lunedì - 13 luglio 2020

 

Archivio

a siracusa l'iniziativa di coldiretti

Natale ai tempi della crisi
Apre la Fattoria della Solidarietà

Come rilevato dall’Istat in Italia oltre 6 milioni le persone che non hanno denaro a sufficienza neanche per alimentarsi adeguatamente ed hanno quindi bisogno di aiuto per mangiare.

0 condivisioni

partirà a gennaio

Efficientamento energetico, pronta nuova programmazione comunitaria

La nuova programmazione relativa all’illuminazione a led e all’efficientamento energetico partirà il prossimo gennaio e prevederà la copertura integrale dei costi sostenuti dai comuni, dal momento che il meccanismo del co-finanziamento della precedente programmazione ha portato a risultati sconfortanti.

0 condivisioni

Il rapporto annuale delle Fondazione Res

Nuovo record di disoccupati in Sicilia
Ma il Pil regionale è in lieve crescita

Il Pil reale nel 2014 sia previsto in crescita dello 0,5% (e del 1,6% nel 2015) questo incremento non si traduce in nuova occupazione. Anzi il tasso di disoccupazione raggiungerà il nuovo massimo storico del 22,9% quest’anno (l’anno scorso era al 21%) per poi rimanere al 23% nel 2015.

0 condivisioni

l'analisi di federconsumatori

Natale di consumi “sotto zero”
Scenderanno dell’11,2%

I consumi di Natale saranno “sotto zero”, ancora più bassi rispetto allo scorso anno: diminuiscono anche gli acquisti di alimentari e giocattoli, i comparti più gettonati durante le festività natalizie. Già lo scorso anno la spesa per i regali si era attestata a circa 148 euro a famiglia: quest’anno ci sarà una nuova contrazione, si stima di -11,2%, per una spesa che si fermerà a 132 euro a famiglia.

0 condivisioni

La Cgia di Mestre fa i conti in tasca agli italiani

Nuova stangata per la famiglie
arriva l’aumento dell’Iva

Mancano ormai solo 40 giorni al previsto aumento di 1 punto percentuale dell’Iva (dal 21 al 22%) previsto per il primo luglio su disposizione del governo Monti e la Cgia di Mestre fa i conti in tasca agli italia. Sarà una nuova stangata non inferiore alle 100 euro. A meno che il governo non trovi

0 condivisioni

L'indicatore di Confcommercio: nuova flssione dei consumi

Italiani a dieta forzata
Carrelli ‘leggeri’ e ristoranti in calo

Se la crisi non cede il passo, sempre più italiani stringono la cinghia dicendo addio agli sfizi e diminuendo l’acquisto di beni di prima necessità. L’Indicatore dei Consumi Confcommercio traccia l’ennesimo trend negativo: meno pasti fuori casa, più spesa nei discount.

0 condivisioni

l'analisi di coldiretti

Commercio, cresce il successo
dei discount alimentari

Crollano le vendite nei negozi tradizionali (-3,3%) e volano quelle nei discount alimentari con un +3%, mentre tornano gli acquisti diretti dal contadino dove nell’ultimo anno hanno fatto la spesa 21 milioni di italiani per garantirsi prodotti sani. Sostanzialmente quasi un italiano adulto su due frequenta i cosiddetti ‘farmers market’.

0 condivisioni

i dati di coldiretti

Consumi, la birra italiana
conquista i pub inglesi

La crescita delle esportazioni di birra made in Italy evidenzia una sorprendente performance in Paesi fortemente nazionalisti nei consumi e tradizionalmente attenti alla qualità della bevanda. Il successo della birra italiana è evidente anche oltreoceano con un aumento del 10 per cento del valore delle esportazioni negli Stati Uniti

0 condivisioni

Reporter su facebook: qui Bologna

Promuovere i prodotti locali?
Solo in Sicilia è uno scandalo

“Sono a Bologna, nei supermercati non esitono prodotti siciliani. Dentro i supermercati gli speakers invogliano a consumare prodotti emiliani. Ma se lo facciamo noi, in Sicilia, arriva il Commissario dello Stato e dice che stiamo violando la legge del Libero Mercato”.

