Archivio

l'attacco del segretario regionale pagliaro

Cgil: “La Sicilia affonda, Crocetta sappia che il tempo è scaduto”

“Un’altra crisi non è accettabile. Questo governo regionale ha davanti a sé una strada tutta in salita per recuperare credibilità e ancora una volta mi sembra che non siamo messi bene”: lo ha detto il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro.

0 condivisioni

l'attacco della filca cisl

Edili: “Unico cantiere aperto è quello di Crocetta con continui rimpasti”

Le strade di collegamento sono crollate e le trazzere sono rimaste gli unici percorsi per la viabilità, le ferrovie sono inutilizzabili, gli appalti rimangono chiusi nei cassetti degli assessorati e i fondi comunitari dovranno essere restituiti.

0 condivisioni

il governatore parte e infuria la polemica

L’opposizione contro Crocetta:
”E’ incrocio tra Nerone e Schettino”

“Crocetta è un incrocio tra un novello Nerone che dà fuoco alla Sicilia e uno Schettino che scappa mentre la Sicilia affonda”. Lo ha detto il capogruppo di Forza Italia all’Ars Marco Falcone, in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni.

0 condivisioni

la nota del gruppo all'ars

La carica di M5S contro Crocetta:
una raccolta di firme e lo sfiducia day

Il Movimento 5 Stelle ha  annunciato “lo sfiducia-day” contro il governatore Crocetta che “vedrà il coinvolgimento della piazza con una mega raccolta di firme, che andranno a corredo di quelle raccolte dalla mozione Cinquestelle”. E’ in programma per il prossimo 26 ottobre.

0 condivisioni

le reazioni dell'opposizione

Fi e Musumeci: ‘sfiduciamo Crocetta’
Ncd: “Legge elettorale e poi al voto”

Il centrodestra si ricompatta in aula nel giorno in cui Crocetta si è presentato per riferire della situazione politica che attraversa il suo governo. Forza Italia, Ncd e Lista Musumeci hanno ribadito nei vari interventi la necessità di tornare alle urne.

0 condivisioni

il presidente riferisce sulla crisi del suo governo

“Intendo governare come un santo”
Il presidente lancia patto per la Sicilia

“Io ho una resistenza al dolore inimmaginabile quindi non si illudano che me ne vada. Non ho la maggioranza ma resto lo stesso qui a lavorare. Non ho imprese, non ho interessi personali. Usciró da qui nudo come sono entrato”.

0 condivisioni

Dopo la riunione di Crocetta a Tusa

Governo, la favola dell’unità del Pd
Raciti: “Il partito mi sfiduci”

La riunione carbonara di domenica scorsa a Tusa quando il presidente della Regione, Rosario Crocetta ha convocato alcuni compagni di partito esponenti di varie aree del Pd ad esclusione della corrente cuperaliana di cui  è esponente il segretario regionale, Fausto Raciti, non piace proprio al giovane dirigente regionale. Che passa al contrattacco e lancia un

0 condivisioni

l'invito del presidente dell'ars alla classe politica

Ardizzone: “Aboliamo i privilegi
dei politici, non lo Statuto”

“Non possiamo sacrificare lo Statuto speciale in nome delle riforme. E’ facile incantare il popolo, ma occorre differenziare lo Statuto da chi l’ha interpretato per mantenere dei privilegi. Dobbiamo togliere questi ultimi, non lo Statuto”.

0 condivisioni

il presidente dell'ars chiede concretezza

Regione, Ardizzone: “Fare presto
con il rimpasto, basta chiacchiere”

“E' arrivato il momento di fare presto”: è chiara la posizione del presidente dell'Assemblea regionale Siciliana Giovanni Ardizzone, a margine dell'Assemblea plenaria dei presidenti delle assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome in corso a Palazzo dei Normanni, in merito allo stallo del governo regionale.

0 condivisioni

Raciti e Gucciardi confermano le richieste Dem

Crisi di governo, Pd e Udc ‘resistono’
Nuove trattative con Crocetta

Pd e Udc presentano i loro documenti e mandano segnali di resistenza ma anche di dialogo. In serata la nota ufficiale del presidente Crocetta che rilancia il “patto originale di governo” e annuncia la convocazione di un incontro distensivo”

0 condivisioni

lo sfogo dell'ex assessore al turismo

Battiato: “Crocetta, doveva mandare tutti a casa un anno fa”

“Secondo me – tuona il cantautore catanese – Crocetta doveva approfittare della mia uscita per mandare tutta la giunta casa. Sarebbe stata la soluzione migliore e tutti l'avrebbero apprezzato. Il momento era molto favorevole, ma ci voleva coraggio. Per adesso non ho visto riforme”.

0 condivisioni

lettera aperta del vicesegretario del pd

Rimpasto, Mila Spicola: “Storia infinita, proponiamo il sorteggio”

Mila Spicola parla “di ore agitate da sentimenti contrastanti” per la politica mettendo in contrapposizione “il vento del rinnovamento renziano” alla situazione siciliana, dove “lo stesso non può dirsi”.
E vengono spiegati anche i motivi: “Perché a una solita politica dei nomi e dei tatticismi non fa seguito una politica delle proposte e dei fatti”.

0 condivisioni

Domani il vertice romano sulle Province

Province, agenda di governo e finanziaria bis
L’effetto Renzi sulla crisi politica in Sicilia

Lo scatto, il tono e l’impegno sono quelli di un titolare di cattedra. Fausto Raciti, candidato alla segreteria regionale del Pd parla come se già fosse seduto nella poltrona più in vista della sede di via Bentivegna a Palermo. Parla come se fosse già segretario. Scatenando le reazioni, molto poco felpate, del segretario in scadenza,

0 condivisioni

Il Centro oncologico sul piede di guerra

L’Humanitas avverte Crocetta
“Ci tuteleremo contro la revoca”

“Desideriamo esprimervi il più profondo rammarico nell’aver appreso una decisione che sarebbe stata assunta dalla Regione, relativa alla revoca della delibera n.238 del 02/07/2013. Fermo restando che tale presunta decisione non ci è ancora stata comunicata, ci preme sottolineare le conseguenze che tale atto comporterebbe: il blocco di un investimento di oltre 100 milioni di

0 condivisioni

la decisione ratificata in serata dalla giunta

Humanitas, Crocetta cede a D’Alia
e fa revocare la delibera

“Vista la delibera di apprezzamento del 2 luglio 238/2013 che subordinava l’incremento di nuovi posti letto all’avvenuta realizzazione della nuova struttura Humanitas e ai vincoli delle disposizioni normative del settore sanitario “emanate ed emanande”, nell’ambito di un progetto di investimento di 80 milioni di euro realizzato per impedire la migrazione di pazienti dalla Sicilia verso i

0 condivisioni

Sale la tensione: vertice serale Udc col governatore

Humanitas e precari, l’Udc con D’Alia
Le nuove spine nel fianco di Crocetta

Precari e caso Humanitas. Due argomenti su cui l’Udc vuole far pesare il suo punto di vista. E chiudersi a testuggine attorno al loro riferimento romano, il ministro della Funzione pubblica, Gianpiero D’Alia. Sono gli ultimi due temi, emergenze o vertenze, su cui il governo del presidente Crocetta è costretto a confrontarsi praticamente all’indomani dall’aver

0 condivisioni

I pochi voti dei suoi alleati fanno tremare il governatore

La maggioranza risicata di Crocetta
impone il cambio di passo al governo

Il problema non è l’opposizione che cresce ma la maggioranza che si impoverisce. A voler leggere con attenzione i numeri che ieri hanno consentito al governatore Rosario Crocetta di rimanere in carica, il problema per il governo che deve continuare il suo lavoro non sono i 31 voti contrari. Tredici in più rispetto ai 18

0 condivisioni

mozione "macigno" in un parlamento paralizzato

Fiducia a Crocetta, Musumeci: “Centrosinistra si mostra spaccato”

“Ci sono state evidenti defezioni nel centrosinistra, noi abbiamo ricompattato colleghi che sembravano orientati in maniera diversa”. E’ l’opinione del leader dell’opposizione all’Ars, Nello Musumeci, co promotore della mozione di sfiducia insieme ai 5 stelle “Questa mozione di sfiducia è stata davvero un macigno nello stagno di un Parlamento che aveva fatto finta di non

0 condivisioni

Il presidente è riuscito a potare a casa 46 voti

Crocetta incassa la fiducia all’Ars
Ma aumentano i contrari: 31 voti

Ore 21. 30 Crocetta incassa la fiducia dal Parlamento siciliano. Un risultato scontato per tutti già alla vigilia ma i 31 voti a favore della decadenza del governo regionale sono più di quelli che il governatore, a conti fatti si aspettava. Ai 18 dei firmatari della mozione di sfiducia, i 14 grillini, i tre della

0 condivisioni

Domani in aula la mozione dei grillini

La sfiducia a un anno dall’elezione
Il bilancio del governo Crocetta

Il 29 ottobre del 2012 era presidente da poche ore. Domani, un anno dopo, in un anniversario incredibilmente puntuale, Rosario Crocetta affronta in aula la sua prima sfiducia. Sfiduciato da quelli, i 15 – poi diventati 14 – deputati grillini che più volte ha evocato come esempio e come onfronto definendosi spesso più grillino dei

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui