mercoledì - 05 agosto 2020

 

Archivio

gli scatti diffusi dalla questura di ragusa

Isis, sul cellulare del siriano
foto in posa con le armi in mano

C’è una foto in cui il cittadino siriano di 20 anni, fermato l’11 dicembre dalla Polizia di Ragusa, dopo essere sbarcato a Pozzallo, compare con un mitra in mano.

0 condivisioni

l'interrogatorio di garanzia a Catania

‘Allah è grande, ma l’Isis lo è di più’
Sms di un siriano sbarcato in Sicilia

“Allah è grande, ma l’Isis lo è di più”: è il testo di uno degli sms contenuti nel telefono cellulare di un siriano fermato nei giorni scorsi  perché sospettato di terrorismo.

0 condivisioni

Si teme una sanguinosa guerra

Paura anche a Palermo
dopo gli attentati in Francia

C’è timore e paura anche a Palermo dopo l’eccidio di Parigi. Si teme per un conflitto mondiale dopo il bombardamento francese in Siria e l’escalation che questi fatti possano avere nella politica estera e nello scontro tra il mondo occidentale e alcuni paesi orientali.

0 condivisioni

il discorso del presidente ardizzone

L’Ars commemora le vittime di Parigi
“Cordoglio profondo dei siciliani”

“E’ chiaro – ha detto Ardizzone – che la strage di venerdì non è solo un attacco alla Francia, ma all’intera Europa e a tutti quei popoli che della democrazia e della libertà hanno fatto una ragione di vita”.

0 condivisioni

lunedì lutto cittadino

Palermo solidale con Parigi
Oltre 2mila persone manifestano

Al termine della manifestazione il Coro del Teatro Massimo (per l’occasione illuminato con i colori della bandiera francese) ha intonato la Marsigliese, seguito da un lungo e commosso applauso dei presenti. Il Teatro Biondo ha esposto oggi la bandiera transalpina a mezz’asta. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

la manifestazione oggi pomeriggio

Palermo unita per Parigi, Marsigliese davanti al Teatro Massimo

Palermo dice no al terrorismo dopo gli attacchi terroristici di Parigi. E lo fa davanti al Teatro Massimo di Palermo, sede scelta per la manifestazione di solidarietà alla Francia dopo la strage di Parigi

0 condivisioni

Parla il vice presidente della comunità islamica in Sicilia

Ismail: “Terroristi tra migranti?
Pericolo c’è, inutile negarlo”

Per il vice Presidente della Comunità islamica in Sicilia, Bouchnafa Ismail,esistono due ‘pericoli’ che conferma parlando a BlogSicilia: quello della presenza di terroristi fra i migranti che sbarcano in Italia e sul rischio attentati nel nostro Paese.

0 condivisioni

una delegazione in visita nel capoluogo siciliano

Lotta al terrorismo, Palermo presto gemellata con Kobane

A pochi giorni dagli attentati in Francia, Tunisia e Kuwait, la delegazione curda racconterà alla città la resistenza contro l’Isis e l’esperimento di autogoverno che coinvolge le minoranze etniche del paese.

0 condivisioni

il 22 giugno

Nuovi modelli economici
Il dibattito a Palermo

Il dibattito moderato dalla Consigliera Federica Aluzzo, vedrà la partecipazione di relatori d’eccezione come il Sindaco di Palermo nonché Presidente di Anci Sicilia Leoluca Orlando, l’On. Stefano Fassina, ex Viceministro dell’Economia e delle Finanze, il Prof. Nino Galloni.

0 condivisioni

saranno rispettati ordini del giorno ars

Aiuti ai pescatori di Lampedusa
Il governo regionale dice sì

“Il governo rispetterà gli ordini del giorno approvati dall’Ars a proposito dello stato di calamità per i pescatori di Lampedusa e Linosa a causa della situazione di instabilità in Libia per la presenza dell’Isis”. Lo annuncia il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta alla vigilia della Festa dell’Europa che la Regione celebrerà domani e dopodomani a Lampedusa dove sono in

0 condivisioni

I cittadini non si sentono più al sicuro

Isis, intensificati controlli a Gela dopo le minacce di incendiare il gasdotto

La crisi libica preoccupa anche la provincia nissena, in particolare l’aera gelese. I terroristi dell’Isis hanno minacciato i luoghi più rappresentativi della cultura italiana: lo Stato Vaticano, il Colosseo ed altri simboli del nostro Paese. Ma l’ultima minaccia e’ quella di incendiare il Mediterraneo facendo esplodere il gasdotto che collega la Libia a a Gela dove la Questura ha deciso di intensificare i controlli.

0 condivisioni

il M5S lancia l'allarme

“L’Isis è vicino, salvate i pescatori”
Presentata interrogazione all’Ars

Emergenza sbarchi a parte, secondo alcuni, il peggio deve ancora venire e si chiama Isis.
Ne sono convinti anche i parlamentari del M5S all'Ars che hanno presentato una mozione per proteggere i pescatori siciliani dai fanatici dell'organizzazione terroristica.

0 condivisioni

la presentazione del libro il 6 marzo a palermo

“Terra di nessuno”, Salvatore Lordi analizza il terrorismo internazionale

Non tutti sanno che prima degli jihadisti di Al Qaeda e i tagliagole dell’Isis che continuano a terrorizzare l'occidente, l'Italia conobbe negli anni Settanta e Ottanta il fondamentalismo islamico. Quaranta anni fa questo terrorismo sconosciuto ai più e molto violento era costituito da movimenti che scelsero di colpire le nostre città e in particolare la Roma degli anni di piombo.

0 condivisioni

il ministro dell'interno a catania e acireale

La ‘puntura’ di Alfano a Crocetta:
“Ha vinto lui le Regionali, governi”

La questione sicurezza relativa alla minaccia Isis, ma anche un qualche passaggio di politica regionale nelle prime dichiarazioni che Angelino Alfano ha rilasciato ai cronisti catanesi al suo arrivo nel capoluogo etneo.

0 condivisioni

a catania si parla di libia, isis e triton

Migranti, Bianco: ‘L’Italia del futuro
dipende dalla gestione del fenomeno’

La due giorni organizzata a Catania, al Palazzo della Cultura, da Magistratura Democratica e Articolo 3, è l’occasione per parlare di Libia, di immigrazione e dell’operazione Triton.

0 condivisioni

nel mirino dei terroristi il sud europa

Rivelazione shock del Telegraph:
“Isis vuole infiltrarsi tra barconi”

C’è il Sud Europa nel mirino dell’Isis e il mezzo per raggiungerla potrebbero essere i barconi dei migranti che attraversano il Mediterraneo

0 condivisioni

La notizia e' pubblicata dall'agenzia Misna

Isis, Libia ed Egitto alleati purche’ l’intervento dal Cairo resti aereo

L’esercito libico e’ pronto a collaborare con l’Egitto nel colpire i militanti dell’autoproclamato Stato Islamico (Is), ma e’ favorevole a un intervento aereo, non di terra da parte del Cairo.

0 condivisioni

Si tratta di un testo di cento pagine

Missili puntati anche sulla Sicilia
Isis, online documento con minacce

“Missili verso il cuore dell’Europa”, come vendetta per quanto patito “dai fratelli in Siria”. E’ quanto annuncia un documento propagandistico che l’Isis sta facendo circolare su internet, contenente minacce all’Europa e all’Italia, attualmente allo studio degli apparati antiterrorismo.

0 condivisioni

l'invito della federazione degli immigrati

“Non siamo terroristi”
La moschea di Villabate apre le porte

“La comunità islamica e la moschea di Villabate – si legge testualmente – tra quelle più radicate e più antiche dell’isola, nell’affermare la propria tradizione di convivenza civile ed armoniosa nel paese, ritiene ingenerosa quanto gratuita la campagna mediatico-giudiziaria che punta il dito alla intera comunità islamica”.

0 condivisioni

nessuna presenza terroristica fra i migranti

Terrorismo, allerta altissimo in Italia
Ma nessun riscontro da Palermo

Distinguere chi prega da chi spara. Dall’inchiesta di Palermo fino ad ora non è emerso nulla su migranti e moschea di Villabate

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.