venerdì - 03 luglio 2020

 

Archivio

torna ad intervenire l'assessore stefania munafò

Crisi idrica nel Palermitano
Si spera nell’incontro del 1 aprile

“Speriamo che l’incontro del 1 aprile fra Amap e curatela fallimentare di Aps non si risolva in un pesce d’aprile”. Così Stefania Munafò, assessore del Comune di Sciara, uno de 42 coinvolto nei problemi derivanti dal fallimento di Aps e che vive disagi nella fornitura idrica, torna a intervenire sulla lunga vicenda di passaggio del

0 condivisioni

sono una cinquantini fra palermo e agrigento

Comuni a secco in mezza Sicilia
L’Amap contro la Contrafatto

Non accenna a placarsi la polemica sullo stop alle forniture idriche in una cinquantina di Comuni fra il Palermitano e l’Agrigentino. scaduta la proroga del servizio che aveva fatto seguito al fallimento della Acque Potabili Siciliane (Aps) senza che il servizio fosse passato all’Amap, ex municipalizzata di Palermo, i comuni restano senza servizio e i

0 condivisioni

Niente acqua nel Palermitano
Torna l’ipotesi affidamento all’Eas

A volte ritornano.E sembra essere così anche per il carrozzone Eas, Ente Acquedotti siciliani che sembrava fosse ormai soppresso di fatto anche se vivo sulla carta. “La presidenza della Regione ha ritenuto non percorribile l’ipotesi di affidamento del servizio idrico integrato all’Amap di Palermo, ipotesi che è definitivamente tramontata. Il presidente Crocetta è ritornato a

0 condivisioni

A causa del fallimento di Acque potabili siciliane

Comuni palermitani senz’acqua
Sos dei sindaci di Cefalù e Partinico

“L’esercizio provvisorio della società, dopo la dichiarazione di fallimento di Acque potabili siciliane, che il giudice ha affidato alla curatela, non è ancora partito. A Cefalù, siamo in piena emergenza, servono interventi urgenti di riparazione della rete fognaria, occorre agire subito”. Il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina parla di Acque potabili siciliane, la società fallita

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.