Ingiurie su Facebook con falso profilo: condannata una donna

“Sei affascinante come un cadavere in decomposizione…”, “sei un fallito”, “sei cesso gonfio e tascio…”, “sei bello come Alvaro Vitali”, “mi viene di farmi addosso dallo schifo che provo a vederti” e avanti con altre ingiurie e riferimenti anche di natura sessuale.