0 condivisioni

Cidec: "Italiani più razionali nella spesa"

A Natale nessun boom dei consumi
Tiene il settore alimentare

Austerità, prudenza, risparmio, scelte razionali e poche certezze. Questo il leitmotiv che accompagnerà le famiglie del Belpaese nel periodo natalizio, stando a un’indagine condotta dalla Confederazione italiana degli esercenti commercianti (Cidec) presso i suoi consociati.

0 condivisioni

l'allarme di confcommercio: "situazione destinata a peggiorare"

Consumi in calo ma gli italiani
non rinunciano alla tecnologia

Dall’indagine, emerge che gli acquisti per beni e servizi per le telecomunicazioni (telefonini, etc.) vanno a gonfie vele (+11,7% rispetto a settembre 2010) mentre peggiorano notevolmente quelli per abbigliamento e calzature (-3,9%).

“Situazioni di diffusa criticita’ continuano ad interessare anche i consumi alimentari”, rileva Confcommercio. In particolare, la dinamica tendenziale dell’ICC di settembre riflette un aumento sia della domanda relativa ai servizi (+2,7%) sia della spesa per i beni (+0,5%).

0 condivisioni

sudmagazine.it: i dati di Confcommercio e la manovra

Crollo dei consumi: il Sud sul Titanic
e la politica se ne frega

Anche oggi una notizia che conferma la situazione drammatica che sta vivendo il Sud Italia. Dopo i dati di Unioncamere sul crollo occupazionale che colpirà il Mezzogiorno in autunno (su 80 mila posti di lavoro, più della metà andranno in fumo nelle regioni meridionali che già detengono il primato per tasso di disoccupazione ) arrivano quelli sui consumi. Che al Sud sono ai minimi storici. E dalla manovra in arrivo nuove stangate: a partire dall’aumento dell’Iva che di certo non invoglierà le famiglie a spendere di più. E i politici meridionali a Roma che stanno facendo?

0 condivisioni

Lo rende noto l'Istat

Consumi, la tazzina di caffè costa meno
a Palermo

Palermo è tra le città d’Italia in cui la tazzina di caffè al bar costa meno in assoluto: una media di 0,82 centesimi di euro contro picchi di 1,02 a Bolzano e 1,06 a Ravenna. Lo ha reso noto l’Istat prendendo in esame i prezzi dei prodotti alimentari, ed evidenziando “forti tensioni” su alcuni prodotti, incluso un bene di larghissimo consumo come lo zucchero il cui prezzo, rispetto all’anno precedente, ha subito un aumento pari al 9,4 %.

0 condivisioni

Istat - consumi mensili delle famiglie nel 2010

Fra siciliani e lombardi ? 1220 euro di differenza

Si dice che a Milano la vita costi di più ma che ci sia più lavoro e quindi maggior disponibilità economica. E si dice che a Palermo avvenga tutto il contrario. Un ‘luogo comune’ che si è rafforzato con gli ultimi dati Istat sui consumi delle famiglie nel 2010.

0 condivisioni

Emerge dal Rapporto Consumi 2010

Acquisti, Confcommercio lancia l’allarme: brutto salto indietro

L’analisi dell’associazione dei commercianti nel periodo della crisi (2008-09) Ma le famiglie, a quanto pare, hanno reagito: meno sprechi e più attenzione al rapporto qualità-prezzo.

0 condivisioni

Crisi della pesca in Sicilia, un aiutino da 88 milioni di euro

La Sicilia del mare si scopre virtuosa nella gestione dei fondi europei. Il buon esempio arriva dal mondo della pesca siciliana, che proprio in questi mesi sta affrontando una delle crisi piu’ difficili di sempre

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.