Archivio

Intimidazione a Borgo Vecchio

Bomba carta esplode
all’Istituto case popolari

Una bomba carta è esplosa nell’istituto autonomo case popolari (Iacp) attualmente in ristrutturazione. La struttura presente al Borgo Vecchio in via Quintino Sella, negli ultimi mesi ha avviato diverse azioni per sfrattare morosi e abusivi dall’ente. Nessun ferito. Sul posto le forze dell’ordine.

0 condivisioni

Lo sostiene il vicepresidente del gruppo Pd all'Ars

“Iacp vanno riformati,
non cancellati”

“Ben venga, finalmente, la soppressione di tanti inutili enti di sottogoverno trasformatisi in costosi strumenti clientelari, ma cosa c’entra l’IACP? La mia opinione personale è che l’Istituto piuttosto che cancellato debba essere riformato, assieme a tutta l’attuale politica per la casa, come le altre Regioni hanno già fatto prima di noi”. Lo dice il deputato regionale Roberto De Benedictis, nella foto.

0 condivisioni

“Fra i nodi da affrontare, cancellazione Cda e posizione dei morosi e abusivi”

Iacp, Cracolici (Pd): “Riforma istituti per una nuova politica sociale”

“La riforma degli Iacp deve procedere affrontando quattro nodi centrali: il ruolo dei Cda, i compiti degli istituti, la possibilità di far riscattare gli immobili in proprietà, e la posizione dei morosi e degli abusivi”.

0 condivisioni

Bono individua il presidente e Lombardo un commissario

Il caso Iacp Siracusa, una poltrona per due

Quando era nell’aria la nomina a presidente di Maurizio Scollo, che come previsto dalla legge sarebbe stato investito dell’incarico dal presidente della Provincia Regionale, è giunta la comunicazione del deputato regionale del MpA Giuseppe Gennuso.

0 condivisioni

DOVRANNO RISPONDERE DI APPROPRIAZIONE INDEBITA E CIRCONVENZIONE D'INCAPACI

Intera famiglia raggirava 2 donne affette da handicap, 3 denunce

Per circa 10 anni, a Ragusa, avevano prelevato la pensione di due persone affette da handicap mentale, mamma e figlia, ma, da un importo di 2 mila euro, a loro ne davano solo un centinaio di euro.

0 condivisioni

L'APPALTO è FINANZIATO DALLA REGIONE SICILIA E IMPIEGHERA' 200 ADDETTI

Modica, al via i lavori del Contratto di Quartiere a Treppiedi

I lavori, già programmati negli scorsi anni, saranno eseguiti dal Consorzio Artigianato Edile di Comiso e interesseranno l’intero quartiere di Treppiedi, con un finanziamento del Ministero delle Infrastrutture e della Regione Siciliana di € 7.000.000,00.

0 condivisioni

Trentuno le linee ora disattivate

Iacp, cellulari ancora attivi per ex consiglieri

PALERMO – Un nuovo caso di spreco all’Istituto autonomo case popolari. Questa volta riguarda l’utilizzo dei telefoni cellulari. Il presidente dell’Istituto, Marcello Gualdani, ha disattivato trentuno linee. Ha lasciato abilitate solo quelle necessarie.

0 condivisioni

La verifica scaturita dalle denunce dei residenti

Inchiesta dell’Iacp, negozi di lusso affittati a prezzi stracciati

Magazzini occupati abusivamente, trasformati in negozi o addirittura in abitazioni. Canoni d’affitto di 5 euro al mese in provincia e di appena 300 euro nel centro città.

0 condivisioni

L'ACCORDO RIGUARDA L'ALLOGGIO SITO IN VIA XXV APRILE

Scicli, firmato protocollo d’intesa tra Comune e IACP

“È importante che Iacp e Comune collaborino e lavorino in sintonia per aiutare quelle famiglie che, senza lavoro e in condizioni economiche precarie, possano avere una casa. L’Istituto è pronto e disponibile a collaborare perché deve fare la sua parte, ma anche i comuni dovranno fare la loro”.

0 condivisioni

ASSESSORE GAROFALO: "MANCAVANO LE PIU' SEMPLICI NECESSITA' DI VIVIBILITA'"

Treppiedi Nord, nell’alloggio popolare fatalità o incendio doloso?

Non sarebbe stato il malfunzionamento dell’ascensore a provocare l’incendio che, lunedì sera, ha interessato uno dei grattacieli di Treppiedi Nord, a Modica.

0 condivisioni

LA GENTE SI E' RIVERSATA IN STRADA

Modica, incendio a Treppiedi Nord

Grande spavento ieri per gli abitanti di uno degli alloggi popolari del Quartiere Treppiedi Nord, a Modica.

0 condivisioni

Intervista al presidente dell' Iacp Ragusa

Cultrera: “A Monterosso solo la caduta di qualche calcinaccio”

“Quello che a Monterosso Almo hanno chiamato ‘crollo’ altro non è stato che la caduta di qualche calcinaccio”.
È questo il commento del presidente dell’Istituto Autonomo Case Popolari di Ragusa, Giovanni Cultrera in merito all’episodio di qualche giorno fa negli alloggi popolari del quartiere Matrice.

0 condivisioni

DAGLI ALLOGGI POPOLARI è CROLLATO UN PEZZO DI INTONACO Da 10 METRI

Monterosso Almo, sfiorata tragedia nel quartiere Matrice

È allarme a Monterosso Almo per l’abbandono e il degrado che ruota attorno agli alloggi popolari di Via Speranza, nel quartiere Matrice.

0 condivisioni

Raffaele Lombardo nel suo blog

Stop a Enti inutili, “Nessun problema per i dipendenti”

Il governatore della Sicilia: “Scelta che porta non ad occupare posti ma a ridurre al minimo gli oneri per la gestione”

0 condivisioni

"Chiudo la mia esperienza politica con l'Mpa"

IACP di Ragusa, si dimette il presidente Cultrera

“È con rammarico e non senza profonde riflessioni, che chiudo la mia esperienza politica nell’MpA volendo restare idealmente e sostanzialmente nel Centrodestra”.

0 condivisioni

Iacp, 18 milioni di euro per rifarsi prospetti, box e impianti

Una buona notizia per chi vive in abitazioni dell’Istituto autonomo case popolari di Palermo. Sono stati approvati e finanziati bandi per oltre 18 milioni di euro per l´edilizia residenziale pubblica.

0 condivisioni

Gli affittuari delle case popolari ricevuti da CittadinanzAttiva

Molti affittuari, che lamentavano che l’IACP non aveva fatto sottoscrivere il contratto di vendita delle case da loro abitate, nonostante avessero effettuato tutti i necessari versamenti per il riscatto da oltre dieci anni, sono stati ricevuti dai Procuratori dei Cittadini di CittadinanzAttiva.

0 condivisioni

Sgomberato il Laboratorio Zeta

Com’era prevedibile si è risolto con l’uso della forza e dei manganelli la vicenda dello sgombero dei locali di via Boito, occupati fin dal 2001 dal Laboratorio Zeta.

0 condivisioni

Lo Zeta non si tocca

In via Arrigo Boito, a Palermo, esiste dal 2001 il Laboratorio Zeta, un centro autogestito che ospita un gruppo di 50 sudanesi che hanno ottenuto lo status di rifugiati politici, con permesso di soggiorno per ragioni umanitarie.

0 condivisioni

Giovanni Meli e gli sfratti abusivi eseguiti a Vittoria

Le critiche che il segretario provinciale del Sunia, Giovanni Meli, ha rivolto all’Istituto Autonomo Case Popolari in una nota alla stampa in occasione degli sfratti degli abusivi eseguiti a Vittoria, ci lasciano esterrefatti.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui