mercoledì - 26 giugno 2019

 

Archivio

validi i requisiti della legge 24 del 1976

Formazione, governo bocciato
Stop alla regole di accesso all’albo

Bocciatura per la circolare regionale che stabiliva i requisiti per l’accesso all’albo dei formatori professionali. I requisiti non possono essere diversi da quelli stabiliti con la legge del 1976 come sentenziato dal Tar

0 condivisioni

parla l'ex assessore alla formazione

Scilabra: “Sono serena, in politica nessuno è indispensabile”

Riferendosi alla decisione del presidente di assegnare la delega alla Formazione a Mariella Lo Bello, la Scilabra dice: “Sono contenta che sia stata assegnata a lei, perche’ e’ una persona che stimo e di rottura. Sono certa che continuera’ il lavoro che abbiamo portato avanti in questi anni nel settore della Formazione professionale”.

0 condivisioni

Slitta ancora il Crocetta ter, silurata la Scilabra
Crocetta: “Nomi entro oggi”. Poi volerà a Roma

Ecco chi farà parte della nuova giunta che dovrebbe vedere la luce domani o addirittura giovedì. Confermato il no ad un nuovo incarico per Nelli Scilabra in giunta ma l’assessore ragazzina verrà impiegata altrove da Crocetta

0 condivisioni

Ars, tutto rinviato a domani
Congelate censure e vice presidenza

Si voterà domani in una seduta d’Aula alle 16 per la vicepresidenza dell’Assemblea regionale siciliana. Lo ha stabilito la conferenza dei capigruppo dell’Ars, in un clima di forti contrasti. Salta al momento il voto alle mozioni di censura nei confronti degli assessori alla Formazione, Nelli Scilabra, e alle Attività produttive, Linda Vancheri. Il centrodestra, ad eccezione di Ncd, ha espresso l’intento

0 condivisioni

La guerra dei patti ed il nulla di fatto all’Ars
Aula rinviata, parola ai capigruppo

Aula sospesa e convocata nuovamente alle 16 su richiesta dell’opposizione. Mossa a sorpresa in assemblea regionale siciliana dopo la proclamazione del deputato Pippo Gennuso eletto nelle suppletive siracusane e il nuovo insediamento dei riconfermati, francesco cascio ha fatto la sua mossa. Domani sarà presentata l’annunciata mozione di sfiducia al presidente della Regione e, nel frattempo,

0 condivisioni

Il patto di Enna contro quello del Nazareno
48 ore per azzerare la giunta e ripartire

Crocetta sembra intenzionato a cedere alle richieste del Pd azzerando la giunta. Una mossa a sorpresa per spiazzare l’opposizione sia oggi nella censura alla Scilabra che nella successiva sfiducia allo stesso Crocetta sulla quale il centro destra ha raggiunto l’accordo durante una riunione ad Enna

0 condivisioni

formazione sistema al limite de voto di scambio

Crocetta contro la Formazione:
“Sistema quasi da voto di scambio”

“La formazione professionale in Sicilia dal 2002 al 2012 è stata un’immensa tabella H, che ha coinvolto gran parte del sistema politico siciliano nel gioco parassitario delle spartizioni tra partiti e all’interno dei partiti, del numero di corsi e delle ore da assegnare, con vicende al limite del voto di scambio quando in prossimità di

0 condivisioni

revocato l'accreditamento all'Ente

Formazione, mandati per 8 milioni
A rischio 500 formatori dell’Enfap

Proroga di 15 giorni per comunicare le liste dei lavoratori iscritti all’albo ma privi di incarico

0 condivisioni

ricevuti gli enti religiosi che si occupano di formazione

Formazione, Crocetta ad enti
religiosi: “Governo tutelerà giovani”

“Il Governo – si legge in una nota stampa diffusa dalla presidenza della Regione – intende tutelare i ragazzi in età dell'obbligo ed è consapevole del prezioso contributo degli enti religiosi in questo settore. Entro la prossima settimana il Dipartimento Istruzione e formazione professionale sarà in condizione di determinare l'avvio dei corsi dei primi e dei terzi anni per l'annualità 2014-2015”.

0 condivisioni

occorre superare un cavillo giuridico "dimenticato"

Mozioni di censura, tutto rinviato
E se decadesse la giunta?

Mozioni di censura ed elezione del vice presidente dell’Ars rinviate di una settimana. Intanto c’è un cavillo giuridico legato alle elezioni suppletive a Siracusa che potrebbe causare qualche problema alla giunta di governo ed alla legittimità dei suoi atti

0 condivisioni

la scilabra verso il cambio di delega?

Crocetta ha pronto il mini rimpasto per scavalcare la mozione di censura

Nelli Scilabra non si tocca. Anche se il Parlamento dovesse approvare la mozione di censura, il governatore siciliano è pronto ad andare avanti ignorando il parlamento. “Sui valori non si media con o senza maggioranza” dice il governatore. Dunque uno schiaffo in viso ai 90 di sala d’Ercole è già pronto. Con un mini stratagemma che

0 condivisioni

la riforma crocetta-scilabra vista dai lavoratori

Formazione, tutto per una mozione
”Stanchi delle bugie e degli imbrogli”

“Siamo stanchi delle bugie e degli imbrogli del Presidente Crocetta, che fa proclami ed annuncia il superamento di tutte le problematiche della vertenza della Formazione Professionale in Sicilia, mentre nei fatti i lavoratori continuano a non rientrare a lavoro e a non percepire stipendi da 10/12 mesi fino anche a 30 mesi”. Cosi la Cisl

0 condivisioni

le soluzioni prospettate dalla Regione

Pensionamenti ed incentivi all’esodo
La Formazione nuovo precariato

Crocetta pensa a sistemi di aggregazione fra gli enti come avviene con le Srr nel settore dei rifiuti, che però vive problemi di altra natura e dai risultati analoghi

0 condivisioni

poi rilancia l'attività del suo governo

Un attacco “affaristico” alla giunta
Crocetta: “Censura immotivata”

il presidente della regione ha una reazione veemente alle fibrillazioni politiche che considera secondarie. Mentre a Raciti dice “sei il segretario solo di una parte del ppd”

0 condivisioni

nessuna traccia degli investimenti annunciati

Edilizia scolastica al palo in Sicilia
4 milioni di promesse non mantenute

“Dobbiamo ancora una volta subire le false promesse, rivelatesi finora sempre vane, della giovane assessore regionale alla Formazione Nelli Scilabra, che annuncia prossimi e sicuri investimenti per l’edilizia scolastica ogni volta che viene messo in discussione il suo ruolo nel governo dell’isola. Questa volta la Scilabra promette di investire 3,5 milioni di euro mentre il

0 condivisioni

chiedono un incontro con crocetta

Formazione, tutti in piazza ma la politica non ascolta più i lavoratori

Sono scesi in piazza in centinaia. Provenienti da tutta la regione si sono dati appuntamento in Piazza Marina. da lì hanno percorso tutto il centro città per giungere, poco prima delle 13, a Piazza indipendenza. GUARDA LE IMMAGINISono i lavoratori di tutti le filiere della Formazione professionale.

0 condivisioni

retroscena semiserio della seduta odierna

Presidente e staff “sequestrati” all’Ars
Liberati dall’assessore Scilabra

La politica stavolta non c’entra nulla se non perché questa simpatica vicenda si svolge a Palazzo dei Normanni nel giorno delle dichiarazioni del presidente della Regione davanti al parlamento sulla “crisi di governo”.

0 condivisioni

guai in vista per l'ex dirigente della formazione

Flop click day Piano Giovani
Corsello indagata per abuso d’ufficio

La dirigente della Regione siciliana, Annarosa Corsello, e’ indagata per abuso d’ufficio nell’ambito dell’inchiesta aperta dalla Procura di Palermo sul flop del click day relativo al Piano Giovani, il progetto dell’assessorato alla Formazione che avrebbe dovuto mettere in contatto giovani disoccupati e imprese.

0 condivisioni

si attende il nuovo avviso per la click week

Piano Giovani, tutto da rifare
Il bando Corsello non c’è più

Ufficializzato il ritiro del bando del 18 agosto contestato anche dal Ministero. Si procede con i test per la click week durante la quale bisognerà recuperare il flop del 5 agosto e assegnare i tirocini ancora disponibili

0 condivisioni

senza presidente e nell'incertezza sui fondi

Addio all’Istituto di giornalismo?
Il governo Crocetta lo “abbandona”

L’istituto è senza presidente e legale rappresentante e non può programmare l’anno accademico. impossibile anche accedere ai fondi pubblici visto che la Regione non ha ancora pubblicato i bandi. Dipendenti e studenti non sanno cosa fare

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.