Archivio

e a roma si tratta ancora

Faraone agita la maggioranza
“Riforme o niente soldi alla Sicilia”

Faraone ritorna a chiedere riforme e stabilità a Crocetta ma intanto Sicilia Futura annuncia che il suo assessore è ormai ad un passo dall’essere ritirato dalla giunta e il movimento si accinge a lasciare la maggioranza

0 condivisioni

a catania l'assemblea del soggetto politico

Sicilia Futura: ‘renziani’ ma non Pd:
con i dem ‘alleanza indissolubile’

Ci sono i plenipotenziari di Renzi e anche il claim “C’è da fare in Sicilia – Adesso!”, che appare sul mega videowall a led che fa da scenografia, che ricorda certamente la fase del Matteo-rottamatore, eppure Sicilia Futura chiarisce subito che col Pd sarà ‘solo’ sincera alleanza.

0 condivisioni

perplessità anche sul futuro assessore

Malumori dentro Sicilia Democratica
Formalizzato ingresso D’Agostino

Fibrillazioni, discussioni e distinguo dentro Sicilia democratica. i coordinatori costretti ad invitare gli iscritti a lavorare con il nuovo entratpo Nicola D’Agostino mentre cresce la tensione per la sscelta del futuro assessore

0 condivisioni

evento di solidarietà per barbagallo e d'agostino

Atti intimidatori ad Acireale:
Comune parte civile in processo

Nel momento in cui saranno individuati i responsabili degli atti intimidatori contro il sindaco e il deputato acese, Nicola D’Agostino, il Comune di Acireale si costituirà parte civile nel processo. Lo ha fatto sapere il legale del primo cittadino di Acireale, Roberto Barbagallo, l’avvocato Enzo Mellia che oggi è intervenuto all’assemblea cittadina indetta dal Comitato CambiAmo Acireale.

0 condivisioni

gli atti intimidatori contro il deputato e il sindaco

La rabbia di D’Agostino e Barbagallo:
“Forse disturbiamo qualcuno…”

I due, oltre che amici, sono vicini politicamente e proprio D’Agostino è stato il principale sponsor della candidatura a sindaco di Roberto Barbagallo, quindi è probabile che i due atti intimidatori possano essere collegati all’azione politica e amministrativa di Acireale.

0 condivisioni

dopo le intimidazioni a barbagallo e d'agostino

Acireale sotto choc, il vescovo:
“Spero si blocchi questa triste scia”

Solidarietà al sindaco di Acireale è stata manifestata dal vescovo della città, mons. Antonino Raspanti che in una nota parla di “ulteriore sentimento di sgomento accompagna la comunità diocesana alla notizia del nuovo atto criminoso perpetrato ai danni di Roberto Barbagallo”.

0 condivisioni

dopo gli atti intimidatori ai due politici acesi

La solidarietà del mondo politico
a D’Agostino e al sindaco Barbagallo

Provengono da tutto il mondo politico le manifestazioni di solidarietà nei confronti del deputato regionale Nicola D’Agostino e del sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, vittime di due distinti atti intimidatori.

0 condivisioni

dopo bomba carta contro auto sindaco acireale

Intimidazione anche a D’Agostino:
ritrovata testa capretto con proiettile

Dopo il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, al quale la notte scorsa è stata lievemente danneggiata un’auto da una bomba carta, anche il deputato regionale acese Nicola D’Agostino è stato oggetto di atti intimidatori.

0 condivisioni

il deputato: "non mi piace più questo partito"

Ars, Nicola D’Agostino lascia l’Udc
e ‘abbraccia’ il Gruppo Misto

“Prendo una pausa di riflessione – si limita a dire D’Agostino – Non mi piace più questo partito. La deriva con l’Ncd e tutto il resto. Preferisco andare via. Non voglio dire altro…”.

0 condivisioni

L'inchiesta della procura di Palermo

Gelati, revisione auto e panettoni
Le spese pazze del Pdl all’Ars

Gelati da 8 euro, revisione dell’auto privata per 50 euro, regali di nozze e persino il rimborso per il pagamento della Serit. Sono le spese contestate del gruppo parlamentare del Pdl della scorsa legislatura venute fuori dopo l’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni

Oltre 300 mila euro per extra dei collalboratori di Cascio

Inchiesta sulle “Spese pazze” all’Ars
364 mila euro per gruppo mai nato

Continuano a emergere particolari imbarazzanti dal ciclone giudiziario sulle spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana nella scorsa legislatura, che ha portato la Procura di Palermo ad indagare ben 83 deputati di allora su 90.

