Archivio

7 le ville sgomberate

Dopo la morte, le polemiche
Si temono nuove frane a Capo Gallo

Sono sette le ville sgomberate mentre i tecnici confermano che altri massi potrebbero staccarsi. Aperta una inchiesta condotta dal pm Nino Di Matteo

0 condivisioni

Messina: "Sempre vicini a chi lotta contro la mafia"

L’Idv scende in piazza per Di Matteo
Il corteo al centro storico di Roma

Domani l’Italia dei Valori scenderà nel centro storico di Roma con il corteo “Siamo tutti Nino Di Matteo” in onore di Nino Di Matteo. Il segretario nazionale dell’IDV Ignazio Messina ha annunciato la presenza di una delegazione capitanata dalla senatrice Alessandra Bencini

0 condivisioni

prosegue il presidio al tribunale di palermo

Magistrati minacciati, 633 giorni
di Scorta Civica: “Mai più stragi”

Scorta Civica non si ferma soltanto alla Sicilia: il 14 novembre gli attivisti raggiungeranno Roma per manifestare e chiedere al ministero della Giustizia maggiori tutele per i magistrati siciliani in pericolo e soprattutto per Di Matteo.

0 condivisioni

escluso per tempistica legata a precedente mandato

Mafia, 5 nuovi procuratori alla Dda
di Palermo: resta fuori Di Matteo

Arriva l’esito del concorso bandito ad agosto con l’ufficializzazione dei nomi dei cinque sostituti procuratori che andranno a rafforzare la Direzione distrettuale Antimafia di Palermo. Si tratta di Claudio Camilleri, Alessia Sinatra, Siro De Flammineis, Ennio Petrigni e Gaspare Spedale.

0 condivisioni

avocata l'inchiesta sull'omicidio agostino

Scontro in procura a Palermo
Lo Voi contro il Pg Scarpinato

Lo scontro formalmente avviene sullo scivoloso terreno dell’inchiesta sull’uccisione dell’agente Nino Agostino che la procura generale ha avocato a se. Lo Voi prepara l’opposizione per provvedimento illegittimo

 

0 condivisioni

Alla presenza dei magistrati Teresi e Di Matteo

Villa Piccolo ricorda Impastato
Un giorno in memoria di Peppino

Martedì (7 luglio), a partire dalle 9, a Villa Piccolo, a Capo d’Orlando, è in programma un incontro su “Le opere e i giorni” di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978 a Cinisi.

0 condivisioni

iniziativa di scorta civica nel pomeriggio

Il comune di Palermo per Di Matteo
Striscione a Palazzo delle Aquile

Uno striscione di cinque metri, a sostegno del magistrato Nino Di Matteo e del pool antimafia, sarà esposto dal balcone centrale di Palazzo delle Aquile oggi pomeriggio

0 condivisioni

La 'pacificazione' auspicata dal Csm è ancora lontana

Procura di Palermo e veleni
Doppio ricorso su Di Matteo e Lo Voi

Il palazzaccio di Palermo non si smentisce mai. La ‘pacificazione’ auspicata dal Csm è ben lontana dall’arrivare. sarà invece tutto in discussione fin da questo stesso mese di giugno per gli incarichio dei magistrati di punta della procura di Palermo che mettono a rischio perfino la capacità di autodeterminarsi del Consiglio Superiore della Magistratura. Saranno

0 condivisioni

Il pm di Palermo si era rivolto al Tar

Antimafia, è muro contro muro
Csm si oppone a ricorso Di Matteo

Il Csm resisterà al ricorso presentato al Tar del Lazio dal pm di Palermo, Nino Di Matteo, contro la delibera che lo ha escluso dalle nomine dei nuovi sostituti della Direzione nazionale antimafia.

0 condivisioni

il boss rinuncia alla presenza in aula

Processo trattativa, Riina ricoverato
Galatolo: “Di Matteo doveva morire”

In un’aula nella quale è assente il boss di Cosa Nostra Totò Riina che ha rinunciato a partecipare all’udienza anche in video conferenza perché ricoverato per un malore, depone il pentito Vito Galatolo. Collegato in video conferenza da una località segreta Galatolo ha confermato l’attentato in preparazione nei confronti del Pm Nino Di Matteo raccontando

0 condivisioni

il pm palermitano parla agli studenti di catania

Di Matteo: “Nessuna lotta alla mafia senza repressione a corruzione”

Nel suo intervento Di Matteo ha rimarcato alcune lacuna che avrebbe il sistema normativo: Non è efficace – ha detto – per combattere la collusione della mafia con altre realtà come, ad esempio, l’amministrazione pubblica”.  Il pm rispondendo ad un giornalista che gli chiedeva se avesse intenzione di entrare in politica ha risposto: “No. Mi piace fare il magistrato”.

0 condivisioni

Mattarella difendi Nino Di Matteo
Scorta civica sotto casa del Presidente

Manifestazione di scorta civica stamani in via Libertà a Palermo sotto casa del Presidente della Repubblica

0 condivisioni

Proposto il suo nome dal togato Aldo Morginini

Procura nazionale antimafia
Rientra in gioco il pm Nino Di Matteo

Si e’ aperta la partita per la nomina di nuovi sostituti alla Procura nazionale Antimafia e rientra in gioco il pm  Nino Di Matteo che era stato escluso dalla terna indicata dalla Terza Commissione del Csm per i primi tre posti liberi.

0 condivisioni

Guerra aperta nella magistratura
Polemiche anche su Di Matteo

“E’ mia ferma e personale opinione che questa dura prova si poteva risparmiare al Capo dello Stato, alla magistratura stessa e alla Repubblica Italiana”. La frase che non ti aspetti, l’ennesima di questa inaugurazione di anno giudizario 2015, viene da Milano e sancisce la ‘guerra fra bande’ aperta nella magistratura italiana. La mafia ha ormai conquistato

0 condivisioni

oggi l'audizione in commissione regionale antimafia

Il Pm Nino Di Matteo all’Ars
”Voi politici siete in prima linea”

“Voi politici siete in prima linea come noi magistrati. E forse più di noi. Sogno però che la politica si riappropri della capacità di contrastare la criminalità. Accanto alla responsabilità penale, c’è per i politici una particolare responsabilità: compete loro, senza aspettare l’intervento della magistratura, escludere dalla vita politica chi ha rapporti con i mafiosi.

0 condivisioni

il noto penalista palermitano venne ucciso nel 2010

Omicidio Fragalà, nulla di fatto
Archiviate posizioni degli 8 indagati

Il gip ha accolto la richiesta della Procura di Palermo, pm Nino Di Matteo e Carlo Lenzi. Per il gip “la richiesta di archiviazione è fondata e perciò va accolta”. Vengono così archiviate le posizioni di Francesco Arcuri, Salvatore Ingrassia, Antonino Siragusa, Tommaso Di Giovanni, Gaspare Parisi, Giuseppe Auteri, Antonino Abbate e Giovan Battista Bongiorno.

0 condivisioni

inutili le ricerche fatte da 120 finanzieri

Il tritolo non si trova, Teresi:
”La cosa ci inquieta molto”

“Non abbiamo trovato il tritolo, nonostante abbiamo passato al setaccio un’area vasta che era sotto il totale controllo della “famiglia” Galatolo. La mancata scoperta dell’esplosivo è una cosa che ci inquieta molto”. Appaiono preoccupati alla procura di Palermo. Il pentito Galatolo è considerato altamente credibile e le perquisizioni alla ricerca degli esplosivi hanno riguardato praticamente l’intera area sotto

0 condivisioni

il pentito vide l'esplosivo 2 anni fa

Il tritolo è ancora a Palermo
Il pentito Vito Galatolo ne è certo

Lo deteneva il boss Vincenzo Graziano secondo quanto sostiene il pentito e sarebbe ancora a Palermo e mdimostrazione del fattoc he la mafia non ha rinunciato all’attentato a Di Matteo

0 condivisioni

la leader della cgil nel capoluogo siciliano

Camusso a Palermo: “Non c’è
cambiamento se manca il lavoro”

“Il grande tema che riguarda questa Regione ma non solo questa – ha continuato Camusso – e’ che tante amministrazioni non hanno assunto il tema del lavoro come fondamentale. Annunciano grande cambiamenti ma senza affrontare questo argomento, di cambiamento non ce n’è”.

0 condivisioni

annuncio del vice presidente legnini

Il Csm al fianco dei magistrati
Riunione del plenum a Palermo

Dopo le minacce al pm Nino Di Matteo e ad altri magistrati della procura di Palermo, ci sarà un plenum straordinario del Csm tutto dedicato al contrasto alla criminalità organizzata e che si terrà proprio nel capoluogo siciliano. L’annuncio è stato dato dal vice presidente del Csm Giovanni Legnini, che ieri ha incontrato Di Matteo, il Pg di Palermo Roberto Scarpinato

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui