mercoledì - 01 aprile 2020

 

Archivio

la partita all'istituto 'leonardo da vinciì'

Catania, ‘Dai un calcio al linfoma’
Sfida pazienti-medici ematologi

‘Dai un calcio al linfoma’ è la sfida calcistica che da giorni scalda le corsie dell’Ematologia dell’Ospedale Garibaldi di Catania e infiamma le bacheche dei social network. Salute, sport e solidarietà in campo a Catania.

0 condivisioni

la vicinanza su twitter: #forzalino

Leanza ancora in prognosi riservata
Nuovo intervento dei medici

Rimane riservata la prognosi per Lino Leanza, il leader di Sicilia Democratica, da ieri ricoverato in rianimazione all’ospedale Garibaldi Centro di Catania. Stamani i medici del reparto di neurochirurgia sono intervenuti nuovamente per ridurre l’edema causato dall’emorragia celebrale.

0 condivisioni

il leader di sicilia democratica colto da malore

La politica al capezzale di Leanza
Il sostegno su twitter #forzalino

C’è la politica siciliana al capezzale di Lino Leanza ricoverato d’urgenza stamani all’ospedale Garibaldi Centro di Catania in seguito ad un’emorragia. La prognosi è riservata, ma davanti il reparto di rianimazione, dove si trova il leader di Sicilia Democratica, il via vai di esponenti politici di ogni schieramento è incessante e non importa se ci sono state frizioni o litigi: davanti ad un evento del genere la politica lascia il posto agli affetti.

0 condivisioni

parla l'infettivologo dell'ambulatorio immigrati

L’esperto: “Ebola, nessuna psicosi
e non rifiutate le trasfusioni”

Nessun allarmismo per l’Ebola. E soprattutto, nessun rischio per le trasfusioni a Catania. A dirlo è il dottor Enzo Messina, infettivologo e già responsabile dell’ambulatorio di malattie infettive per immigrati dell’ospedale Garibaldi.

0 condivisioni

ricoverato in prognosi riservata al garibaldi

Volo di tre metri all’interno di un palazzo a Librino, indaga la polizia

Le lesioni riscontrate dai sanitarie estese sul lato destro del corpo sarebbero compatibili con una caduta accidentale. La Squadra mobile della Questura sta eseguendo accertamenti per verificare se la caduta sia stata accidentale o provocata.

0 condivisioni

la tragedia di san giovanni la punta

Migliorano le condizioni di Marica:
la ragazza lascia la rianimazione

Marica Russo, la 14enne accoltellata dal padre è stata dimessa dal Reparto di Rianimazione dell’ospedale Garibaldi centro di Catania. Sarà trasferità in una struttura ospedaliera più adeguata “per la prosecuzione dell’intervento psicoterapeutico iniziato durante la degenza in Rianimazione”.

0 condivisioni

bollettino medico dell'ospedale garibaldi

Tragedia San Giovanni la Punta,
sciolta la prognosi per Marika

Un bollettino diramato dall’ospedale Garibaldi di Catania ha annunciato che i medici del reparto di rianimazione Catania hanno sciolto la prognosi per Marika, la 14enne accoltellata la scorsa settimana a San Giovanni la Punta dal padre che ha ucciso anche un altra figlia di 12 anni e poi tentato il suicidio.

0 condivisioni

nella classifica anche il papardo-piemonte di messina

Garibaldi e Policlinico-Vitt.Emanuele
primi in trasparenza amministrativa

Prime per trasparenza amministrativa e accesso civico. Almeno nei siti web di ciascuna. Ci sono tre aziende ospedaliere siciliane tra le 'prime' nella classifica redatta per la trasparenza amministrativa e l'accesso civico

0 condivisioni

era stato punto da una zanzara in africa

Un marittimo di Pozzallo
muore di malaria al Garibaldi

Una puntura di zanzara in Africa. Ci sarebbe questo dietro la morte di un marittimo di Pozzallo imbarcato su un rimorchiatore che si occupa di assistenza alle piattaforme petrolifere in Africa.

