martedì - 11 agosto 2020

 

Archivio

il senatore Giarrusso contro la prof Nicotra

Due siciliane all’Anticorruzione
Il M5S promette battaglia

Il Movimento 5 Stelle prepara una vero e proprio “Vietnam” contro le nomine del presidente del consiglio, Matteo Renzi annunciate venerdì scorso dopo la riunione del consiglio dei ministri e che dovranno passare nelle aule del Parlamento per il voto di deputati e senatori. E’ il senatore catanese, Mario Giarrusso ad annunciarlo al Fatto Quotidiano.

0 condivisioni

Il senatore catanese a BlogSicilia

Giarrusso: “M5S primo partito
in Sicilia dimostra gran lavoro svolto”

“Apprendo con grande soddisfazione che il Movimento 5 Stelle, stando all’indagine di un noto Istituto di ricerca, e’ il primo partito dell’Isola con il 25%. Ciò significa – dice-che si è ben lavorato e i cittadini riconoscono palesemente l’impegno che abbiamo assunto, ovvero, quello di rappresentarli all’Ars con una opposizione ferma, forte e costruttiva”.

0 condivisioni

Lettera minatoria al senatore catanese grillino

Minacce di morte a Giarrusso (M5S)
Dopo voto decadenza di Berlusconi

“Ieri è stata recapitata nella mia casella di posta del Senato una lettera anonima. Recava la foto di tutti i 15 colleghi della giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari del Senato che avevano votato la decadenza del senatore Berlusconi”. Così, con un post sul blog di Beppe Grillo, Mario Giarrusso, senatore catanese del MoVimento

0 condivisioni

Dopo l'ordine di Berlusconi

Caccia nel Pdl ai senatori traditori
Sono sette i siciliani nella “fronda”

Sarebbero tanti i mal di pancia all’interno del Pdl dopo l’ordine di Silvio Berlusconi. Ed è caccia a traditori che sarebbero disposti a non dimettersi e a votare un Letta bis. Il malessere contagia ministri, senatori dissenzienti per linea politica o più semplicemente per il terrore di non essere rieletti, e nomi alti nel partito, come

0 condivisioni

Il senatore 5 Stelle a 'tutto campo' con blogsicilia

Giarrusso: “O saremo interpreti dei cittadini o il M5S sarà spazzato via”

Nel giorno dell’iniziativa 5 Stelle a Catania sui primi ‘100 passi’ del Movimento, il senatore etneo spiega che “il futuro è riuscire ad essere gli interpreti, i portavoce della volontà dei cittadini. Se lo faremo bene, altrimenti saremo spazzati via anche noi dall’onda di cambiamento che la gente pretende. In fondo per noi, a Catania, è avvenuto questo…”.

0 condivisioni

Cancelleri conferma la tappa catanese del leader M5S

“Grillo in Sicilia dal primo giugno”

“Domani sarà ufficializzato su internet il tour di Beppe in Sicilia, tappa per tappa. Posso anticiparvi -dice a BlogSicilia il parlamentare regionale- che Grillo sarà nell’Isola il primo di giugno, sabato prossimo. Qui da noi ci resterà certamente sino a giovedì 6 e se nel Comune di Imola, in Emilia, non si dovesse andare al ballottaggio, resterà in Sicilia sino a venerdì 7 giugno”.

0 condivisioni

il parlamentare catanese criticato per il voto a grasso

Fondazione Caponnetto: “Nessuno tocchi il senatore M5S Giarrusso”

Salvatore Calleri, presidente della Fondazione Antonino Caponnetto si schiera al fianco del senatore grillino Mario Giarrusso al centro di feroci polemiche dopo la sua ammissione di aver votato Piero Grasso alla presidenza del Senato: “Vai avanti secondo gli insegnamenti del giudice a testa alta e schiena dritta”.

0 condivisioni

le senatrici catanesi del m5s spiegano la loro scelta

Le grilline Catalfo e Bertorotta:
“Abbiamo votato scheda bianca”

Continua il dibattito sui social network sull’elezione di Piero Grasso alla presidenza del Senato, grazie anche ai suffragi di una dozzina di rappresentanti del M5S. Dopo Mario Giarrusso anche Nunzia Catalfo e Ornella Bertorotta dalle rispettive pagine Facebook hanno reso pubblico il loro voto.

0 condivisioni

il senatore catanese dei cinque stelle su facebook

Il grillino Giarrusso: “Votare scheda bianca sarebbe stata un’infamia”

Mario Giarrusso spiega sulla sua pagina Fb il voto per la presidenza del Senato: “Sabato Schifani nella prima votazione aveva avuto 117 voti e Grasso 120. Alla successiva votazione sarebbero quindi bastati 4 senatori di Monti per far salire Schifani. Collaborare a questa infamia, pur avendo la possibilità di impedirla (con 54 senatori), sarebbe stata una cosa insopportabile per la mia coscienza”

0 condivisioni

crepe anche tra il popolo dei grillini

Il M5S e l’appoggio a Grasso: il web
si divide sul voto dei senatori siciliani

Una parte dei 12 voti che hanno permesso a Piero Grasso di diventare il nuovo presidente del Senato è arrivata da qualche senatore del Movimento Cinque Stelle. Nelle bacheche Facebook dei sei inquilini siciliani di palazzo Madama si scatena il dibattito tra i grillini con commenti entusiastici e giudizi al vetriolo.

0 condivisioni

intervista con mario giarrusso, candidato al senato di M5S

Il Movimento 5 Stelle lancia la sfida: “A Catania nessun Papa straniero”

A tre mesi dalle amministrative catanesi, Mario Giarrusso ha le idee chiare: “i cittadini si riprenderanno il loro Comune.I politici di lungo corso hanno chiuso e se ne devono andare!”.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.