Colpi di mazza per simulare
gli incidenti, coinvolte 117 persone

L’inchiesta è partita quando sono stati incrociati i dati di alcuni incidenti. Le persone coinvolte erano sempre le stesse. Una coincidenza che ha insospettito gli agenti di polizia di Partinico e Corleone. Alla fine dopo due anni di indagine sono stati scoperti 300 scontri e tamponamenti costruiti ad arte da periti, avvocati, assicuratori, geometri, impiegati di banca.