Archivio

L'esplosivo era simile a quello della strage di via D'Amelio

Strage rapido 904:
chiesto rinvio a giudizio per Riina

La procura di Firenze ha inoltrato la richiesta di rinvio a giudizio per il capo di Cosa Nostra Totò Riina per il procedimento sulla strage del Rapido 904, che il 23 dicembre 1984 provocò 16 morti. L’inchiesta è iniziata a Napoli ma, su decisione della Cassazione, è stata trasferita a Firenze.

0 condivisioni

Nello stesso processo due assoluzioni

Condannati i due boss mafiosi costretti all’esilio dai corleonesi

Il gup Vittorio Anania ha condannato due degli ‘scappati’, i boss perdenti della guerra di mafia costretti all’esilio negli Usa dai corleonesi di Totò Riina, che secondo l’accusa sarebbero tornati per diventare esponenti della cosca di Passo Di Rigano.

0 condivisioni

Tra i sei arrestati ci sarebbe un Forcone

Patto Corleonesi-Casalesi
per il trasporto merci del Sud Italia

Dall’impianto investigativo è emersa la strategica alleanza tra il clan dei Casalesi-gruppo Schiavone e Cosa Nostra siciliana, finalizzata al controllo monopolistico dei trasporti su gomma da e per i principali mercati ortofrutticoli del centro e del Sud Italia

0 condivisioni

Fu il primo giornalista ad indagare sui "corleonesi"

33 anni fa veniva ucciso Mario Francese
La città di Palermo lo ricorda

Mario Francese, giornalista del giornale di Sicilia fu ucciso dalla mafia la sera del 26 gennaio 1979, a Palermo, in viale Campania. Sposato e padre di quattro figli, il giornalista aveva appena parcheggiato la sua auto nei pressi dell’abitazione, quando sbucarono i sicari di Cosa nostra che gli esplosero contro diversi colpi d’arma da fuoco

0 condivisioni

Il delitto avvenne nel 1980

Emanuele Basile 31 anni dopo,
Monreale ricorda

Alle ore 11.00, in via Pietro Novelli a Monreale, luogo dell’eccidio, saranno resi gli onori militari e verrà deposta una corona di alloro sulla lapide che ricorda l’ufficiale dell’ Arma ucciso dalla mafia. Nel pomeriggio, alle 19, un concerto eseguito in cattedrale dall’orchestra del conservatorio “Vincenzo Bellini” di Palermo, concluderà la giornata delle celebrazioni.

0 condivisioni

Per il delitto condannati Riina, Bagarella, Ganci, Madonia, Greco

In ricordo di Mario Francese, lucido e coraggioso cronista

Le sue lucide esternazioni misero per la prima volta l’accento sul pericolo rappresentanto dalla mafia allora emergente, quella dei “corleonesi”. “La repubblica dei mafiosi”, pubblicato sul Giornale di Sicilia poco prima di morire, è un ritratto della società e della politica dell’epoca, quella che con tanti lutti e tanti drammi trafiggerà la Sicilia nei decenni a seguire.

0 condivisioni

Operazione Rebus/Nel dettaglio i beni sequestrati ai Madonia

Case, terreni, aziende, fabbriche, negozi e un cavallo

La cosca dei Madonia-Di Trapani è stata protagonista dell’ascesa dei corleonesi ai vertici di Cosa nostra, tanto che i suoi principali esponenti sono stati giudicati colpevoli degli omicidi di Pio La Torre, del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, dell’imprenditore Libero Grassi e di Antonio Cassarà, nonché del piccolo Giuseppe Di Matteo.

0 condivisioni

In una video intervista per "Atreju 10"

Capitano Ultimo: “In aula vedevo Totò Riina”

“Il processo da me subito l’ho vissuto come un attacco dei corleonesi. In aula, durante il dibattimento, non vedevo il pm Ingroia, ma Riina”.

0 condivisioni

Le prime foto della pantera che sconvolge la città

Si tratta di un esemplare di grosse dimensioni fotografato ieri sera intorno alle 21 dal Corpo Forestale della Regione Siciliana tra via Sant’ Isidoro e via Bronte.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui