lunedì - 11 novembre 2019

 

Archivio

Oltre 7mila in Sicilia

Carceri, quasi 20mila detenuti in sovrannumero

Oltre 9mila (9.263 a fronte di una capienza di 6.051) i detenuti nelle carceri in Lombardia, poco piu’ di 7mila in Sicilia (7.088 contro 5.555 posti previsti) e nel Lazio.

0 condivisioni

Le dichiarazioni del presidente Francesco Greco

L’Ordine degli avvocati denuncia:
“Invivibile l’Ucciardone di Palermo”

Dopo la crociata di Marco Pannella che qualche giorno fa ha cominciato lo sciopero della fame in nome dei diritti civili e inviolabili dei detenuti delle carceri italiane adesso anche l’Ordine degli avvocati di Palermo si schiera a sostegno dei detenuti

0 condivisioni

IL CALCIO come veicolo di reinserimento

Il Coni premia i detenuti-allenatori del carcere di Brucoli

Il calcio veicolo di reinserimento lavorativo per i detenuti. Succede a Brucoli, frazione di Augusta, in provincia di Siracusa, dove domani alle 9.30 si svolgerà, nel teatro del locale carcere, la cerimonia di chiusura del corso di allenatore al quale hanno partecipato i detenuti.

0 condivisioni

un dato scoraggiante

Elezioni: in tutta la l'Isola
hanno votato solo 46 detenuti

E’ di certo un dato scoraggiante, ma i detenuti che in Sicilia si sono avvalsi del diritto di voto, sono stati solo 46. L’attuale classe politica è stata quindi totalmente sfiduciata dagli elettori detenuti. Il carcere dove si è registrata la maggiore affluenza, è stato l’Ucciardone di Palermo.

0 condivisioni

un dato scoraggiante

Elezioni: in tutta la l’Isola
hanno votato solo 46 detenuti

E’ di certo un dato scoraggiante, ma i detenuti che in Sicilia si sono avvalsi del diritto di voto, sono stati solo 46. L’attuale classe politica è stata quindi totalmente sfiduciata dagli elettori detenuti. Il carcere dove si è registrata la maggiore affluenza, è stato l’Ucciardone di Palermo.

0 condivisioni

Nell'Isola ci sono 27 istituti penitenziari

La Sicilia è la regione italiana
con il maggior numero di carceri

Sono oltre 11mila in più, rispetto alla capienza regolamentare, i detenuti che occupano i 206 istituti penitenziari italiani che non dovrebbero ospitare più di 45.742 persone. Al 29 febbraio 2012, invece, la popolazione carceraria nazionale contava 66.632 persone.

0 condivisioni

Nell'Isola ci sono 27 istituti penitenziari

La Sicilia è la regione italiana
con il maggior numero di carceri

Sono oltre 11mila in più, rispetto alla capienza regolamentare, i detenuti che occupano i 206 istituti penitenziari italiani che non dovrebbero ospitare più di 45.742 persone. Al 29 febbraio 2012, invece, la popolazione carceraria nazionale contava 66.632 persone.

0 condivisioni

il 12 e 13 ottobre a palermo

Sanità penitenziaria, a Palermo
il convegno nazionale

Due giorni per discutere di una delle primarie emergenze delle case circondariali in Italia, ovvero le difficoltà nel garantire adeguata assistenza medica ai detenuti. Nell’aprile 2008, a seguito del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, sono state interamente trasferite dallo Stato alle Regioni le competenze in materia di sanità anche nel campo penitenziario ma in Sicilia, tale passaggio non è ancora avvenuto.

0 condivisioni

Ne dà notizia il Sappe

Carceri: in due giorni aggrediti 11 poliziotti

Siracusa, Lucca, Firenze Sollicciano, Sanremo, Ancona: sono le carceri nelle quali, negli ultimi giorni, 11 poliziotti penitenziari sono stati aggrediti da detenuti. Lo segnala il sindacato Sappe.

0 condivisioni

la denuncia dell'unione camere penali italiane

Aggressioni e disagi al carcere di Ragusa
E’ “una bomba ad orologeria”

Drammatiche le condizioni lavorative degli operatori penitenziari della casa circondariale di Ragusa. In particolare la FNS CISL Sicilia, citando aggressioni subite da agenti penitenziari, ha definito la situazione di quel carcere come una vera e propria bomba ad orologeria.

0 condivisioni

La proposta del provveditore Veneziano

Mancano uomini e mezzi nelle carceri
“Processi si svolgano in aule bunker”

A causa della carenza di mezzi e uomini della polizia penitenziaria, il provveditore delle carceri in Sicilia, Maurizio Veneziano, propone di far svolgere i processi nelle aule giudiziarie annesse alle case di pena per facilitare la traduzione dei detenuti. Lo rende noto Mimmo Nicotra, vice segretario generale dell’Osapp, sindacato del personale di custodia.

0 condivisioni

da Italiani quotidiano

Carceri, Granata: “Da Fli sì
all’amnistia e all’indulto”

“Nella nostra idea di ‘patriottismo repubblicano’ il buco nero dell’attuale sistema carcerario, che ci relega, nelle graduatorie di tutto il mondo, a livelli mortificanti, ferisce la credibilità internazionale e soprattutto la nostra coscienza. Oltre ventimila detenuti in più dei posti letto, centoventi suicidi dall’inizio dell’anno, atti quotidiani di autolesionismo e di gesti disperati, gestione inesistente degli spazi per l’infanzia disegnano un quadro drammatico e non più tollerabile.

0 condivisioni

s.o.s. carceri

Situazione carceri, il Garante: “In Sicilia carenza personale insostenibile”

“La carenza di personale di Polizia Penitenziaria, sia a livello nazionale che a livello regionale, è
divenuta insostenibile. La pianta organica, ormai datata, è insufficiente per garantire non soltanto l’espletamento dei compiti istituzionali affidati al Corpo, ma anche la serenità cui ciascun lavoratore ha diritto”.

0 condivisioni

sovraffollamento nei penitenziari

Carceri siciliane quasi al collasso:
tremila detenuti in più

In Sicilia, la situazione delle carceri sembra ormai arrivata al collasso. I 3.000 detenuti in esubero, rispetto alla capienza normale, creano un allarme da non sottovalutare. Inoltre, le 4.000 guardie penitenziarie distribuite nelle 27 carcere del territorio regionale, sembra proprio inadatto alle esigenze.

0 condivisioni

condizioni di vita al limite della sopportazione

Inferno carceri siciliane:
l’Osapp lancia l’allarme

Nei penitenziari dell’Isola sono reclusi 7.500 detenuti a fronte di una capienza di 5.500 posti. Spesso non c’è l’acqua corrente, le condizioni igieniche sono disastrose, non ci sono spazi per le attività fisiche e mancano le occasioni lavorative. E il gran caldo rende la situazione incandescente. Proteste un pò ovunque. Da lunedì, i detenuti di Piazza Lanza iniziano lo sciopero della fame. Il sindacato della polizia penitenziaria chiede l’utilizzo delle guardie carcerarie in forza alla scuola di San Pietro Clarenza.

0 condivisioni

il commento del vicepresidente Nicotra

L’Osapp sullo spending reviw dell’amministrazione della giustizia

“Da tempo chiediamo la razionalizzazione degli istituti siciliani: ben ventisette. Alcuni di questi sono inefficienti come per esempio quelli di Modica, Mistretta, Nicosia e Marsala. Nel 2013 chiuderà anche l’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, anche se per questo istituto abbiamo chiesto che venga riconvertito in casa di lavoro o addirittura in casa circondariale”, a sostenerlo è Mimmo Nicotra vice presidente dell’Osapp.

0 condivisioni

la colazione di blogsicilia

Un Caffè con Staderini: “Nessuna visione
di Palermo per i prossimi 50 anni”

Contattato di buon ora, il Segretario nazionale di Radicali Italiani, accetta con piacere di farsi intervistare. Come un fiume in piena, l’esponente del partito di Emma Bonino, Marco Pannella e Rita Bernardini, ci dice la sua su vari temi comprese le elezioni di Palermo, lo stato di salute del centrosinistra isolano, la discesa in campo di Leoluca Orlando e immancabile, una ‘corposa’ considerazione sul comatoso stato delle carceri italiane.

0 condivisioni

I costi della politica in sicilia

Garante detenuti, Pd: “Basta privilegi”. Fleres : “Non ho nessun benefit”

“Un compenso da 100 mila euro, più alcuni benefit come un appartamento di 10 stanze, con uffici di segreteria e tanto di zona-letto, a Palermo, con un costo di 55 mila euro l’anno più 12 mila euro di spese condominiali”: i deputati regionali Democratici Panepinto e Galvagno fanno i conti sui costi dell’ufficio del garante per i diritti dei detenuti della Sicilia carica ricoperta dal senatore di Grande Sud Salvo Fleres che respinge le accuse su benefit e sul compenso.

0 condivisioni

A catania illustrati i dettagli del provvedimento

‘Svuota carceri’
Ecco cosa prevede il decreto legge

L’esponente del Pdl, Vincenzo Gibiino, ha presentato nel capoluogo etneo i particolari del decreto legge ‘svuota carceri’ che potrebbe contribuire a risolvere, almeno in parte, la pesantissima condizione delle case circondariali italiane, siciliane comprese.

0 condivisioni

A Catania il Presidente di 'Antigone'

Allarme affollamento in carceri siciliane

“In Sicilia, la regione italiana con più carceri, c’è un tasso di
affollamento tale da rendere la vita difficilissima per chi sconta una
pena detentiva nonostante una minor presenza di stranieri nelle case
circondariali”. Questo l’allarme lanciato dal Presidente di Antigone
Patrizio Gonnella che oggi a Catania ha fatto il bilancio della
pesante condizione degli istituti penitenziari isolani.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.