0 condivisioni

"Serve norma rigida"

Spese pazze all’Ars, Crocetta:
“Tutti insieme facciamo legge severa”

Il presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, commenta l’inchiesta che vede indagati 83 tra parlamentari ed ex parlamentari regionali nell’inchiesta della Procura di Palermo.

0 condivisioni

Lo rivela il procuratore Agueci

Spese pazze Ars, atti a Corte dei Conti
Tremano gli 83 deputati indagati

Saranno trasmesse alla Corte dei Conti tutte le carte dell’inchiesta della procura di Palermo per le spese pazze dei gruppi in Assemblea regionale siciliana.

0 condivisioni

A seguito dell'inchiesta della procura

Spese pazze all’Ars, tutte le reazioni
M5S: “Serve intervento legislativo”

L’inchiesta giudiziaria abbattutosi ieri nel tardo pomeriggio sulle spese folli dell’Ars ha scatenato un putiferio di reazioni. “Necessario un intervento legislativo per mettere fine al malcostume nella gestione dei soldi pubblici”. E’ il commento del gruppo parlamentare del Movimento 5 stelle all’Ars.

0 condivisioni

Inchiesta all'Ars, Così parla il governatore

Crocetta: “Con i deputati in giunta
avremmo un governo di indagati”

Se quando mi sono insediato avessi fatto un governo con i rappresentanti dei partiti così come mi veniva richiesto, utilizzando i parlamentari, oggi avremmo uno dei governi più inquisiti della storia”. E’ forte la posizione di Rosario Crocetta.

0 condivisioni

La conferenza stampa del Pd a Palazzo dei Normanni

Bufera sulle spese dei deputati all’Ars
Cracolici: “Mai intascato un euro”

“Mai si potrà dimostrare che un euro sia mai entrato nelle mie tasche per un uso privato. Mai. Per questo ho tanta rabbia”. Questo le sfogo di Antonello Cracolici, nel corso della scorsa legislatura del Conferenza stampa del gruppo Pd all’Ars per chiarire la sua posizione e quella del Pd alla luce dell’inchiesta che lo vede indagato insieme ad altre 96 persone nell’inchiesta sulle spese dei gruppi parlamentari dell’Ars.

0 condivisioni

Il presidente dell'Ars a colloquio con Messineo e Agueci

Inizia la sfilata di deputati in Procura
Ardizzone: “Collaborazione con pm”

E’ tra le 97 persone indagate nell’inchiesta sulle spese dei gruppi parlamentari dell’Ars. Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, è il primo dei deputati coinvolti a giungere nell’ufficio del procuratore capo di Palermo Francesco Messineo. Gli interrogatori inizieranno lunedì, Ardizzone infatti ha parlato con Messineo non come indagato ma nella sua veste di presidente del parlamento

0 condivisioni

L'indagine è coordinata dal procuratore Agueci

Spese pazze all’Ars, da lunedì
via agli interrogatori dei deputati

Dovrebbero presentarsi lunedì davanti ai pm di Palermo i 13 deputati regionali coinvolti nell’indagine sull’uso illegittimo dei fondi dei Gruppi ai quali ieri è stato notificato un invito a comparire. Tra gli indagati ci sono anche il parlamentare del Pd Davide Faraone, responsabile del Welfare della segreteria nazionale, del presidente dell’Ars Giovanni Ardizzone e l’ex presidente Francesco Cascio e l’ex governatore siciliano Raffaele Lombardo.

0 condivisioni

Terremoto giudiziario sulle spese dei deputati

Indagato un terzo dell’Assemblea
Crocetta: “Il passato ci insegue”

Il terremoto giudiziario abbattutosi ieri nel tardo pomeriggio sulle spese folli dell’Ars non è un tema circoscritto alla scorsa legislatura anche se le spese contestate agli 83 deputati ed ex deputati indagati.

0 condivisioni

acquistate anche automobili per scopi privati

Beni di lusso con i fondi dei gruppi
I nomi dei deputati indagati

Sono in tutto 97 le persone indagate per peculato nell’inchiesta sull’uso dei fondi destinati ai gruppi parlamentari della Regione nella scorsa legislatura.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui