Archivio

Scoperto deposito in piazza Scaffa

Scoperto traffico internazionale di rifiuti tre arresti a Palermo

La Capitaneria di Porto insieme alla Polizia di Stato hanno sequestrato una vasta area trasformato in discarica in piazza Scaffa e arrestato tre fratelli a Palermo.

0 condivisioni

a colloquio col nuovo procuratore lo voi

Crocetta in Procura a Palermo:
”Ho denunciato scandalo milionario”

Entrando nell’ufficio di Lo Voi, Crocetta ha detto ai giornalisti di dover denunciare ai magistrati “uno scandalo da centinaia di milioni di euro”. A fine del colloquio, durato circa un’ora, il presidente della Regione ha dichiarato: “Adesso c’e’ il segreto istruttorio, ma se la nostra intuizione e’ giusta molti balleranno la samba”.

0 condivisioni

Il Presidente, il Pm e l’assessore
Storie di ‘scontri’ governo-magistrati

“Non esiste alcuna polemica tra governo regionale e procura sulla vicenda della nomina dell’assessore Contrafatto. Credo che il procuratore Agueci abbia fatto valutazioni generali sulla differenza che ci deve essere tra il ruolo della magistratura e quello della politica”. Getta acqua sul fuoco della polemica il presidente della Regione Rosario Crocetta. un ruolo che non gli è proprio

0 condivisioni

lo ha detto leonardo agueci

Nomina procuratore Capo Palermo: “Il Csm se la prende comoda”

“Il Csm ci sta mettendo parecchio a nominare il nuovo Procuratore capo di Palermo. Se la sta prendendo comoda”.
Lo ha detto il Procuratore facente funzioni di Palermo, Leonardo Agueci, parlando durante la “Giornata di incontro di formazione integrata” in corso nella Prefettura del capoluogo.

0 condivisioni

l'inchiesta riguarda l'elezione regionale del 2012

La mafia votò un deputato regionale
Dina: “Vi sbagliate, non sono io”

C’é la prova che la mafia corleonese intervenne nelle elezioni del 2012. Agueci lancia il sasso che fa tremare lo stagno della politica siciliana. immediata la reazione di Nino Dina: “presi solo 52 voti in quel comune”. Crocetta: “anche se penalmente irrilevante c’è un profilo politicamente importante”

0 condivisioni

ha incontrato il pm battineri e il procuratore agueci

Sanità, l’assessore Lucia Borsellino
va in Procura a Palermo

L’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, oggi si è recata al Palazzo di giustizia di Palermo. Massimo riserbo, da parte dell’esponente del governo regionale siciliano, sui motivi della sua presenza in Procura. “Sono molteplici i fronti di collaborazione con l’autorità giudiziaria. Per il rispetto non posso aggiungere altro”, ha detto Lucia Borsellino.

0 condivisioni

L'assessore all'energia: "Puntiamo sulla differenziata"

Rifiuti in Sicilia, gli obiettivi di Calleri
“Eliminare le infiltrazioni mafiose”

L’obiettivo è rifiuti zero, dobbiamo cominciare a fare la differenziata che ha percentuali troppo basse. E dobbiamo eliminare le infiltrazioni mafiose dove ci sono”. Lo ha detto l’assessore regionale all’Energia, Salvatore Calleri, parlando dei provvedimenti adottati dalla Regione per le discariche private.

0 condivisioni

Giornata di studi al Cerisdi

“Corruzione e mafia, la zona grigia”
Agueci: “La prevenzione non esiste”

Nella lotta contro la corruzione all’interno della pubblica amministrazione manca la prevenzione e l’adeguamento delle norme per contrastare il femomeno.  E’ quanto emerge nel corso della tavola rotonda “Corruzione e mafia, la zona grigia” organizzato a castello Utveggio dal Cerisdi, Centro ricerche e studi direzionali.

0 condivisioni

Il senatore di Fi sarebbe stato corrotto da Giacchetto

Inchiesta Ciapi, via libera dal Senato al sequestro di beni per Scoma

Via libera del Senato al sequestro di beni per equivalente nei confronti di Francesco Scoma, ex assessore regionale siciliano e parlamentare nazionale in carica di Forza Italia. La Procura di Palermo può procedere al blocco di conti e valori per 26.634 euro, la somma che – secondo i pm del pool coordinato dal procuratore aggiunto

0 condivisioni

L'operazione "Carambola"

Truffa del Tfr a Palermo, Agueci: “Derubati pensionati sfortunati”

“Questo episodio riguarda pensionati per cifre modeste, sfortunati in partenza, perché avevano già incontrato difficoltà nel ricevere la somma per cause indipendenti dalla loro volontà”. Così il procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci, commenta l’operazione “Carambola”.

0 condivisioni

Dopo le denunce del governatore Cfrocetta

Ex Pip, la Procura apre un’inchiesta
su casi di precari milionari e detenuti

La Procura di Palermo ha aperto un’inchiesta sulla gestione degli ex Pip di Emergenza Palermo. Dopo le segnalazioni del governatore siciliano Rosario Crocetta, che ha girato ai pubblico ministero l’elenco dei lavoratori che per anni hanno percepito, prima un sussidio mensile, poi uno stipendio, dalla Regione, i magistrati hanno aperto un’inchiesta per capire se nell’ammissione

0 condivisioni

l'omicidio di mafia di ieri a palermo

Un pool per l’omicidio Di Giacomo
Agueci: “Nipote vittima è miracolato”

c’era un bambino in auto con Giuseppe Di Giacomo la vittima dell’omicidio di mafia di ieri a Palermo. Per la procura è salvo per un miracolo

0 condivisioni

L'inchiesta sulla turbativa della gara dei pannoloni

Arresto dell’ex direttore Asp
Agueci: “Indagine sanità non finisce”

“Questa indagine nasce dalla denuncia del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, e dell'assessore alla Salute Lucia Borsellino. Un episodio emblematico di malcostume all'interno della pubblica amministrazione e della Regione in particolare”. Così il procuratore di Palermo, Francesco Messineo, ha illustrato i particolari dell'inchiesta che ha portato oggi all'arresto dell'ex commissario dell'Asp Salvatore Cirignotta e di Carlo Carollo, procuratore della ditta Fater.

0 condivisioni

L'inchiesta "Iban" della Procura di Palermo

Mani sui soldi della Formazione
Chiesto giudizio per 17 regionali

Sono 17 i rinvii a giudizio chiesti per dirigenti, funzionari e impiegati del Dipartimento Istruzione e formazione professionale della Regione Siciliana. Sono accusati di avere dirottato sui propri conti correnti denaro destinato alle imprese e di avere incassato straordinari non dovuti, per prestazioni mai effettuate.

0 condivisioni

occorrono maggiori poteri

Discarica abusiva, Leonardo Agueci:
“Si aprono preoccupanti scenari”

“Il sequestro di questa discarica abusiva è stato possibile solo grazie ai poteri speciali dovuti al decreto sull’emergenza rifiuti. Si è arrivati al rinvenimento quasi per caso ma questa indagine apre scenari nuovi e preoccupanti che non si saremmo aspettati diversamente”.

0 condivisioni

Continuano gli interrogatori della Procura di Palermo

Inchiesta “Spese pazze” all’Ars
Interrogati Maira e Leontini

Continuano gli interrogatori alla Procura di Palermo nell’ambito dell’inchiesta sulle spese dei fondi destinati ai gruppi dell’Assemblea regionale siciliana. Stamane al Palazzo di giustizia si è presentato Innocenzo Leontinicapogruppo del Pdl nella scorsa legislatura.

0 condivisioni

L'inchiesta della procura di Palermo

Gelati, revisione auto e panettoni
Le spese pazze del Pdl all’Ars

Gelati da 8 euro, revisione dell’auto privata per 50 euro, regali di nozze e persino il rimborso per il pagamento della Serit. Sono le spese contestate del gruppo parlamentare del Pdl della scorsa legislatura venute fuori dopo l’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni

Oltre 300 mila euro per extra dei collalboratori di Cascio

Inchiesta sulle “Spese pazze” all’Ars
364 mila euro per gruppo mai nato

Continuano a emergere particolari imbarazzanti dal ciclone giudiziario sulle spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana nella scorsa legislatura, che ha portato la Procura di Palermo ad indagare ben 83 deputati di allora su 90.

0 condivisioni

"Serve norma rigida"

Spese pazze all’Ars, Crocetta:
“Tutti insieme facciamo legge severa”

Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, commenta l’inchiesta che vede indagati 83 tra parlamentari ed ex parlamentari regionali nell’inchiesta della Procura di Palermo.

0 condivisioni

Lo rivela il procuratore Agueci

Spese pazze Ars, atti a Corte dei Conti
Tremano gli 83 deputati indagati

Saranno trasmesse alla Corte dei Conti tutte le carte dell’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui