mercoledì - 17 luglio 2019

 

Archivio

sarebbero prestanome di messina denaro

Sequestro beni da 10 milioni di euro
Colpiti gli imprenditori Spallino

Il sequestro ha riguardato beni a Castelvetrano,. Trapani, Palermo e Reggio Calabria ed è stato eseguito dai Carabinieri del Ros. i due fratelli sarebbero prestanome di Matteo Messina Denaro

0 condivisioni

lo chiede musumeci, presidente commissione antimafia

Giubileo, “Il Papa scomunichi
Matteo Messina Denaro”

“La mafia, in Sicilia e nel Sud – dice Musumeci – è una delle principali cause di alterazione dei rapporti economici, quindi di povertà. In un momento di grande crisi economica esercita un appeal molto forte, specie tra i giovani, nei territori a rischio”.

0 condivisioni

quattro i presunti boss colpiti dal sequestro

Messina Denaro ormai accerchiato
Sequestro beni da 13 milioni

A finire sotto sequestro i beni di 4 presunti boss di Santa Ninfa ritenuti favoreggiatori d Matteo Messina denaro e coinvolti nell’operazione Ermes di inizio agosto

0 condivisioni

L'operazione dei Ros e dei Carabinieri

Trapani, in manette 4 fiancheggiatori di Matteo Messina Denaro

Sono finiti in carcere quattro esponenti di Cosa Nostra di Trapani che avrebbero favorito al latitanza del boss Matteo Messina Denaro.

0 condivisioni

Chi protegge Matteo Messina Denaro? Confronto lunedì a Salemi

Al castello Normanno Svevo un incontro coordinato da un giornalista di Antimafia Duemila per interrogarsi sulle cèperture di cui gode il superlatitante nel suo stesso territorio

0 condivisioni

colpita Patrizia Messina Denaro

Ancora confische ai Messina Denaro
Sottratti terreni alla sorella del boss

Il Provvedimento è della Dia di Trapani e riguarda terreni appartenenti a Patrizia Messina Denaro, sorella della primula rossa, già nel marzo scorso condannata in primo grado per mafia dal tribunale di Marsala

0 condivisioni

inchiesta sul patrimonio del capo di cosa nostra

In svizzera il tesoro del boss
Indagini su Messina Denaro

Dopo i continui sequestri in Italia la primula rossa Matteo Messina denaro avrebbe tentato di accedere ad alcuni conti svizzeri ma ai suoi prestanome sarebbe stato impedito l’accesso ai conti da una inchiesta aperta dalla procura locale

0 condivisioni

beni dei familiari del fiancheggiatore gaspare como

Mafia, sequestro a Castelvetrano
Colpiti patrimoni Messina Denaro

Ennesimo provvedimento che riguarda affiliati e fiancheggiatori della primula rossa. Ad essere colpiti i negozi di Gaspare Como, raggiunto dall’obbligo di dimora, che erano intestati a familiari e prestanome

0 condivisioni

tutti i nomi degli arrestati

Operazione Ermes, ecco chi erano
i ‘postini’ di Messina Denaro

Era davvero vasta la rete dei fiancheggiatori del superboss Messina Denaro sgominata stamane dalle forze dell’ordine. Un’organizzazione assai complessa all’interno della quale ognuno svolgeva un compito ben preciso. LE FOTO DEGLI ARRESTATI

0 condivisioni

arresti e perquisizioni a palermo e Trapani

Colpo al clan di Messina Denaro
Smantellato mandamento Mazara

Sono undici le persone arrestate nell’operazione in corso dalle prima luci dell’alba fra Palermo e Trapani. Polizia e Carabinieri stanno eseguendo anche numerose perquisizioni

0 condivisioni

il boss rinuncia alla presenza in aula

Processo trattativa, Riina ricoverato
Galatolo: “Di Matteo doveva morire”

In un’aula nella quale è assente il boss di Cosa Nostra Totò Riina che ha rinunciato a partecipare all’udienza anche in video conferenza perché ricoverato per un malore, depone il pentito Vito Galatolo. Collegato in video conferenza da una località segreta Galatolo ha confermato l’attentato in preparazione nei confronti del Pm Nino Di Matteo raccontando

0 condivisioni

Sedici anni invece per il nipote del boss latitante

Condannata a 13 anni
la sorella di Matteo Messina Denaro

Il tribunale di Marsala, presieduto da Gioacchino Natoli, ha condannato rispettivamente a 13 e 16 anni Patrizia Messina Denaro, sorella del boss latitante Matteo Messina Denaro, e il nipote del padrino di Castelvetrano Francesco Guttadauro.

0 condivisioni

folla oceanica per la prima giornata

Dentro ‘democrazia’, fuori protesta
Quanto è bella la Leopolda di Sicilia

Dal cugino del boss che lo rinnega pubblicamente alla difesa a spada tratta dell’assessore Borsellino, sullo sfondo le schermaglie Faraone, Delrio, Crocetta

0 condivisioni

verrà gestito da una cooperativa di 7 ex dipendenti

Castelvetrano, riapre l’oleificio confiscato al boss Giuseppe Grigoli

Lo stabilimento, che si occupava di lavorazione e confezionamento delle olive e di imbottigliamento dell’olio, tornerà quindi a produrre nel rispetto della legalità . L’iniziativa è stata voluta dal Comune di Castelvetrano, affidatario dell’immobile di proprietà della Regione Siciliana e dall’Agenzia Nazionale dei Beni confiscati che, in qualità di proprietaria degli impianti, li ha ceduti alla cooperativa.

0 condivisioni

Era detenuto al Pagliarelli di Palermo

Pentito trovato impiccato in cella
Si fa strada l’ipotesi del suicidio

Non ci sono segni di violenza sul corpo di Ciro Carrello, il detenuto 26enne che ieri notte è stato trovato impiccato con un lenzuolo nel carcere Pagliarelli di Palermo.

0 condivisioni

Era accusato di concorso in associazione mafiosa

Mafia e realizzazione parchi eolici
Assolto ex consigliere comunale

Il tribunale di Palermo ha assolto dall’accusa di concorso in associazione mafiosa Salvatore Pizzo, ex consigliere comunale di Terrasini. Al termine di una lunga camera di consiglio, inoltre, i giudici hanno ritenuto di approfondire la posizione dell’altro imputato, Antonino Casabona, imprenditore messinese, sotto processo per estorsione aggravata, disponendo l’esame di altri testi.

0 condivisioni

E' il marito di patrizia messina denaro, sorella del boss

Processo Eden, Panicola: “Mai portati ‘pizzini’ a Messina Denaro”

“Non ho mai fatto parte di Cosa Nostra. Non ho mai portato ‘pizzini’ per conto di Matteo Messina Denaro”. Lo ha detto Vincenzo Panicola, marito di Patrizia Messina Denaro, sorella del boss latitante Matteo, durante l’ultima udienza del processo nato dall’operazione “Eden” del dicembre 2013 in corso davanti al Tribunale di Marsala. Tra gli imputati oltre alla sorella del capomafia figura

0 condivisioni

arrestato nell'ambito dell'operazione "eden"

Mafia, sequestrati beni a Cimarosa
E’ cugino di Messina Denaro

Il sequestro riguarda alcuni beni immobili, tra cui il centro ippico “Equus” gestito dal figlio Giuseppe, noto per gli appelli antimafia degli ultimi mesi. Cimarosa e’ stato protagonista dell’ultima udienza del processo che si sta svolgendo dinanzi al Tribunale di Marsala.

0 condivisioni

l'elenco dei ben i sequestrati e degli intestatari

Tutti i beni sequestri ai Messina Denaro da Napoli e Roma a Palermo

Ammonta a 20 milioni e 343 mila euro il patrimonio sequestrato a 8 familiari ed aggregati al boss latitante Matteo messina denaro dal Gico della Guardia di Finanza in un operazione nella quale sono state utilizzate informazioni del Ros dei carabinieri e delle indagini della polizia.

0 condivisioni

colpito il cugino e altri 7 prestanome

Terra bruciata per Messina Denaro
Sequestro beni da 20 milioni

Un ulteriore e duro colpo al patrimonio della famiglia mafiosa del latitante Matteo Messina Denaro è stato inferto con il sequestro di diversi complessi aziendali, attività agricole e commerciali, terreni e fabbricati, autoveicoli, beni mobili strumentali e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di oltre 20 milioni di euro.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.