’autorità giudiziaria o acquisire in anteprima notizie di reato per fare in modo che poi non arrivino all’autorità giudiziaria. Lo dice Alfonso Sabella, ex pm antimafia a Palermo, a ‘Presadiretta’, il programma di Riccardo Iacona in onda questa sera su Rai3, in onda questa sera su Rai3.

0 condivisioni

L'amarezza di Salvo Fleres su Facebook

Detenuti

Emergenza carceri in Sicilia
Primo Natale senza garante

“Dopo tanti anni, è il primo Natale durante il quale non ho visitato i detenuti. Il motivo lo conoscete tutti. Mi dispiace molto, in cambio ho assistito gli infermi. Tantissimi auguri a tutti“. E’ questa l’amara considerazione postata qualche ora fa su Facebook da Salvo Fleres, per sette anni garante dei detenuti siciliani. Una carica

0 condivisioni

Torna il cavallo azzurro: macchina teatrale anti-manicomi

Carceri, diminuiscono gli internati
negli Ospedali psichiatrici giudiziari

Calano le presenze negli Ospedali psichiatrici giudiziari.Lo rivelano i dati del Dipartimento dell’amministrazione giudiziaria. Fino al 4 aprile di quest’anno sono state internate 1.015 persone (91 donne). Nel 2011 si era raggiunto il picco con 1.484 ricoveri.

0 condivisioni

Detenuti siciliani senza difensore: "In 2 mesi 400 nuovi casi"

Caso Cancellieri, l’ex garante Fleres: “Anch’io feci scarcerare anoressico”

“Il caso Cancellieri non è un caso. Anch’io tre anni fa a Messina ho contribuito alla scarcerazione di un detenuto anoressico recluso al penitenziario Gazzi”. L’ex garante dei detenuti siciliani, Salvo Fleres, spiega così il suo punto vista sulle polemiche che hanno colpito il ministro della Giustizia, Annamaria Cancellieri, accusata di aver favorito Giulia Ligresti.

0 condivisioni

l'iniziativa

Tanasi: “Codacons lancia class action nazionale per i detenuti”

Il Segretario Nazionale Codacons e candidato alla carica di Garante dei detenuti in Sicilia interviene in merito alla condizione critica che dilaga nelle carceri italiane, annunciando un’azione per la “tutela dei diritti dei detenuti che parte dalla Sicilia e che presto si estenderà alle altre strutture di detenzione italiane”.

0 condivisioni

"Rischia di essere vanificato il lavoro di 7 anni"

Sicilia senza garante dei detenuti
Scaduto l’incarico di Salvo Fleres

Da 20 giorni i detenuti siciliani non hanno più il loro Garante. E’ infatti scaduto l’incarico di Salvo Fleres, nominato sette anni fa, che ormai era divenuto il punto di riferimento della popolazione carceraria nell’Isola. Il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, non ha ancora nominato scelto il successore di Fleres che, in realtà, potrebbe essere confermato e resta ad oggi l”unico candidato per questo ruolo.

0 condivisioni

I dati emersi dalla ''Giornata del reinserimento sociale''

Emergenza carceri in Sicilia
Fleres: “In mille idonei al lavoro”

I dati sono emersi durante la conferenza svoltasi nell’ambito della ”Giornata del reinserimento sociale” organizzata dal Garante dei diritti dei detenuti della Sicilia, Salvo Fleres.

0 condivisioni

Iniziativa del Garante dei detenuti siciliani, Salvo Fleres

Emergenza carceri, a Palermo
la ‘Giornata del reinserimento’

Offrire un’immagine completa del mondo delle carceri siciliane e delle sue criticità attraverso i racconti dei reclusi ma anche preparare il loro reinserimento sociale così come prevede l’ordinamento penitenziario. Sono questi gli obiettivi della “Giornata del reinserimento”, una manifestazione organizzata dal Garante dei diritti dei detenuti della Sicilia, Salvo Fleres, che si terrà domani a Palermo.

0 condivisioni

Il coordinatore siciliano di Sel nel carcere di Palermo

Carceri, Palazzotto visita Pagliarelli
“Situazione insostenibile”

Erasmo Palazzotto, deputato nazionale e coordinatore siciliano di Sel, ha visitato l’istituto di pena ‘Pagliarelli’ di Palermo, in occasione dell’iniziativa ‘Evasioni d’Estate’, promossa dall’Istituto, in collaborazione col Centro ‘Padre Nostro’.

