Archivio

lettera di diffida alla fondazione proserpina

Facoltà di Medicina romena ad Enna
Arriva l’alt dal Miur

Arriva l’alt del Ministero della Pubblica Istruzione e della Ricerca al corso rumeno in Medicina di Enna con una lettera di diffida alla Fondazione Proserpina che “tenta di aggirare la normativa nazionale”.

0 condivisioni

le proposte verranno presentate al ministero

Edilizia per ‘scuole innovative’
25 milioni di euro alla Sicilia

A breve verrà pubblicato un avviso che permetterà di selezionare proposte per la localizzazione di scuole innovative, a cui il decreto 593 del Miur destina per la Sicilia circa 25 milioni di euro, definendone i criteri.

0 condivisioni

Nel 2015 boom di 100 e lode

Esami di maturità, ecco i più bravi
Sono in Puglia, Campania e Sicilia

I dati del Miur confermano la performance positiva del 2014: gli studenti italiani sono sempre più bravi, quelli del Sud i più preparati. Maglie nere per Sardegna Molise, Trentino, Friuli, Basilicata e Liguria

0 condivisioni

Nominato dal ministero dell'Istruzione

Il pasticciere Santi Palazzolo
nel Cda dell’università di Slow Food

Il pasticciere palermitano Santi Palazzolo nel Cda dell’università dell’Università degli studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo nata e promossa per iniziativa di Slow Food.

0 condivisioni

i dati del ministero dell'istruzione

Test Invalsi, risultati peggiori al Sud: Sicilia agli ultimi posti

Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna sono le regioni che hanno raggiunto sia in italiano che in matematica i risultati peggiori mentre i risultati piu’ alti si registrano al nord e nelle Marche, regione che negli ultimi mesi ha mostrato un grande miglioramento degno di nota.

0 condivisioni

maglia nera all' isola, seguita da campania e calabria

Gli studenti siciliani sono i peggiori
Lo dicono i test Invalsi

La Sicilia è la regione italiana dove gli studenti hanno maggiori difficoltà nel rendimento scolastico. Il dato emerge dal rapporto sui risultati dei test Invalsi – che ha lo scopo di valutare l’apprendimento in Italiano e Matematica -diffusi oggi dall’Istituto di valutazione nella sede del ministero dell’Istruzione.

0 condivisioni

scarica il documento

Maturità 2014, tutte le commissioni
esaminatrici di Palermo

Il ministero dell'Istruzione ha inviato oggi agli uffici scolastici regionali l'elenco dei commissari dell'Esame di Stato 2014. Le prove inizieranno il 18 giugno con il compito di Italiano. Soltanto a Palermo e provincia, i maturandi sono quasi 12mila.

0 condivisioni

sono i vincitori del concorso 2012 ancora senza cattedra

Scuola, il ministero assumerà
oltre 500 professori in Sicilia

Una misura pensata, ha detto il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, “per garantire il principio del 50% di ammissioni da concorso e 50% dalle graduatorie”. Ma saranno, entro il 2016, centinaia di migliaia in tutta Italia gli insegnanti che faranno un deciso balzo in avanti grazie ai Tirocini formativi attivi.

0 condivisioni

sul sito del minestero

Università, ecco i risultati dei test
di Medicina e Chirurgia

Il Ministero ha reso noti i risultati del test d’accesso al corso di laurea in Medicina e Chirurgia e Odontoiatria.

0 condivisioni

Cisl: "Siano inseriti decreto nazionale sui precari della pa"

Bidelli precari in corteo a Palermo
“Anno scolastico a rischio in città”

I 519 collaboratori scolastici precari, in servizio nelle scuole di Palermo e provincia, sono scesi in piazza per protestare contro il provvedimento del governo nazionale che li esclude dal percorso di stabilizzazione. La vertenza riguarda i lavoratori delle cooperative Comitini, Pubblica Istruzione, 30 Aprile, Service, Istruzione Pubblica, convenzionate dal 2000 con l’Ufficio Scolastico Provinciale di Palermo. Sono

0 condivisioni

Decine di mail di insegnanti a BlogSicilia

Il concorso beffa e l’ira dei precari
Metodo di assunzione sotto accusa

Il “concorso beffa” della Scuola provoca l'ira degli insegnanti precari: che fanno sentire la loro voce. Sotto accusa ci sono i criteri stabiliti dal ministero dell'Istruzione per il reclutamento degli insegnanti.

0 condivisioni

critiche anche al concorso per dirigenti scolastici

Scuola, nuovo pasticcio nelle assunzioni dopo il concorso beffa

Non c’è pace nel mondo della scuola. Neanche l’ampliamento del numero di assunzioni stabilito ieri dal Consiglio dei Ministri sembra risolvere i problemi del settore. L’ennesimo pasticcio riguarda il metodo di assunzione in pianta stabile, insomma la stabilizzazione dei precari. i provvedimenti che li riguardano sarebbero stati decisi senza tenere conto dell’anzianità e dunque sarebbero

0 condivisioni

Bocciato l'articolo 25 della riforma Gelmini

Università, la Consulta riabilita i prof
Due anni di servizio oltre i 70 anni

E’ incostituzionale obbligare i professori e i ricercatori universitari a lasciare il servizio al compimento dei 70 anni, negando loro la proroga di due anni concessa invece a tutti i dipendenti pubblici. A stabilirlo sono i giudici della Consulta che hanno di fatto annullato gli effetti attuativi dell’art. 25 della Legge 240/2010 voluta dall’ex ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, Maria Stella Gelmini.

0 condivisioni

Riduzione che il ministero giustifica con il calo di alunni

Tagli alla scuola in Sicilia, 568 cattedre in meno per l’anno prossimo

Il ministero dell’Istruzione continua a tagliare cattedre e sarà la Sicilia a pagare il tributo più alto tra tutte le regioni italiane: 568 in meno. Un taglio che il ministero giustifica con il calo degli alunni.

0 condivisioni

troppe richieste di partecipazione

Concorsone scuola, calendario rinviato

Martedì prossimo sulla Gazzetta ufficiale l’elenco delle sedi e dei nominativi dei candidati alle 11.542 cattedre disponibili.
E’ boom di iscrizioni: 321.210 rispetto alle 16 mila previste dal Ministero dell’Istruzione. Il quizzone dovrebbe essere tenuto il 17 e il 18 dicembre prossimi, su base regionale, in 2 mila aule informatiche e in quattro turni al giorno

0 condivisioni

Al Seminario anche l'assessore regionale all'Istruzione, Mario Centorrino

Scuole d’Italia a confronto,
una tre giorni del Miur a Modica

Una tre giorni dedicata alla scuola, all’innovazione e alle sperimentazioni che si svolgono negli istituti italiani. Si è svolto a Borgo don Chisciotte, a Modica, il seminario sulle Didattiche di sviluppo di competenze organizzato dal Ministero dell’Istruzione e dall’Agenzia nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia scolastica in collaborazione con l’Istituto ‘F.Besta’ di Ragusa. Al convegno ha partecipato anche l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Mario Centorrino.

0 condivisioni

L'intervista al segretario regionale della Federazione Lavoratori della Conoscenza

“La Gelmini parla
di una scuola che non c’è”

Tra qualche giorno gli studenti torneranno sui banchi di scuola, ma le notizie provenienti dal fronte dell’istruzione non sono delle migliori. Basti concentrare l’attenzione sulla Sicilia. Ieri la notizia della chiusura, per inagibilità, dell’unico liceo di Lampedusa, oggi la denuncia di alcuni presidi delle scuole palermitane: non ci sono sedie sufficienti per gli studenti iscritti e affinché durante le lezioni, tutti stiano seduti, non resta che sperare in un numero elevato di assenze quotidiane o nella buona volontà dei bidelli, che muniti di martello e chiodi cercano al momento di riparare sedie rotte ed inutilizzate da anni. E cosa dire dell’insegnante nissena 63enne che diventa “effettiva o di ruolo” dopo 37 anni di precariato?

0 condivisioni

Accordo di partnership con il Teatro Biondo Stabile di Palermo

Il Master in Critica Giornalistica
dell’Accademia Nazionale
di Arte Drammatica

A tutti gli allievi del master è riservato un tirocinio giornalistico che consentirà loro di sperimentarsi nell’attività giornalistica e nel ruolo di critico teatrale, cinematografico, televisivo e musicale seguendo in anteprima stampa, eventi e manifestazioni nei maggiori teatri e nelle sale cinematografiche italiane.

0 condivisioni

VIII Concorso per scuole sull’Olocausto. Per non dimenticare

Agira – La memoria è una cosa importante, soprattutto per le nuove generazioni: conoscere il nostro passato in molti casi serve per affrontare meglio il futuro e spesso evitare di ripetere errori imperdonabili.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui