mercoledì - 21 agosto 2019

 

Archivio

i carabinieri bloccanno un marocchino

Aggredisce 29enne ad Acquedolci
Fermato in aeroporto a Palermo

Nella serata di ieri, all’aeroporto ‘Falcone e Borsellino’ di Palermo, i carabinieri della Stazione Acquedolci, nel Messinese, hanno fermato un 28enne marocchino sospettato di tentato omicidio. L’uomo è stato bloccato mentre stava per imbarcarsi su un volo di linea per Casablanca.

0 condivisioni

si tratta di un tunisino e di un marocchino

Immigrazione, i profughi indicano
gli scafisti: 2 arresti a Palermo

In manette sono finiti Rachid El Aouari, 27 anni, marocchino e Amri Abuda, 26 anni, tunisino, scafisti di un’imbarcazione che trasportava 230 profughi quasi tutti di origine sudanese.

0 condivisioni

E' accaduto a Cassibile

Picchia la moglie dopo una lite
Arrestato marocchino nel Siracusano

Un marocchino di 32 anni è stato arrestato dai carabinieri a Cassibile, frazione di Siracusa, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e violenza sessuale sulla moglie.

0 condivisioni

arrestato un cittadino marocchino

In azienda agricola a Belpasso
droga e macellazione clandestina

Gli agenti delle Volanti della Questura di Catania hanno arrestato un sedicente cittadino marocchino per detenzione e spaccio di droga. All’interno di un’azienda agricola sequestrati 11 cavalli e attrezzi per la macellazione clandestina.

 

0 condivisioni

vittima una polacca ricoverata in prognosi riservata

Messina, violenza fisica e sessuale
Marocchino bloccato dai carabinieri

I carabinieri hanno arrestato a Messina un marocchino di 26 anni accusato di lesioni personali e violenza sessuale nei confronti di un’altra immigrata ma di origine polacca. Il giovane extracomunitario era a casa di amici nella zona di San Raineri. Secondo l’accusa avrebbe prima “abbordato” e poi picchiato con l’intento di piegarla alle sue intenzioni

0 condivisioni

Inutili i soccorsi

Messina, marocchino si tuffa
in mare dopo pranzo e muore

Un marocchino di 30 anni è morto dopo essersi tuffato in mare a Messina. Il giovane stava nuotando nelle acque di Paradiso, spiaggia della riviera Nord, quando è stato colpito da un malore che non gli ha lasciato scampo.

0 condivisioni

carabinieri arrestano pregiudicato

Catania, furto a Giurisprudenza
E’ il terzo in dieci giorni

Tre furti in dieci giorni. Ad essere presa di mira è stata Villa Cerami (nella foto) in via Gallo, che a Catania Ospita la Facoltà di Giurisprudenza. I carabinieri arrestano un pregiudicato marocchino.

0 condivisioni

Paternò, pestato marocchino
Aveva ‘insultato’ la fidanzata

Un apprezzamento sulla fidanzata ha scatenato un raid punitivo nei confronti di un cittadino di origine marocchina. E’ successo a Paternò, in provincia di Catania. I carabinieri della compagnia di Paternò sono sulle tracce di un sospettato.

0 condivisioni

Si sarebbe vendicato per il licenziamento

Appiccava incendi in aziende agricole: fermato marocchino

Un marocchino di 32 anni è stato fermato dai carabinieri ad Acate, nel Ragusani, perchè ritenuto responsabile dell’incendio che il 7 novembre del 2011 provocò danni per 20 mila euro ad una serra di pomodori di 3.000 mq. di contrada Dirillo, a Vittoria. L’uomo sarebbe responsabile di altri incendi in varie aziende agricole della zona.

0 condivisioni

Pretendeva di essere mantenuto

Picchia e minaccia moglie e figlia:
allontanato da casa marocchino

Avrebbe picchiato moglie e figlia e le avrebbe minacciato, anche sotto l’effetto dell’alcol con un coltello procurandogli delle lesioni. L’uomo, un marocchino di 59 anni, disoccupato pretendeva di essere mantenuto. Nei suoi confronti è stata eseguita dalla polizia un’ordinanza cautelare che prevede l’allontanamento da casa e il divieto di avvicinarsi a tutti i luoghi frequentati dalle vittime.

0 condivisioni

Pretendeva di essere mantenuto

Picchia e minaccia moglie e figlia:
allontanato da casa marocchino

Avrebbe picchiato moglie e figlia e le avrebbe minacciato, anche sotto l’effetto dell’alcol con un coltello procurandogli delle lesioni. L’uomo, un marocchino di 59 anni, disoccupato pretendeva di essere mantenuto. Nei suoi confronti è stata eseguita dalla polizia un’ordinanza cautelare che prevede l’allontanamento da casa e il divieto di avvicinarsi a tutti i luoghi frequentati dalle vittime.

0 condivisioni

arrestato un marocchino a siracusa

Ferisce con una coltellata alla mano un extracomunitario

Un marocchino che aveva aggredito un altro straniero impugnando prima un coltello e dopo un coccio di bottiglia e’ stato arrestato a Siracusa dalla polizia. Mohamed Nouri, 38 anni, è stato bloccato la scorsa notte in piazza Vittorio Emanuele, dove gli agenti lo hanno sorpreso mentre con una bottiglia di birra infranta in mano si scagliava contro la vittima.

0 condivisioni

Soccorsi dalla guardia costiera

Sbarco a Lampedusa,
approda natante con 41 nordafricani

Quarantuno nordafricani, tutti uomini adulti, sono approdati a Lampedusa poco dopo le 11 con un cabinato in legno che era stato soccorso dalla guardia costiera dopo la segnalazione del comandante di un peschereccio stamattina alle 7.30. Si tratta di 30 tunisini, un marocchino e 10 algerini.

0 condivisioni

In manette un marocchino di 18 anni

Tenta la rapina in chiesa
Arrestato a Palermo

Ha tentato di strapparle la borsa ma, quando la donna si è rifugiata nella chiesa di Sant’Antonino a Palermo, lui l’ha seguita all’interno finchè è stato bloccato e arrestato dalla polizia.

0 condivisioni

Uno dei tunisini arrestati è clandestino

Tentato omicidio, arrestati due tunisini nel ragusano

Arrestati dai carabinieri due tunisini, Maher Turkia, 27 anni, e Mdallel Ben Assine, 28. Sono accusati di tentato omicidio, rapina a mano armata, lesioni personali e porto abusivo di arma impropria. Turkia, essendo clandestino, è stato anche denunciato.

0 condivisioni

Il cpogruppo dell'Idv al Comune sull'attentato ai vigili

Ferrandelli: “Responsabilità di chi non ha controllo politico della città ”

“Non credo che il gesto accaduto stanotte – dichiara Fabrizio Ferrandelli – abbia a che fare con la voglia di giustizia della comunità marocchina. Le responsabilità più profonde sono da attribuire a chi non ha più capacità di pianificazione e il controllo politico di una città che in assenza di prospettive, opportunità e regole va allo sbando”

0 condivisioni

La salma sarà trasferita in Marocco

È morto Noureddine Adnane, l’ambulante che si è dato fuoco

Noureddine Adnane, 22 anni, il venditore ambulante marocchino ricoverato nell’ospedale Civico di Palermo per gravi ustioni sul corpo, è morto alle 11. Le condizioni respiratorie e cardiache si erano ulteriormente aggravate nelle ultime ore.

0 condivisioni

L'operazione nella stessa strada in cui il marocchino si è dato fuoco

Vigili sequestrano merce ad ambulante, momenti di tensione

Momenti di tensione a Palermo, nel pomeriggio, quando in un’operazione di polizia urbana, i vigili hanno sequestrato la merce esposta per la vendita, in via Ernesto Basile a un ambulante non in regola. L’uomo ha reagito animatamente, ma la situazione e’ subito tornata sotto controllo.

0 condivisioni

Sotto choc l'ispettore della Polizia municipale

In gravissime condizioni il marocchino che s’è dato fuoco

È ancora in condizioni disperate Noureddine Adnane di 27 anni, il marocchino che ieri pomeriggio, a Palermo, si è dato fuoco dopo avere vanamente implorato i vigili urbani di non sequestragli la merce.

0 condivisioni

Aveva con sè anche due coltelli

Lite alla stazione di Messina, arrestato un marocchino

Violenta lite fra due extracomunitari nel piazzale esterno della stazione ferroviaria di Messina. L’alterco sarebbe scoppiato perchè un cittadino ucraino, senza fissa dimora, sarebbe intervenuto a difesa della sua compagna, sua connazionale, importunata e malmenata da un 28enne marocchino.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.