Archivio

gli istituti coinvolti

Protesta contro la Buona Scuola
Studenti catanesi occupano licei

A Catania è quasi una “tradizione” occupare le scuole per qualche giorno a dicembre e anche quest’anno gli studenti hanno dato il via ad un’ondata di assemblee permanenti.

0 condivisioni

dopo le occupazioni dei giorni scorsi

Studenti in piazza, città paralizzata
In tremila in corteo a Palermo

Corteo studentesco in centro contro la Buona scuola. I ragazzi organizzati del coordinamento degli studenti medi che hanno anche occupato numerose scuole in questi giorni, sfilano verso Confindustria

0 condivisioni

dopo lo stop all'occupazione

Tensione al liceo Cannizzaro
Gli studenti picchettano l’ingresso

Dopo la sospensione dell’occupazione e qualche giorno di apparente calma, torna la tensione, bagarre fra studenti che vogliono impedire l’accesso ai locali dell’Istituto e altri che, invece, vogliono entrare a scuola

0 condivisioni

Ieri il liceo Cannizzaro, oggi il Mazzini

Vittoria, gli studenti occupano i licei

Le manifestazioni e i cortei per le strade del paese si susseguono: da Palermo a Torino, gli studenti si sono mobilitati. Anche a Vittoria il movimento studentesco è in fermento: dopo il corteo cittadino di due settimane fa, la protesta assume forme di protesta più forti come l’occupazione degli istituti scolastici. “Occupiamo con l’intento di creare coscienza critica all’interno della nostra scuola, nella speranza che il nostro gesto non passi inosservato, così come non sono passate inosservate le manifestazioni studentesche che hanno permesso l’abolizione della legge ApreaII”

0 condivisioni

concorsone a rischio

Scuola: scelte le sedi dei quiz
ma a Palermo 18 sono nei licei occupati

Sono già state scelte le sedi siciliane che ospiteranno il concorsone a cattedra tanto atteso da circa 46mila precari, ma tutto ciò, a Palermo, è sfortunatamente andato a scontrarsi con le proteste degli studenti dei licei occupati.

0 condivisioni

In altri istituti c'è l'autogestione

Studenti contro i tagli:
licei occupati a Palermo

Decine di assemblee permanenti, autogestioni ed occupazioni nelle scuole superiori di Palermo sono cominciate stamattina per iniziativa del Coordinamento studenti medi che dopo le manifestazioni del 5 ottobre e di venerdì scorso, degenerata in scontri con le forze dell’ordine, annunciano che da domani altri istituti si uniranno alla protesta. Occupati il Regina Margherita, il liceo classico Umberto I, lo scientifico Cannizzaro, l’istituto Nautico Gioeni Trabia e l’istituto per il turismo Marco Polo.

0 condivisioni

In altri istituti c'è l'autogestione

Studenti contro i tagli:
licei occupati a Palermo

Decine di assemblee permanenti, autogestioni ed occupazioni nelle scuole superiori di Palermo sono cominciate stamattina per iniziativa del Coordinamento studenti medi che dopo le manifestazioni del 5 ottobre e di venerdì scorso, degenerata in scontri con le forze dell’ordine, annunciano che da domani altri istituti si uniranno alla protesta. Occupati il Regina Margherita, il liceo classico Umberto I, lo scientifico Cannizzaro, l’istituto Nautico Gioeni Trabia e l’istituto per il turismo Marco Polo.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui