mercoledì - 01 aprile 2020

 

Archivio

per i rossazzurri è sempre mal di trasferta

Le due facce del Catania
Mercoledì torna la Coppa Italia

Il Catania formato trasferta non si smentisce: a Bergamo è arrivata la decima sconfitta lontana dalle mure amiche che chiude, inoltre, un bilancio magrissimo di 7 reti messe a segno contro le 27 subite. Mercoledì torna la Coppa Italia.

0 condivisioni

le pagelle dei rossazzurri

Lodi e Barrientos non bastano
Il Catania cade a Bergamo

Il Catania chiude il girone d’andata senza smarcare la casella dei punti in esterna. A Bergamo, contro l’Atalanta, costa cara un’ingenuità di Biraghi che atterra Bonaventura in area: rigore trasformato da Denis. Bene Spolli, Lodi, Barrientos ed il portiere Frison.

0 condivisioni

a bergamo vince l'atalanta 2-1

Il Catania si perde nella nebbia

Il Catania cade a Bergamo, chiudendo il girone d’andata con l’ennesima sconfitta esterna. Un campionato d’avventura e di pathos, che inchioda ancora la squadra alle sue responsabilità. Perché, a scanso di equivoci, la prova battagliera del primo  tempo è apprezzabile ma rimane tale se non si piazza la palla in rete.

0 condivisioni

la vittoria del catania e la lacrime del presidente

Le ‘gocce di memoria’ di Pulvirenti

Stress, passione e speranza. C’è un concentrato di tutto nelle lacrime che hanno solcato il volto del presidente del Catania, Nino Pulvirenti. Lacrime di gioia per salutare la vittoria contro il Bologna che restituisce ai tifosi una speranza

0 condivisioni

battuto il bologna 2-0

Catania: torna Lodi e… la vittoria

Il Catania scuote gli animi, illumina le coscienze, sublima i sensi. Il nuovo anno consegna, in parte, l’antica squadra che aveva brillato nello scorso campionato, tra speranze, sogni e dolci illusioni. La vittoria sul Bologna allarga il cuore dopo gli strafalcioni degli ultimi tempi, si rivede la magia che aveva ispirato gli uomini targati Maran

0 condivisioni

le pagelle dei rossazzurri

Catania senza sufficienze all’Olimpico

Media del cinque per il Catania protagonista dell’ennesima sconfitta della stagione, sicuramente l’ultima del 2013.  I migliori Barrientos, Leto e Plasil che tuttavia non ottengono la piena sufficienza. Costa caro l’errore di Frison all’inizio della partita, ma non è tutta sua la colpa di questa nuova debacle.

0 condivisioni

ieri il confronto fra tecnico e società

Catania: fiducia a De Canio,
ma col Verona è già ultima spiaggia

Sui social network e nei siti dei tifosi l’uomo sulla graticola è proprio il tecnico di Matera che ieri ha incontrato i vertici del Catania in lungo faccia a faccia. La società dà fiducia a De Canio che finora ha portato in dote uno “score” di 4 punti in 7 giornate. La partita contro il Verona, quindi, assume i tratti dell’ultima spiaggia.

0 condivisioni

Sampdoria-Catania 2-0

Catania, ancora un’amarezza:
la Samp di Sinisa affonda gli etnei

Il Catania rovina puntualmente la domenica dei suoi tifosi, vittime ormai consapevoli di una stagione di incredibile sofferenza. E non basta spegnere il televisore, cambiare canale o dedicarsi agli addobbi natalizi per rivitalizzare il menage familiare. Il declino è lento e inesorabile. La gara del Marassi segnala soprattutto un aspetto sconfortante: il Catania non porta nessun tiro in porta in 90 minuti.

0 condivisioni

le pagelle dei rossazzurri

A Marassi è notte
Promossi solo Frison, Spolli e Castro

Ancora una sconfitta per i rossazzurri che contro la Sampdoria dell’ex Sinisa Mihajlovic tengono per circa sessanta minuti. Sufficienti le prove di Frison, Spolli e Castro, il resto è da rivedere.

0 condivisioni

il commento del tecnico del catania

L’amarezza di De Canio:
“Prestazione non negativa, ma…”

L’allenatore del Catania, parlando con i giornalisti e i commentatori di Sky ha rivelato che “quando i risultati non arrivano è chiaro che ci sia preoccupazione. Oggi però  la prestazione della squadra non è stata negativa, anche dal punto di vista tecnico e tattico. La reazione giunta dopo il gol dell’1-2, inoltre, mi fa bene sperare”.

0 condivisioni

le pagelle dei rossazzurri

Maxi Lopez e ‘Pitu’ Barrientos
non bastano a questo Catania

Il Catania a trazione argentina non vince più. Contro il Milan da salvare la prova di Maxi Lopez, Pablo Barrientos e Lucas Castro. Da rivedere l’esordiente Gino Peruzzi, bocciato il greco Tachtsidis che vede ‘rosso’.

0 condivisioni

dopo la sconfitta di torino

Pulvirenti manda il Catania in ritiro

Quattro schiaffi difficili da mandare giù, così la prima terapia utile è solo il ritiro. Il medico in questione è il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti, che ha deciso di mandare la squadra in ritiro in vista della partita di domenica contro il Milan.

0 condivisioni

rossazzurri ancora sconfitti

Torino-Catania 4-1:
una domenica di ordinaria follia

E’ facile raccontare la cronaca di un disastro, si fa presto e poca fatica. Difficile, invece, è comprenderne le ragioni. Torino segna la tappa più bassa della stagione, un crollo impensabile alla vigilia. Era una partita che doveva consegnarci un altro risultato ma, soprattutto, un’altra prestazione.

0 condivisioni

il commento del tecnico rossazzurro

De Canio: “Vinciamo col cuore”

elice, ma con i piedi per terra Gigi De Canio che al Massimino conquista la sua prima vittoria da quando è allenatore del Catania: “E’ stata una vittoria voluta con il cuore, con tutte le armi possibili che una squadra come la nostra deve mettere in campo quando gioca in casa, ma anche fuori”.

0 condivisioni

battuta l'udinese

Il Catania risorge con Maxi

Il Catania scarica la sua rabbia sull’Udinese e vince dopo un lungo digiuno. L’astinenza da risultato è immensa, il ritmo incalzante da sangue & arena carica la squadra, che affronta i ragazzi di Guidolin con impeto. A segno Maxi Lopez su rigore.

0 condivisioni

juventus-catania 4-0

Profondo rosso…azzurro
Il Catania subisce il poker

Il Catania regge l’urto della Juve per venticinque minuti, l’entusiasmo della linea verde schierata da De Canio si infrange sul destraccio di Vidal sporcato da Rolin e sulla pennellata sontuosa di Pirlo che, di fatto, chiude i giochi nel primo tempo. I rossazzurri partono forte, senza timore, ispirati dalla spensieratezza di Keko e Petkovic, con

0 condivisioni

parla gigi de canio

“Sassuolo la gara più importante”

De Canio lo aveva detto al suo arrivo a Catania e stamani, in conferenza stampa, ha ribadito l’importanza del match di domani al Massimino: “No vedo la partita col Sassuolo come un banco di prova, ma è certamente la piu’ difficile tra le prossime gare” che per la cronaca saranno con Juve e Napoli.

0 condivisioni

le parole del presidente del Calcio catania

Pulvirenti: “Grazie a Maran, ma ora con De Canio bisogna solo lavorare”

“Grazie Maran, ma adesso bisogna solo lavorare”. Parola di Nino Pulvirenti. Con questa frase, il presidente del Calcio Catania ha chiuso la conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore del sodalizio rossazzurro, il navigato Gigi De Canio. GUARDA LE FOTO DELLA CONFERENZA STAMPA

0 condivisioni

Il club etneo pensa al nuovo tecnico

Simeone rescinde dal Catania

Il divorzio tra Simeone e il Catania era nell’aria da parecchio tempo e il raggiungimento della salvezza con due giornate d’anticipo non ha riavvicinato le parti. Infatti, tra il tecnico di Buenos Aires e la dirigenza etnea non c’è mai stata piena sintonia. Il suo contratto era in scadenza al termine della prossima stagione, ma ormai era noto a tutti che il suo futuro non sarebbe stato alle pendici dell’Etna.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.