mercoledì - 21 agosto 2019

 

Archivio

progetto localizzato nel quartiere palermitano

Lotta alla dispersione scolastica
A Borgo Nuovo diminuisce del 7%

In soli 7 mesi la dispersione scolastica a Borgo Nuovo è diminuita del 7%. Il dato al termine della prima fase di un progetto di coinvolgimenti dei ragazzi e lotta proprio alla dispersione scolastica in quartieri palermitani a rischio. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

rivolto a 300 ragazzi del quartiere palermitano

A Borgo Nuovo un progetto
contro la dispersione scolastica

Martedì 15 dicembre saranno presentati i risultati dell’attività svolta durante il primo anno di “Proprietà Transitiva”, progetto finanziato con il sostegno di “Fondazione per il Sud”, indirizzato a bambini e ragazzi a rischio, alle loro famiglie e alla formazione dei docenti.

0 condivisioni

la denuncia dell'europarlamentare corrao

A rischio 5 milioni di fondi
per le scuole: “Colpa della Regione”

A darne notizia è l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao che ha ricevuto la risposta del Miur dopo la diffida al Ministero a firma dello stesso eurodeputato in cui si denunciava la problematica relativa alla quota di co-finanziamento che doveva essere versata da parte della Regione Sicilia.

0 condivisioni

indagine dei carabinieri e ufficio scolastico

Dispersione scolastica a Motta:
scoperti 12 casi, scattano denunce

A Motta Santa Anastasia, cittadina dell’hinterland di Catania, i carabinieri hanno segnalato all’autorità giudiziaria dodici casi di inosservanza dell’obbligo dell’istruzione primaria dei minori e denunciato 14 genitori.

0 condivisioni

sono fondi a valere su una delibera cipe del 2012

5,2 milioni per l’edilizia scolastica
a Palermo, Catania e Messina

L'Assessore Lo Bello: “Abbiamo la necessità di ottimizzare l'utilizzo delle risorse con una progettualità seria e mirata che permetta allo stesso tempo di mettere in sicurezza le scuole dei ragazzi e di combattere il fenomeno della dispersione scolastica”

0 condivisioni

due giorni di seminario ad acireale

Fondi europei contro la dispersione scolastica, in Sicilia è al 25%

Secondo i dati più recenti pubblicati dal MIUR, relativi alla media del 2012, i giovani 18-24enni che hanno abbandonano prematuramente gli studi o qualsiasi altro tipo di formazione.

0 condivisioni

Rcerca pubblicata sul sito del centro Pio La Torre

In Sicilia oltre 500 mila giovani
non studiano e non lavorano

In Sicilia oltre 500 mila giovani sono allo sbando. “E’una tragedia sociale tra le più grandi che la Sicilia abbia mai conosciuto” – afferma il presidente del Centro Pio La Torre, Vito Lo Monaco.

0 condivisioni

non tutti i comuni, però, rilasciano i buoni

Buoni libro a rischio in Sicilia
Anche quest’anno rimborsi incerti

Spesa fra 300 e 500 euro per studente e non v’è certezza di rimborso parziale attraverso i buoni libro. Cresce la dispersione scolastica per incapacità delle famiglie ad acquistare il materiale didattici

0 condivisioni

I genitori sono vittoriesi, nisseni, agrigentini e tunisini

Dispersione scolastica
Denunciate dodici coppie di genitori

Dodici coppie di genitori sono state denunciate dai carabinieri di Vittoria per inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica. Non avrebbero mandato a scuola i figli quindicenni, tutti iscritti un istituto di istruzione secondaria.

0 condivisioni

Maggiore incidenza nelle scuole medie inferiori

Trapani, dispersione scolastica:
denunciati centodieci genitori

I carabinieri di Trapani hanno denunciato, nell’anno scolastico 2012-2013 centodieci genitori di studenti per inosservanza degli obblighi d’istruzione. Nella maggior parte delle situazioni rilevate i carabinieri, con la collaborazione dei servizi sociali dei comuni di Trapani ed Erice, hanno riscontrato condizioni di disagio familiare.

