lunedì - 16 settembre 2019

 

Archivio

Il futuro della Sicilia è nelle sue mani
Oggi il giorno della verità a Roma?

Oggi il giorno del probabile accordo romano che porterà alla Sicilia i soldi necessari per chiudere il bilancio 2016 ma Renzi non avrebbe gradito ‘Crocetta sirenetto’ e ne chiederebbe da testa subito dopo la chiusura dei patti

0 condivisioni

Il primo istituto palermitano a fermarsi

Occupato il liceo Cannizzaro
Proteste contro la ‘Buona Scuola’

Occupato dagli studenti il liceo scientifico Cannizzaro a Palermo. La protesta contro i provvedimenti della riforma della Buona Scuola del governo Renzi.

0 condivisioni

Per la Sicilia promessi investimenti da 2 mld

Il Ponte adesso piace anche a Renzi:
”Lo faremo, ma prima le emergenze”

Oggi il presidente del Consiglio, intervistato da Bruno Vespa nell’ambito della presentazione dell’ultimo libro del giornalista Rai, Donne d’Italia, assicura: “Il ponte sullo stretto di Messina si farà, ma pensiamo prima alle emergenze”. I 5 Stelle: “Ennesima follia”

0 condivisioni

Niente soldi per salvare la Sicilia
La strategia romana per le elezioni anticipate

Di Crocetta si sono perse le tracce o quasi, parla ormai soltanto per agenzie di stampa, Baccei diserta la riunione del Cipe e Roma parla di patti non rispettati da Palermo. Nel mezzo soldi che non arrivano e bilancio che non si può chiudere

0 condivisioni

la regione potrebbe votare a ottobre 2016

Renzi ‘dimette’ Ignazio Marino
Test a Roma, poi tocca a Crocetta

Sia che a Roma si vinca sia che si perda, il pd di Matteo Renzi, dopo Marino, mette nel proprio mirino Rosario Crocetta. A Roma si voterà a maggio insieme a Milano, Napoli e Torino, poi potrebbe toccare alle politiche insieme alle regionali o solo alla Sicilia.

0 condivisioni

l'analisi

La Sicilia è fallita, ma nessuno lo ammette: scacco al governo regionale

Il nuovo buco da mezzo miliardo rischia di bloccare il pagamento degli stipendi a Forestali, formazione, precari e così via e senza iniezioni di liquidità la situazione potrà solo peggiorare nel 2016

0 condivisioni

la nota del deputato erasmo palazzotto

Elezione sindaco metropolitano
Sel: “Data è contra personam”

“Era difficile peggiorare una norma che limita partecipazione e controllo democratico, il governo regionale è riuscito anche in questa impresa. La scelta della data del 29 novembre per procedere all’elezione dei liberi consorzi è chiaramente una norma contra personam e umilia la città di Palermo. Impedire con un cavillo la candidatura del sindaco del capoluogo,

0 condivisioni

chiesto incontro a renzi

Città metropolitane e Liberi Consorzi
L’Anci tenta di ‘stoppare’ la riforma

Metà del peronale a rischio, niente fondi ne risorse per le nuove amministrazioni e dubbi di legittimità. I sindaci siciliani chiedono un incontro a Matteo Renzi e Angelino Alfano per  ‘stoppare’ la riforma delle province in Sicilia.

0 condivisioni

intervista all'ex deputato regionale pd

Un ticket Musumeci-Ferrandelli
“Può nascere nuova formazione”

Durante l’evento organizzato a Catania da Nello Musumeci, si è  ipotizzata l’idea di un ticket politico (quindi non solo elettorale) fra Ferrandelli e l’ex presidente della Provincia etnea.

0 condivisioni

il dibatto interno nel ncd

Schifani: “Noi alternativi a sinistra, ma centrodestra da ricostruire”

Il co-fondatore di Ncd, oggi ospite a Catania della manifestazione: “Diventerà bellissima”, ribadisce: “Sul futuro rimango della mia idea ovvero quello di ricostruire il centrodestra ed essere alternativi alla sinistra”.

0 condivisioni

Il sindaco di Palermo: "Non siate complici di genocidio"

Emergenza immigrazione in Sicilia
Orlando scrive ai premier e a Juncker

Lettera- appello  del sindaco di Palermo e presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, inviato oggi a cinque presidenti di governo europei e al presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker.

0 condivisioni

l'intervista

Burtone boccia il Partito della Nazione
E su Crocetta: “E’ suonato l’ultimo giro”

Toni pacati e idee chiare. Il parlamentare nazionale del Pd, analizza il ‘travagliatissimo’ momento politico siciliano. Il deputato catanese che bacchetta il suo partito non lesina critiche neppure al governatore Crocetta.

0 condivisioni

Saro nel Paese delle meraviglie

Il governatore toglie la parola al Premier Matteo Renzi per sostenere, davanti alla platea del Pd del Sud, che la Sicilia non ha bisogno di niente e sotto i suo governo tutto migliora ogni giorno

0 condivisioni

Crocetta sfida Renzi alla Direzione Pd del Sud
“Non abbiamo bisogno dei soloni”

Fuoriprogramma del presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, alla direzione del Pd dedicata al Sud.

0 condivisioni

A Palermo si spara per strada ?
Orlando: “Renzi spieghi non è così”

“La città di Palermo ha ospitato anche negli ultimi mesi diversi “bilaterali” fra l’Amministrazione comunale e diversi Capi di Stato,  Rappresentanti di Governi Stranieri, Ambasciatori, esponenti di Famiglie Reali”. Risponde così il sindaco Leoluca Orlando alle affermazione del Premier Matteo Renzi secondo il quale un Premier straniero gli avrebbe detto che Palermo non era utilizzabile per un

0 condivisioni

Parla il presidente della Commissione questioni regionali

Mezzogiorno, D’Alia a Renzi:
“Subito una macroregione del Sud”

“Il governo deve mettere il sud al centro della sua agenda politica di settembre costruendo un piano organico per lo sviluppo e la crescita del mezzogiorno”.

0 condivisioni

Cobas-Codir: "Siano assegnati ai ministeri"

Testimoni di giustizia assunti dalla Regione a Renzi: “Sedi sicure”

Chiedono al premier Renzi e al ministro Alfano di poter lavorare in una sede sicura i testimoni di giustizia assunti dalla Regione Siciliana.

0 condivisioni

l'assessore udc risponde al sottosegretario Pd

Maggioranza spaccata sulla A19
Scontro fra Pizzo e Faraone

Botta e risposta a distanza fra il sottosegretario Davide Faraone e l’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pizzo, rispettivamente Pd e rappresentante di Renzi in Sicilia e tecnico Udc sulla realizzazione della scorciatoia del movimenti 5 stelle

0 condivisioni

l'intervista

Centrodestra adieu, Castiglione:
“Serve nuovo soggetto politico”

Dall’analisi sull’attuale momento politico ai possibili scenari che potrebbero profilarsi in Sicilia qualora si andasse a votare: conversazione – quasi sotto l’ombrellone – con Giuseppe Castiglione, leader siciliano di Ncd che parla anche della vicenda giudiziaria sul caso Cara Mineo.

0 condivisioni

Il ministro: "Lui ha responsabilità di cambiare corso"

L’aplomb di Delrio sul caso Crocetta
Ora Roma attende un segnale da Saro

Il ministro dei trasporti e infrastrutture Graziano Delrio incalzato dai giornalisti a Catania sulla vicenda intercettazioni non si esprime, ma sottolinea: “Crocetta è il presidente della Regione eletto dai siciliani che ha la responsabilità di cambiare la storia”.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.