venerdì - 28 febbraio 2020

 

Archivio

Le associazioni di categoria "avvisano" Orlando

Movida, il contrattacco dei locali
“Anche regolamento impugnabile”

La movida a Palermo è senza regole e dopo l’annullamento, da parte del Tar, delle ordinanze del sindaco Leouca Orlando.

0 condivisioni

La poposta è stata inviata all'amministrazione Orlando

Movida, i commercianti di Palermo propongono regolamento al Comune

Un regolamento per mettere fine alla “guerra della movida” che da anni vede contrapposti i titolari dei locali notturni e l’amministrazione comunale di Palermo.

0 condivisioni

Domani manifestazione a Roma

Crisi: “Riprendiamoci il futuro”
Gli imprenditori si mobilitano

Una manifestazione promossa da Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti, che parte dalla Sicilia, una delle regioni più colpite dalla crisi.

0 condivisioni

Dopo le accuse delle associazioni di categoria

Finanziaria bocciata dalle imprese
Crocetta replica: “E’ di svolta”

“Sinceramente appaiono molto strane le esternazioni delle associazioni di categoria sulla finanziaria. Anche perché prima della definitiva approvazione e prima della presentazione ufficiale all’Ars, la giunta di governo ha incontrato ufficialmente i rappresentanti di tutte le categorie, presentando il testo. In quella sede sono state anche presentate delle proposte, accolte dalla giunta e inserite nel

0 condivisioni

Montante: "Miopia non puntare su imprese"

Il mondo dell’impresa siciliana
boccia la Finanziaria di Crocetta

Una Finanziaria che esclude e penalizza il mondo produttivo. La bozza approvata dalla Giunta regionale è priva di qualsiasi strumento di rilancio del tessuto economico siciliano, ormai in ginocchio. Questa è la posizione unanime delle Associazioni di imprese del Tavolo regionale permanente per la crescita e lo sviluppo.

0 condivisioni

appello delle forze economiche e sociali

Sindacati e imprese a Napolitano e Monti: “Sicilia a rischio default”

Le diciotto associazioni economiche e sociali che lo scorso 1 marzo hanno sfilato assieme a Palermo hanno scritto al presidente della Repubblica Napolitano e al premier Monti. Nella lettera sindacati e imprese evidenziano che la crisi finanziaria regionale è ormai “insostenibile” e si lamenta l’assenza “di strategie e politiche mirate al risanamento” e di una “efficace programmazione” in chiave anti-recessiva, dell’impiego dei fondi strutturali e delle poche risorse disponibili”.

0 condivisioni

corteo l'1 marzo

Palermo marcia per il lavoro

Il primo marzo si terra’ a Palermo una marcia per il lavoro e lo sviluppo: l’iniziativa promossa da, tra gli altri dalle organizzazioni sindacali, imprenditoriali e di categoria ha l’obiettivo di imprimere una svolta immediata alle strategie economiche per far partire subito in Sicilia un piano d’emergenza per l’economia.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.