venerdì - 14 agosto 2020

 

Archivio

Svolta nelle indagini sull'omicidio di Angelo Truisi

Ucciso e bruciato per un debito
Tre arresti nell’Agrigentino

Svolta nel caso dell’omicidio di Angelo Truisi, di Licata, scomparso il 2 gennaio 2015 e trovato cadavere diciannove giorni dopo.

0 condivisioni

Si trovava in Sicilia per le vacanze

Cade dalle scale e muore
Vittima un pensionato di Licata

Un pensionato, Angelo Tummineo, di 80 anni, e’ morto cadendo dalle scale della sua abitazione.

0 condivisioni

sulla statale 115

Grave incidente nell’Agrigentino
Strada chiusa fra Licata e Palma

Los contro sulla statale 115 sud occidentale Sicula. In corso gli interventi di ripristino della circolazione

0 condivisioni

ne trasportava 22 grammi

Licata, presunto corriere fermato dalla Finanza con la cocaina

Lì’uomo è accusato di possesso di droga ai fini di spaccio. Sequestrati i 22 grammi di cocaina che trasportava

0 condivisioni

Feriti due fratelli a Licata

Spara a due vicini di casa
Un arresto nell’Agrigentino

Spara contro i suoi vicini di casa per vecchie incomprensioni. E’ accaduto in via Palma a Licata, zona di alloggi popolari.

0 condivisioni

Entrambi sono stati posti ai domiciliari

Licata, rubati 1.200 metri di cavi dalla linea ferroviaria: 2 arresti

Rubano 1.200 metri di cavi elettrici della linea ferroviaria Canicattì-Gela e li incendiano per liberarli dalla guaina di plastica. I carabinieri hanno arrestato due persone per furto aggravato, danneggiamento e combustione illecita di rifiuti.

0 condivisioni

Elezioni comunali in Sicilia

Licata sceglie il nuovo sindaco
Sfida tra Cambiano e Galanti

Attesa a Licata, in provincia di Agrigento, per il ballottaggio che vede sfidarsi Angelo Cambiano, appoggiato da quattro liste civiche (Noi Cambiano sindaco, Forza azzurri per Licata, Insieme per Licata e Per Licata Montana sindaco), e Giuseppe Galanti, appoggiato da Ncd, Pdr, Licata in crescita, Pd, Il domani, Sicilia democratica per le riforme e Licata rialziamoci.

0 condivisioni

I dati dai 53 comuni al voto

Amministrative in Sicilia
Affluenza in netto calo: 64,4%

Affluenza in netto calo nei 53 comuni chiamati al voto in Sicilia. Appena il 64,44% degli elettori si è presentato alle urne.

0 condivisioni

la nota del comitato pro ospedale

Stop al punto nascita di Paternò
“E’ cronaca di una morte annunciata”

Il Comitato pro Ospedale di Paternò in una nota analizza la decisione della Regione di chiudere diversi punti nasciti in varie zone della Sicilia: “E’ la cronaca di una morte annunciata da una politica (locale e nazionale) miope”

0 condivisioni

salgono così a 19 in 4 anni

La Regione chiude 4 punti nascita
Salgono a 19 le strutture ‘stoppate’

Si tratta dei punti nascita pubblici di Licata, Paternò e Cefalù e la casa di cura Argento di Catania, per la quale è stata emessa una disposizioni di disattivazione delle attività di ostetricia finalizzata alla nascita.

0 condivisioni

Potrebbe essere il fabbro scomparso il 2 gennaio

Trovato cadavere
in una casa abbandonata a Licata

Il cadavere di un uomo, in avanzato stato di decomposizione, è stato trovato in una casa abbandonata di contrada Nicolizia, a pochi passi dal mare, a Licata. Sul posto è arrivato il pm di Agrigento Salvatore Vella. Lo scorso 2 gennaio era scomparso da Licata Angelo Truisi, 22 anni, fabbro.

