lunedì - 10 agosto 2020

 

Archivio

Dopo l'ordine di Berlusconi

Caccia nel Pdl ai senatori traditori
Sono sette i siciliani nella “fronda”

Sarebbero tanti i mal di pancia all’interno del Pdl dopo l’ordine di Silvio Berlusconi. Ed è caccia a traditori che sarebbero disposti a non dimettersi e a votare un Letta bis. Il malessere contagia ministri, senatori dissenzienti per linea politica o più semplicemente per il terrore di non essere rieletti, e nomi alti nel partito, come

0 condivisioni

Il sottosegretario: "Sulla fiducia seguirò indicazioni Pdl"

Castiglione non si dimette:
“Sbagliato far decadere le Camere”

Qualche giorno fa era stato “beccato” dalle telecamere di Piazza Pulita a professare fedeltà al governo Letta o comunque a sostenere che fare cadere l’esecutivo sarebbe stato un grave errore annunciando l’esistenza di una fronda contro i falchi del Pdl. Ma dopo aveva smentito seccamente. Oggi, quando l’argomento del dibattito sono le dimissioni in massa

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.