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (28 maggio) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

I loro figli risultavano regolarmente iscritti

Dispersione scolastica:
14 denunce nel Ragusano

Sette coppie di coniugi sono state denunciate, in stato di libertà, da carabinieri ad Acate per inosservanza dell’obbligo dell’istruzione scolastica

0 condivisioni

Non frequentavano dall'inizio dell'anno

Non mandano i figli a scuola:
26 denunce nel Ragusano

Ventisei persone, genitori, 15 italiani e 11 stranieri, di 14 bambini che frequentano due scuole di Scicli, in provincia di Ragusa, sono state denunciate dai carabinieri e per inosservanza dell’obbligo dell’istruzione elementare dei propri figli.

0 condivisioni

Sono extracomunitari e nomadi

Non mandano i figli a scuola:
denunciati 52 genitori a Trapani

Cinquantadue genitori sono stati denunciati dai carabinieri a Trapani per violazione degli obblighi scolastici. Dai controlli eseguiti è emerso infatti che i figli ripetutamente e senza giustificato motivo non erano stati mandati a scuola.

0 condivisioni

Scuola, figli assenti da inizio anno: denunciati sei genitori

Tre coppie di genitori di Vittoria, nel Ragusano, sono state denunciate dai carabinieri perchè i loro tre figli minorenni, tra i 15 ed i 16 anni, iscritti in un istituto di istruzione secondaria del paese, sono risultati assenti dalle lezioni dall’inizio dell’anno scolastico senza un giustificato motivo.

0 condivisioni

nell'isola 26 giovani su 100 non hanno il diploma

Dispersione scolastica in Sicilia, gli studenti medi: “Crocetta intervenga”

“Crocetta affronti l’emergenza”. Un invito al presidente della Regione, poche e incisive parole che provengono dai banchi di scuola, dagli studenti che giorno dopo giorno vedono minacciato il proprio diritto all’istruzione. La Rete degli Studenti Medi di Sicilia, tramite il portavoce Leandro Bianco, commenta i risultati Istat sulla dispersione scolastica.

0 condivisioni

L'indagine riguarda scuole di Trapani e Erice

Non mandano i figli a scuola:
27 denunce a Trapani

I carabinieri di Trapani hanno denunciato 27 persone, padri e madri di minorenni. Il provvedimento riguarda un’indagine sulla dispersione scolastica. Gli indagati devono rispondere del reato di inosservanza dell’obbligo scolastico, per avere, in qualità di genitori esercenti la potestà sui propri figli minori, omesso di far impartire l’istruzione obbligatoria senza giustificato motivo, non assicurandone la loro frequenza alle lezioni presso gli istituti scolastici.

0 condivisioni

i dati della commissione per l'infanzia

A Palermo il più alto
tasso di dispersione scolastica

La vicepresidente della Commissione bicamerale per l’Infanzia e l’adolescenza, Anna Maria Serafini, tira un bilancio della due giorni di incontri nel capoluogo siciliano. “Domani faremo presente al ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, quanto abbiamo riscontrato in merito alla situazione scolastica palermitana. Il ministro verra’ a breve e potra’ constatare la situazione e suggerire interventi specifici”.

0 condivisioni

Due sono di Catania, cinque di Palermo

Bando Educazione dei giovani, 7 tra i 16 vincitori sono siciliani

L’iniziativa, promossa della Fondazione per il Sud in collaborazione con Enel Cuore Onlus, con il Bando Educazione dei Giovani 2010 affronta una tematica significativa per lo sviluppo del Mezzogiorno: il contrasto alla dispersione scolastica, con particolare attenzione alle fasi di passaggio da un grado all’altro del percorso educativo.

0 condivisioni

Giovani, disoccupazione e abbandono scolastico

Disoccupazione giovanile pari circa al 50 per cento. Forte dispersione scolastica, 37,5 per cento a livello regionale (dati ministero Istruzione), con Catania città a più alto rischio (assieme a Palermo e Trapani).

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.