0 condivisioni

Trovato morto il pensionato scomparso a Ravanusa

E’ stato ritrovato cadavere Luigi Sanfilippo, il pensionato di 88 anni di Ravanusa, di cui non si avevano più notizie dallo scorso 4 novembre. A scoprire il cadavere in avanzato stato di decomposizione un gruppo di cacciatori impegnati in una battuta in contrada Bifara tra i comuni di Campobello di Licata e Licata. Sulla salma

0 condivisioni

A Licata e Sciacca

Due scippi in poche ore nell’Agrigentino

Due scippi in poche ore, ieri sera, sono stati messi a segno in due comuni dell’Agrigentino a Licata e a Sciacca. Ad agire, in entrambi i casi, sono stati due giovani, a volto scoperto, a bordo di un ciclomotore.

0 condivisioni

La vicenda risale al 19 maggio del 2013

Licata, colpi d’ascia al vicino
Condannati due romeni

Due romeni redidenti a Licata, Stoica Lazar, di 37 anni, e Leonard Costantin Burtila, di 27, sono stati condannati dai giudici del secondo collegio del tribunale di Agrigento a sette anni di reclusione ciascuno per aver aggredito il 19 maggio del 2013 a colpi d’ascia un vicino di casa di 54 anni.

0 condivisioni

domenica prossima

“No alle ricerche petrolifere”, a Licata manifestazione nazionale anti trivelle

“Il decreto Sblocca Italia – afferma la deputata Claudia Mannino, componente della commissione Ambiente della Camera – consegna i nostri mari e la nostra terra ai petrolieri. Dopo il loro passaggio rimarrà la devastazione. Secondo dati del Ministero dell’Ambiente, le ricerche e le estrazioni nel canale di Sicilia si estenderanno in un area di quasi 13 mila kmq, per un totale di 10 milioni di barili estraibili”.

0 condivisioni

Sanzioni anche per i venditori ambulanti

Lido balneare abusivo a Licata
Multe e sospensione dell’attività

Uno stabilimento balneare, in contrada Pisciotto, senza autorizzazione comunale per l’esercizio dell’attività e commercianti ambulanti che occupavano l’area demaniale di corso Argentina a Licata.

0 condivisioni

Dalle 15 di domani la statale 123 sarà transitabile

Crollo viadotto “Petrulla”: aperto
al transito percorso alternativo

Dopo il cedimento, avvenuto nei primi giorni di luglio, di una campata del viadotto “Petrulla”, al km 4,500 della SS626 dir, tra i Comuni di Licata e Ravanusa, in provincia di Agrigento, l’Anas ha ripristinato il transito sulla strada statale 123, per realizzare un percorso alternativo.

0 condivisioni

Organizzata dal movimento 'Po Peos'

Gela, domani manifestazione
contro i parchi eolici off-shore

Gela scenderà in piazza, domani, per dire “No” ai parchi eolici off-shore, che tre aziende intendono realizzare ad appena tre km dalla costa, a partire dal mare di contrada Manfria fino a San Leone.

0 condivisioni

La vittima del furto ha avvertito i carabinieri

Chiede 400 euro per moto rubata
Arrestato 34enne nell’Agrigentino

Chiede 400 euro per restituire un ciclomotore rubato ma al momento della consegna della somma di denaro trova ad attenderlo i carabinieri. E’ accaduto a Licata, in provincia di Agrigento, dove la vittima del furto, una donna del luogo, si è rivolta ai militari.

0 condivisioni

L'elenco ufficio per ufficio

Giudici di pace, ecco le sedi siciliane che saranno mantenute

Il ministro della Giustizia Andrea Orlando ha firmato il decreto che dispone il mantenimento degli uffici del Giudice di Pace a seguito della recente riforma delle circoscrizioni giudiziarie. Sono state dunque accolte quasi integralmente le istanze formulate dagli enti locali che si impegnano a mantenere a loro cura e spese gli uffici giudiziari di prossimità nei loro territori.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.