martedì - 17 settembre 2019

 

Archivio

La proposta d'iniziativa popolare vicina a diventare legge

Riforma codice antimafia entro 2015
Per tutela beni confiscati e lavoratori

Si tratta della prima proposta di iniziativa popolare che diventa legge dopo 15 anni. Tutelerà i beni sequestrati, facendo chiarezza rispetto agli obiettivi, che sono quelli legati alla lotta alla mafia, alla crescita dell’occupazione e allo sviluppo.

0 condivisioni

Chiedono all'Ars di stanziare 12 milioni

L’ultimatum dei forestali siciliani: “Subito al lavoro o proteste giovedì”

Per i forestali l’Ars dovrebbe approvare un provvedimento per mettere a disposizione 12 milioni deliberati dal governo, uniche risorse finora disponibili in attesa della delibera Cipe.

0 condivisioni

il caso

Le previsioni di crescita del Pil:
errore, superficialità o ‘furbata’?

Superficialità e pressappochismo come ipotizza la Cgil oppure una ‘furbata’ da utilizzare politicamente a proprio piacimento?

0 condivisioni

Lo rivela l'indagine dell'Istat

Sicilia, 32 mila occupati in più
Ma industria cala: gap con il Paese

In Italia l’Istat rileva 180 mila occupati in più rispetto allo stesso periodo del 2014. Di questi,  sul totale di 120 mila del Mezzogiorno, 32 mila sono in Sicilia.

0 condivisioni

critiche alla scelta che cancella il futuro

Nessuno sviluppo per la Sicilia
Fondi assorbiti dalla spesa corrente

Il salvataggio dei conti passa attraverso il via libera da Roma all’uso dei fondi destinati agli investimenti allo scopo di pagare debiti e spesa corrente bloccando qualsiasi sviluppo futuro

0 condivisioni

Il disegno di legge di iniziativa popolare

Ddl emergenza povertà all’Ars
“Serve un piano pluriennale”

“Diciamo no alla logica del sussidio. Contro la povertà assoluta serve un piano regionale pluriennale contro la povertà”. Così le segreterie regionali di Cgil, Cisl e Uil nel giorno della presentazione all’Ars del disegno di legge di iniziativa popolare sull’integrazione al reddito contro la povertà assoluta.

0 condivisioni

governo reticente secondo la Cgil

Scontro governo-sindacati
Si spacca anche il Pd

“La Sicilia non eviterà il default lanciando la ‘fatwa’ contro sindacati e dipendenti pubblici. Chi lo fa o è stolto o in malafede”. Lo scrive su Twitter il deputato regionale del Pd, Fabrizio Ferrandelli, commentando il clima di tensione che si è creato tra governo regionale e forze sociali su alcuni provvedimenti annunciati in materia

0 condivisioni

dati istat fine 2014

Sicilia, 20mila occupati in più
Ma impossibile parlare di ripresa

In Sicilia l’ultimo quadrimestre del 2014 ha segnato +21 mila occupati (confronto col 4° quadrimestre 2013), non sufficienti tuttavia a modificare il tasso di disoccupazione generale che resta al 22,10% né a tamponare la crescita del tasso di disoccupazione giovanile che sale dal 54,3% al 57%. Sono gli ultimi dati Istat, diffusi e analizzati dalla

0 condivisioni

l'attacco del segretario della cgil michele pagliaro

In Sicilia “è emergenza morale
in regione a corruzione speciale”

“L'auspicio è che i continui scandali che riguardano la corruzione della politica e negli uffici pubblici e gli sprechi possano davvero rilanciare la capacità dei cittadini di indignarsi e di impegnarsi nella vita politica. Il disimpegno di massa, che si esprime anche con l'astensionismo alle elezioni, fa solo perpetuare i vecchi meccanismi”.

0 condivisioni

l'annuncio dell'assessore caruso ai sindacati

Torna il sereno Regione-parti sociali
Fondi per ammortizzatori in deroga

Lo ha comunicato l’assessore al lavoro Bruno Caruso ai sindacati durante l’incontro di stamani.

0 condivisioni

vertice stamani all'assessorato energia e rifiuti

Rifiuti, stop alle gare d’appalto
La richiesta di sindaci e sindacati

Vertice palermitano nei locali dell”Assessorato regionale Energia e rifiuti della Regione Siciliana per affrontare l’emergenza. Un incontro richiesto dai sindaci dell’Anci Sicilia al quale hanno preso parte i rappresentanti delle Confederazioni sindacali per discutere della situazione relativa al sistema integrato dei rifiuti e affrontare le difficoltà applicative relative all’attuazione della Legge Regionale 9/2010. Erano presenti

0 condivisioni

La Cgil torna a chiedere un confronto al governo

Sicilia, un bilancio di entrate incerte
Regione ormai in fase di stallo

“Finchè non si aprirà il confronto, il dibattito sui problemi economico- finanziari della regione resterà qualcosa di astratto. Quello che ad oggi emerge, e che anche le parole del segretario del Pd conferma, è uno stallo nell’azione di governo e poca chiarezza sulla Finanziaria, entrambe cose non ammissibili viste le difficoltà che occorre affrontare” Il

0 condivisioni

il rischio è che non cambi nulla

L’esercizio provvisorio non convince:
“Speriamo non sia solo simbolico”

“Il nostro auspicio è che l’inserimento tra gli accantonamenti di 1,7 miliardi che lo Stato deve alla Regione in virtù dell’art.36 dello Statuto non sia un fatto simbolico ma che seguano iniziative per raggiungere l’obiettivo. Se queste risorse non arriveranno la Regione non potrà chiudere il bilancio di previsione del 2015. Ma sia chiaro che

0 condivisioni

altissima l'adesione in tutte le province

“Renzi, Basta bugie”: i dati
dello sciopero generale per città

“Ci siamo ripresi la piazza. Decine di migliaia di lavoratori sono tornati a scioperare per dire “Basta bugie” al Governo Renzi. Il Jobs act va cambiato e per farlo il premier deve ascoltare i sindacati”. Lo dice il segretario generale della Uil Sicilia, Claudio Barone.

0 condivisioni

da Palermo a siracusa passando per catania

Sciopero generale Cgil e Uil
Centomila in piazza in 10 cortei

“Tutta la Sicilia è oggi in piazza per dire non solo di cambiare verso ma anche di passare dalle parole ai fatti. Di smetterla con le bugie e gli annunci senza seguito. I lavoratori, i cittadini non sono disposti più a tollerare”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil Sicilia, Michele Pagliaro, nel comizio

0 condivisioni

in migliaia resteranno senza indennità

Mobilità, cambiano le regole
Disoccupati siciliani ‘scaricati’

Le nuove regole del Ministero cancellano la mobilità in deroga dal 3 agosto per migliaia di siciliani che l’hanno richiesta. Senza un intervento regionale rischia di esplodere una vera e propria bomba sociale

0 condivisioni

l'attacco della cgil al crocetta ter

Buco nei conti siciliani
Il governo non cambia rotta

Sulle questioni economico – finanziarie il Crocetta ter non cambia rotta rispetto ai precedenti governo e continua sulla strada die mutui che pagheremo per decenni.

0 condivisioni

ora vero confronto per affrontare crisi

Il nuovo corso del Crocetta ter
L’apertura di credito del sindacato

“Dalle dichiarazioni il governo deve adesso passare ai fatti e deve farlo subito, perché nella situazione data il fattore tempo non è neutro e di tempo se n’è già perso troppo, ben due anni”.

0 condivisioni

E' tutti contro tutti fra regione, partiti e parti sociali

Crocetta spacca il Pd, Raciti i sindacati: è tutti contro tutti

I sindacati disertano l’incontro con i democratici siciliani ma litigano fra loro sula ufficializzazione delle scelte assunte

0 condivisioni

4112 i lavoratori a rischio occupazionale

“Tutti i fallimenti di Crocetta”
Cgil apre l’autunno caldo del lavoro

Sono 1500 i lavoratori della formazione che hanno già perso il lavoro ed altri 4112 potrebbero perderlo entro la fine dell’anno. Gli impietosi numeri della Cgil che ha studiato il settore e attacca le politiche del governo Crocetta

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.