0 condivisioni

la storia dell'architetto catanese giuseppe marletta

In coma per un banale intervento
Condannati anestesista e infermiere

Giuseppe Marletta di 46 anni il primo giugno del 2010 era andato in ospedale al Garibaldi di Nesima per togliere, in anestesia totale, i punti di sutura in metallo. Da allora è rimasto in coma vegetativo.

0 condivisioni

nostra precisazione

Tumori vertebrali,
a Catania la termoablazione dal 2006

Nell’articolo da noi pubblicato rispetto all’intervento di termoablazione di un tumore vertebrale e successiva stabilizzazione con cemento, effettuato presso l’Ospedale Cannizzaro di Catania, abbiamo riportato informazioni incomplete. La prima operazione risale al 2006.

0 condivisioni

Si è tolto la vita nel suo studio a Biancavilla

Avvocato suicida nel Catanese
La scoperta di un collaboratore

Un avvocato di 39 anni si è tolto la vita impiccandosi nel suo studio legale, a Biancavilla, nel Catanese. La scoperta è stata fatta ieri sera da un collaboratore. Il professionista da alcuni mesi soffriva di stati d’ansia e depressione.

0 condivisioni

ha riportato fratture al bacino e ai femori

Sono stazionarie le condizioni del bimbo rom caduto dal tetto a Catania

Non è in pericolo di vita il bambino rom di 12 anni caduto giù dal capannone dismesso del mercato ortofrutticolo a San Giuseppe La Rena. Le sue condizioni di salute sono stazionarie, il bambino è ricoverato all’ospedale Garibaldi Nuovo di Nesima. LE FOTO DEI SOCCORSI 

0 condivisioni

All'Ars è già polemica sul testo

Sanità, ecco il piano della Borsellino
1500 posti in meno negli ospedali

Millecinquecento posti letto in meno negli ospedali siciliani. E’ la manovra dell’Assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, presentata in commissione Sanità all’Assemblea Regionale Siciliana. Il nuovo piano punta a far rientrare la Regione all’interno del parametro nazionale. Ma all’Ars i deputati pronti ad alzare le barricate.

0 condivisioni

ad avvertire i soccorsi una telefonata anonima

Pedone o centauro? Morto un uomo all’ospedale Garibaldi di Catania

I vigili urbani di Catania stanno indagando sulla morte di un uomo F.N.T, 44 anni, avvenuta la scorsa notte all’ospedale Garibaldi. L’uomo, dopo una telefonata anonima al 118, è stato soccorso da un’ambulanza e trasportato al pronto soccorso. C’è da ricostruire la dinamica dell’incidente. Non è chiaro se l’uomo stesse attraversando la strada o fosse alla guida di un mezzo a due ruote: mezzo che sul posto non è stato trovato.

0 condivisioni

all'ospedale garibaldi nuovo di catania

Muore a cinque anni dopo 40 giorni di ricovero, aperta inchiesta

Una nuova inchiesta per un presunto caso di malasanità. E’ morto all’ospedale Garibaldi nuovo di Catania, dove era ricoverato da 40 giorni, Giuseppe Scialfa, un bimbo di 5 anni e mezzo. Tre sono i medici indagati.

0 condivisioni

ricoverata al garibaldi di catania

Tossicodipendente aggredisce
la madre col piccone: arrestato

Un tossicodipendente in crisi di astinenza ha tentato di uccidere la madre a colpi di piccone riducendola in fin di vita prima di essere arrestato dai carabinieri. Il sanguinoso episodio è avvenuto ieri sera a Regalbuto, un paese della provincia di Enna.

0 condivisioni

Sergio Pintaudi, il primario di Rianimazione: "E' un uomo tenace"

Licitra, l’erede di Pavarotti,
lotta per sopravvivere

Non è possibile al momento valutare l’entità dei danni cerebrali riportati. Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli, in una nota stampa ha voluto far sapere che sta “seguendo” con particolare “apprensione” il decorso ospedaliero del tenore. Di certo – ha aggiunto – possiamo contare sulla grande professionalità e competenza dei medici che stanno seguendo uno dei più grandi artisti che la Sicilia ha mai espresso”

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.