0 condivisioni

il provvedimento del ministro cancellieri

Carceri, sospesa la chiusura
degli istituti di Modica e Nicosia

Il ministro della Giustizia Annamaria Cancellieri ha disposto la sospensione la chiusura degli istituti penitenziari di Modica e di Nicosia. La sospensione pare si sia resa necessaria per verificare la situazione del sistema carcerario in provincia di Ragusa.

0 condivisioni

in visita alla casa circondariale di catania

Carceri, Anselmo: “Subito leggi
per migliorare la situazione”

“Piazza Lanza, per quanto non si tratti di una struttura carceraria delle peggiori tra quelle siciliane, è comunque un esempio delle maggiori criticità del sistema penitenziario”. E’ il commento dei parlamentari regionali Alice Anselmo e Mario Alloro e del sindaco di Enna Paolo Garofalo, in visita istituzionale alla Casa circondariale di Catania

0 condivisioni

2.170 detenuti morti dal 2000

Allarme carceri, in 6 mesi 26 suicidi

Nelle prigioni del Paese il tasso di suicidi è di circa venti volte superiore a quello registrato tra la popolazione libera. Dal 2000 ad oggi sono 2.170 i morti dietro le sbarre di cui oltre un terzo, 778, per suicidio.

0 condivisioni

Il vice capogruppo del Pds-Mpa in visita all'Ucciardone

Emergenza carceri Sicilia, Figuccia:
‘Regione chieda intervento ministero’

“Proporrò un ordine del giorno all’Ars che impegni il governo regionale ad attivarsi presso il ministero per la Giustizia affinché venga attenzionata la situazione delle carceri siciliane”. Queste le parole del Il vice capogruppo del Pds-Mpa all’Ars, Vincenzo Figuccia, dopo aver visitato la struttura detentiva dell’Ucciardone di Palermo.

0 condivisioni

Il palazzo era in uno stato di totale abbandono

Degrado patrimonio artistico
Sequestrato il palazzo ‘della Vicaria’

Il nucleo Tutela del patrimonio artistico della polizia municipale ha eseguito stamattina il sequestro del palazzo ‘della Vicaria’, di proprietà del Ministero delle Finanze, già sede dell’Intendenza di Finanza, in Corso V. Emanuele.

0 condivisioni

Il deputato catanese appena entrato nel governo Letta

Carceri, il sottosegretario Berretta:
“Puntare sulle misure alternative”

“Lavorerò insieme al ministro Cancellieri e alla squadra ministeriale affinché si affrontino le tante questioni che attengono all’organizzazione della Giustizia, a partire dalla difficile situazione delle carceri: l’Italia è il terzo Paese d’Europa per sovraffollamento, è necessario porre particolare attenzione alle condizioni di vita dei detenuti incentivando l’ampliamento delle alternative alla detenzione e favorendo il reinserimento sociale”. Queste le prime parole da sottosegretario alla Giustizia Giuseppe Berretta, deputato catanese del Pd.

0 condivisioni

Alle regionali aveva votato un solo detenuto

Elezioni: centocinquanta detenuti dell’Ucciardone chiedono di votare

Forte inversione di tendenza per il voto nelle carceri. Sono 150 i detenuti del carcere palermitano dell’Ucciardone che hanno chiesto di esercitare il loro diritto al voto usufruendo del seggio speciale carcerario. Un dato imponente se paragonato alle scorse elezioni regionali quando solo un detenuto dell’Ucciardone scelse di votare. Il dato è stato comunicato dalla

0 condivisioni

La candidata di Amnistia Giustizia e Libertà a Palermo

Bernardini: “Italia e Sicilia rientrino nella legalità su carceri e giustizia”

Terza tappa siciliana per Rita Bernardini, capolista alla Camera nelle circoscrizioni Sicilia 1 e Sicilia 2 per la lista Amnistia Giustizia e Libertà. Dopo Catania e Messina, la deputata radicale anche a Palermo ha scelto l’ingresso di un carcere, l’Ucciardone, come teatro della sua conferenza stampa in vista del voto di sabato e domenica prossimi.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.