Archivio

Bangladesh, ripristinato l’accesso a Facebook (dopo la cancellazione delle vignette)

L’aggiornamento della notizia è d’obbligo. I bengalesi possono ritornare su Facebook, dopo una settimana di blocco, a causa della pubblicazione di vignette su Maometto, giudicate offensive.

0 condivisioni

Liberi di scrivere, vivere e pensare

Quando scrissi la mia prima nota pubblicata su “La Sicilia” dove lamentavo l’ impossibilità, poi colmata, di partecipare ad un saggio di ballo, mai avrei pensato che avrei continuato a farlo, ma soprattutto mai avrei pensato che l’ invidia, la cattiveria e le altre negatività della gente avrebbero in qualche modo cercato di bloccare la mia passione, e comunque creandomi tante di quelle paure per farmi chiudere quasi del tutto con tutte le altre mie passioni.

0 condivisioni

Niente più Facebook in Bangladesh

È pleonastico, ne convengo, affermare che la libertà di internet coincide con la libertà dell’individuo di essere se stesso e di mostrarsi per quello che è. Il web, insomma, ha rinnovato il concetto di “libertà”, enfatizzando la sua parte “partecipativa” e “comunicativa”.

0 condivisioni

La nuova generazione contro il pizzo in nome della libertà

Ho assistito con vero interesse al servizio trasmesso ieri sera dalla iena Pif su come sta cambiando la nostra città nei confronti del cancro mafioso che ha originato la piaga del “pizzo”.

0 condivisioni

Fiumi di parole e diritto alla critica politica

Non è passato inosservato, almeno alla mia lettura, un commento, scritto giorni fa e firmato dal Dott. Vincenzo Naro, il quale chiama “Vanniatori”, noi giovani che su internet e soprattutto su Facebook facciamo sentire la nostra voce per partecipare e criticare la Vita politica, la vita pubblica e gli eventi cittadini.

0 condivisioni

Il silenzio degli agnelli o degli innocenti?

La settimana appena trascorsa su BlogSicilia sono stati pubblicati un paio di post con i quali mi trovavo totalmente in disaccordo, ma come ben sappiamo c’è ancora libertà di opinione in questo paese per fortuna, ed oggi nel giorno di “pasquetta” voglio dire la mia.

0 condivisioni

Adesso se la prendono coi Blog. Un giornalista di Repubblica: “Blogger Stupratori dell’informazione”

“Blogger stupratori dell’informazione”. È una frase che tra il nutrito popolo degli internauti, non può passare certo inosservata.

0 condivisioni

Giornalista di Repubblica: "Blogger stupratori dell'informazione"

Hossein Derakshan e Omid Reza Mir Sayafi. Due nomi che ai più non dicono nulla. Due iraniani, che un giorno decisero di aprirsi un blog e di usarlo per informare.

0 condivisioni

Floris: “Un potere forte i problemi li risolve e si confronta”

Elegante nello stile e saggio nelle parole Giovanni Floris, giornalista e presentatore del talk show politico Ballarò è stato ieri ospite alla trasmissione di Fabio Fazio, “Che tempo che fa della domenica”. Come è ormai noto a tutti il suo programma, così come quello di Santoro (Annozero) e di Vespa (Porta a porta) sono stati sospesi durante la campagna elettorale di queste settimane, in nome della par condicio.

0 condivisioni

Google condannata, sentenza assurda

Ogni giorno su YouTube, il sito di video sharing più popolare del mondo, gli utenti caricano milioni di filmati.

0 condivisioni

Il Laboratorio Zeta e il rispetto delle leggi

Le ultime vicende che hanno riguardato il Laboratorio ZetaLab hanno palesato un problema di sempre: l’assenza di spazi aggregativi per i giovani.

0 condivisioni

Libertà nella verità

La domanda morale non può prescindere dalla questione della libertà, anzi la colloca al suo centro, perché non si dà morale senza libertà: “L’uomo può volgersi al bene soltanto nella libertà”.

0 condivisioni

La Libertà di BlogSicilia in via Libertà

BlogSicilia.it, il network del citizen journalism siciliano, ha cambiato sede. Segno che il prodotto sta crescendo e sta esaudendo le aspettative dei tanti lettori che quotidianamente si concentrano sul sito ma soprattutto di chi ha avuto il fiuto di crederci sin dall’inizio, garantendo tutto ciò che serve per renderlo efficiente e dinamico.

0 condivisioni

Si corre avanti…verso il passato

La mancanza di idee porta alla ricerca di ciò che è stato, come rifugio da una realtà che non si capisce o che si vorrebbe strutturare a proprio piacimento; così si prosegue “avanti…verso il passato”, e ciò accade nel mondo laico della politica come nel mondo confessionale del cattolicesimo che, giorno dopo giorno, assume sempre più toni inquisitori.

0 condivisioni

Diritti umani o parole?

I primi giorni del 2010. Possibilità di un inizio nuovo. 365 giorni nuovi. 8760 ore nuove. 525600 secondi nuovi.

0 condivisioni

Anno nuovo, via nuova con il progetto “Palermo differenzia”

Arriva a Palermo la novità della “raccolta differenziata”. Già proprio una novità, perché, nonostante i cassonetti del riciclo (carta, vetro, plastica) fossero presenti in buona parte della città, quella di usarli, era solo una scelta di una minoranza dei cittadini palermitani. Adesso non più.

0 condivisioni

Distribuzione di crocifissi in piazza a Belmonte Mezzagno

Una distribuzione di crocifissi benedetti in piazza. Silenziosa, sorridente rispettosa. È stata effettuata a Belmonte Mezzagno in piazza Garibaldi per tutta la giornata di domenica dall’Udc di Belmonte. Entusiasta la partecipazione soprattutto dei giovani.

0 condivisioni

Iran, Bella Ciao!

In Iran, è risaputo, la libertà si calpesta con più facilità delle foglie secche in autunno. Lì non si può pubblicamente additare il governo teocratico di Ahmadinejad, altrimenti si rischia la pelle: non si può farlo davanti alle telecamere, alla radio e su internet.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui