giovedì - 09 luglio 2020

 

Archivio

Alla presentazione dell'analisi congiunturale

Rapporto Bankitalia sulla Sicilia
Record di disoccupazione giovanile

Anche i primi nove mesi del 2013 confermano che la crisi in Sicilia è tutt’altro che superata, anzi si è aggravata in parecchi settori e la disoccupazione, quella dei giovani tra i 15 e i 24 anni ad esempio, ha toccato il 55,5%. Eppure, in base a sondaggi effettuati a settembre, esistono segnali, seppur timidi,

0 condivisioni

Bernava: "Il governo Crocetta cambi passo"

Fondi Ue, Cisl: “Report Res conferma i gravi ritardi della Regione Siciliana”

“L’ennesima conferma dei ritardi della Regione arriva dal report Res: la spesa certificata totale del Fesr è ferma al 27,4%, quella dell’Fse, al 40,9%. Il governo spieghi che cosa intende fare per portare la Sicilia fuori dal tunnel. Registra ritardi preoccupanti, in Sicilia, l’attuazione dei due principali programmi europei, Fse e Fesr”. Così la Cisl Sicilia commenta il rapporto congiunturale Res presentato oggi a Palermo con la partecipazione del ministro della Coesione territoriale, Carlo Trigilia.

0 condivisioni

A Palermo la presentazione del documento

“Aumentano disoccupazione e Cig”
L’analisi della Fondazione Res

Lo scenario sui dati economici della Sicilia è al limite del tragico. Questa mattina a Palazzo Branciforte a Palermo, la Fondazione Res ha presentato l’ottavo numero di CongiunturaRes, un documento sulle recenti stime sull’andamento dell’economia regionale. In prima fila il Ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia.

0 condivisioni

Il capogruppo del Pd all'Ars commenta i dati sulla crisi

Rapporto Banca d’Italia sulla Sicilia
Gucciardi: “Ora un tavolo sul lavoro”

Baldo Gucciardi, capogruppo del Pd all’Ars, commenta i dati sullo stato dell’economia in Sicilia, presentati stamattina a Palermo dalla Banca d’Italia, e annuncia che “il gruppo parlamentare del Pd chiederà al governo regionale un tavolo straordinario permanente per affrontare la crisi del lavoro, sfruttando al massimo ogni centesimo di fondi extraregionali a disposizione”.

0 condivisioni

Nei primi tre mesi del 2013 persi 34 mila posti di lavoro

Il grido d’allarme di Banca d’Italia
Pil siciliano crollato del 10% in 5 anni

Trentottomila posti di lavoro persi in un anno, un giovane su due è disoccupato. Pil in calo 2,7 per cento, edilizia in tracollo verticale. E' questo lo stato dell'economia in Sicilia nel 2012 fotografato dal rapporto della Banca d'Italia presentato nella sede di Palermo. L'Isola decresce quindi a un ritmo superiore rispetto al resto del Paese.

0 condivisioni

presentato il rapporto sull'economia siciliana

I siciliani affogano nei debiti
L’allarme di Bankitalia

Diminuisce del 9% la spesa per consumi delle famiglie siciliane. Di queste ben il 27% vive sotto la soglia di povertà. Sono alcuni fra i più allarmanti dati del rapporto sull’economia siciliana elaborati dalla Banca d’Italia presentato quest’oggi.

0 condivisioni

Il rapporto presentato dal direttore Giuseppe Arrica

Disoccupazione record
BankItalia “avverte” la Sicilia

Presentazione questa mattina nella sede della Banca d’Italia di Palermo del rapporto delle Economie regionali. La Sicilia – denuncia il neodirettore, Giuseppe Arrica – tocca livelli record di disoccupazione rispetto alle altre regioni. E la percentuale sui dati di occupazione sempre più bassa. Dall’analisi delle statistiche, viene fuori anche un altro gap di arretratezza economica strutturale: in Sicilia le donne sono praticamente fuori dal mercato del lavoro. E i giovani fra i 15 e i 34 anni hanno smesso di sognare il proprio futuro: non cercano lavoro e non sono impegnati nello studio o in attività di formazione. Come il mensile il Sud in edicola a marzo ha testimoniato nel suo ampio servizio di copertina.

0 condivisioni

Cambio di guardia nella sede regionale

Bankitalia, Sopranzetti lascia la Sicilia

Giuseppe Sopranzetti, direttore della sede siciliana della Banca d’Italia, lascerà il capoluogo entro la fine del mese per andare a dirigere la sede regionale lomabarda, a Milano. Con il suo carrattere solare, il direttore marchigiano si è conquistato la simpatia di molti siciliani. Al suo posto arriverà un sardo: Giuseppe Arrica che al momento dirige la sede di Bergamo

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.