giovedì - 06 agosto 2020

 

Archivio

presidio sotto confindustria nel giorno della firma

Sì alla cassa integrazione ai Cantieri
Ma Fiom porta in piazza l’indotto

Dopo lo contro fra sindacati favorevoli o contrari alla cassa integrazione ai Cantieri Navali di Palermo e dopo il sì, contestato, al referendum, la Fiom inscena un presidio sotto confindustria nel giorno della firma portando in piazza l’indotto

0 condivisioni

referendum approva la cassa integrazione

Cantieri Navali, in 160 verso la Cig
Dipendenti Palermo dicono sì

Gli operai dicono sì alla cassa integrazione nonostante la contrarietà della Fiom. Cifre ballerine e scontro fra sindacati ma da lunedì inizia la cig a rotazione per 160 tute blu

0 condivisioni

l'indiscrezione trapela dalla camera

StM, spunta documento del governo

Un documento strategico sulla microelettronica in Italia sarà presentato la prossima settimana dal governo. L’indiscrezione, resa pubblica da Fim-Cisl Catania che sta seguendo la vicenda StMicroelectronics, è giunta dalla Camera dove, a seguito di una interpellanza urgente su proprio StM.

0 condivisioni

l'analisi dopo la visita della commissione

Fondi Ue, rischio polverizzazione
minaccia il futuro dell’Etna Valley

Proprio ieri si conclusa la visita della Commssione Regi che ha invitato la Sicilia a ‘raddopiare gli sforzi nella spesa dei fondi”, mentre la paura del mondo sindacale è che si possa assistere ad un altro sbriciolamento dei fondi in vari rivoli, una ‘polverizzazione in micro progetti’ che potrebbe essere deleteria.

0 condivisioni

il caso a messina

Chiede stipendi arretrati,
lo licenziano: protesta in Prefettura

Sta suscitando molto scalpore la storia di un lavoratore messinese che è stato licenziato dopo aver chiesto all’azienda nella quale lavorava chiarimenti sul mancato pagamento degli stipendi negli ultimi quattro mesi. Si è visto rispondere con una contestazione disciplinare e con il licenziamento. L’episodio è avvenuto la scorsa settimana a un lavoratore della Master, azienda

0 condivisioni

in attesa della gara per il bacino

Fincantieri, tavolo tecnico al Mise il 21 maggio

E’ stato convocato per il prossimo 21 maggio alle ore 16 il tavolo al Mise sulla vertenza Fincantieri, con i sindacati, l’azienda, la Regione, il comune di Palermo e l’Autorità portuale. “Avevamo sollecitato questo incontro al Mise per chiedere certezze sui tempi – spiegano Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani e Ludovico Guercio segretario

0 condivisioni

indispensabile per il cantiere navale di Palermo

Fincantieri, speranze per il bacino
A metà giugno i fondi per la gara

Si apre uno spiraglio per il futuro del cantiere Navale di Palermo a rischio dopo la bocciatura dei fondi in finanziaria per la realizzazione del nuovo bacino di carenaggio da 80 tonnellate. Rassicurazioni dopo l’audizione in commissione Attività produttive all’Ars

0 condivisioni

il voto sindacale nell'etna valley

Elezioni rsu StMicroelectronic:
successo per la Cgil-Fiom

Affermazione della Fiom Cgil nel voto per il rinnovo delle Rsu (rappresentanze sindacali unitarie) alla Stmicroelectronics di Catania, una delle più importanti realtà produttive del Mezzogiorno.

0 condivisioni

i sindacati chiedono incontro a prefetto di messina

Licenziati 40 lavoratori concessionarie Fiat della Qmotors

Capodanno da disoccupati per i lavoratori delle concessionarie Fiat della Qmotors. L’azienda con punti vendita su Messina e provincia ha inviato le prime lettere di licenziamento con decorrenza 29 dicembre. Nei giorni scorsi si era chiusa, infatti, negativamente la procedura presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro.

0 condivisioni

oggi l'assemblea dei lavoratori a termini imerese

Riapre la ex Fiat? Lo scetticismo degli operai: “Il progetto non sta in piedi”

“Così come ci viene prospettato il progetto Grifa non sta in piedi”. Sono scettici gli operai ex Fiat riuniti in assemblea a Termini Imerese dopo la firma dell’accordo di ieri al ministero.

0 condivisioni

oggi l'assemblea nello stabilimento

Termini in festa per la rinascita dell’ex Fiat
Ma fra i lavoratori c’è “cauto ottimismo”

Da gennaio lo stabilimento termitano produrrà auto ibride ed elettriche. Fra poco l’assemblea nella quale verrà illustrato l’accordo raggiunto ieri sera a Roma per la cessione del ramo d’azienda a Grifa

0 condivisioni

firmata l'intesa al Ministero

Termini torna a produrre le automobili
Sì a cessione stabilimento Fiat a Grifa

Il futuro del sito ex Fiat di Termini Imerese, chiuso dal novembre del 2011, si chiama “Grifa” (Gruppo Italiano Fabbrica). Entro il 30 dicembre verrà infatti effettuata la cessione del ramo d’azienda, passo decisivo per la nuova realtà industriale che produrrà auto ibride ed elettriche. Oggi, al termine del Tavolo riunito al Ministero dello Sviluppo Economico, è stato firmato dalle

0 condivisioni

Ma a Catania si registra il dissenso maggiore

Micron, 87% lavoratori approva accordo su esuberi

I lavoratori di Micron hanno detto sì all’accordo che prevede una drastica riduzione degli esuberi da parte della multinazionale americana. L’intesa era stata sottoscritta il 10 aprile al ministero del Lavoro.

0 condivisioni

Da sei mesi senza stipendio

Messina, lavoratori della Keita
protestano per stipendi arretrati

Questa mattina i lavoratori della Keita di stanza all’Ospedale Piemonte hanno deciso di manifestare pubblicamente il loro disagio: quasi sei mesi senza stipendio e la preoccupazione per il destino futuro.

0 condivisioni

fim cisl: salvare i 150 lavoratori

Etnall: nulla di fatto alla Regione
Mancano azienda e assessore

Nulla di fatto nell’incontro di oggi a Palermo per la vertenza Etnall, l’azienda per la lavorazione dell’alluminio di Belpasso. I 150 lavoratori, attualmente in cassa concorsuale, rischiano di essere licenziati senza una prospettiva lavorativa per loro e per le loro famiglie. Giovedì 27 febbraio, convocazione al ministero dello Sviluppo.

0 condivisioni

a roma si discutono le procedure di mobilità

Micron: corteo dei lavoratori
e flash mob in piazza Europa

Stamattina il corteo di protesta dei lavoratori della Micron, organizzata da Cgil, Cisl, Uil e Ugl, e Fiom, Fim, Uilm e Uglm di Catania: il concentramento davanti al parco Falcone in via Sanzio; sosta davanti alla sede di Confindustria Catania, il flash mob in piazza Europa. LE FOTO 

0 condivisioni

"ci aiuti a portare serenità e speranza"

Caro Francesco,
lettera dei lavoratori Micron al Papa

Una lettera che ripercorre la complessa vicenda della Micron, la multinazionale che avviato una procedura di mobilità in cui sono coinvolte oltre 400 lavoratori italiano, è stata inviata stamani dal direttivo Fim Cisl della sede catanese di Micron a Papa Francesco.

0 condivisioni

ancora in attesa del tavolo tecnico al mise

Fiat, operai a Palazzo d’Orleans:
“La politica ci dia risposte”

I lavoratori Fiat di Termini Imerese e dell’indotto hanno portato i loro cartelli di protesta anche davanti la facoltà di Economia di Palermo, dove stamane era atteso il ministro Zanonato. Fallito l’incontro lanciano il loro appello a Crocetta: “Solleciti al più presto il tavolo tecnico a Roma, abbiamo solo sei mesi di tempo e ancora non vediamo i risultati delle sue promesse”.

0 condivisioni

nuovo incontro al ministero entro il 15 novembre

Termini Imerese, proroga di sei mesi
Cassa integrazione per mille operai

E’ stato siglato nel tardo pomeriggio di oggi al Ministero dello Sviluppo Economico il verbale d’accordo, per la concessione di sei mesi di cig in deroga per lo stabilimento Fiat di Termini Imerese e che andrà dal 1 gennaio 2014 al 30 giugno 2014. Un risultato interlocutorio che permette di prendere tempo nella speranza che possano realmente

0 condivisioni

Vertice al ministero sul futuro dei cantieri navali

Fincantieri, presto piano industriale
“Palermo idonea per la Concordia”

Fincantieri ha ribadito la volontà di avviare a Palermo un nuovo progetto industriale che preveda oltre alla riparazione, trasformazione e costruzione delle navi anche la trasformazione e riparazione nel settore dell’offshore, i lavori sulle piattaforme petrolifere. Si è messo in moto quindi il percorso che dovrebbe portare il 21 ottobre alla firma dell’accordo di programma, al ministero

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.