mercoledì - 01 aprile 2020

 

Archivio

dopo l'incontro con il Presidente Ardizzone

Stipendi d’oro, critica la Cisl:
“Bene i tagli ma si apra il Palazzo”

Il sindacato della Funzione pubblica chiede che vengano al più presto rese note tutte le retribuzioni a tutti i livelli

0 condivisioni

servirà per gli stipendi di forestali, enti, società e teatri

La ‘manovrina’ da 100 milioni arriva in commissione Bilancio

L'approvazione della Finanziaria bis slitterà a luglio, dopo la pianificazione del rendiconto 2013 del bilancio regionale da parte della Sezione di controllo della Corte dei conti. Per Crocetta la manovrina che arriva oggi in Commissione “puo' essere approvata in due giorni, perché i soldi ci sono”

0 condivisioni

Convocati tutti i gruppi parlamentari

Anomalie nelle spese dei gruppi Ars
La Corte dei Conti sente i capigruppo

La Corte dei Conti ha respinto la richiesta di rinvio dell’udienza, in corso a Palermo, fatta da due dei 12 capigruppo dell’Assemblea regionale siciliana, chiamati a dare spiegazioni sulle rendicontazioni dei gruppi di Palazzo dei Normanni.

0 condivisioni

Illustrata la legge regionale a Palazzo dei Normanni

Rimozione amianto in Sicilia
L’Ars stanzia 21 milioni di euro

“Rimuovere un cassone realizzato con amianto costa a un privato dai 1.500 ai 2.000 euro, ma con la legge che abbiamo recentemente approvato all’Ars mettiamo a disposizione circa 21 milioni di euro per il 2014 per sostenere questo tipo di interventi”. L’ha detto Pippo Digiacomo (Pd), presidente della commissione Sanità all’Ars, alla conferenza stampa di presentazione della “legge sull’amianto”.

0 condivisioni

Ok dal Consiglio di presidenza

Ars, stop agli scatti di anzianità
Salvi gli esterni dei gruppi

Stop agli scatti di anzianità per il personale stabilizzato dell’Assemblea regionale siciliana. Lo ha deciso a maggioranza il Consiglio di presidenza che, allo stesso tempo, ha salvato i dipendenti esterni dei gruppi.

0 condivisioni

Chiedono il rilancio del comparto

Protesta degli allevatori a Palermo
Corteo domani fino all’Ars

I lavoratori dell’ Aras, associazione regionale degli allevatori, terranno domani una manifestazione a Palermo per chiedere al governo regionale una serie di misure per il rilancio dell’associazione e del comparto, tra cui il superamento di un regime commissariale che si protrae dal dicembre del 2009.

0 condivisioni

il dibattito organizzato da sicilia opengov

Rilanciare l’autonomia per uscire dalla crisi, a Palermo “Per la Sicilia”

I dati della Svimez parlano chiaro. Il livello attuale di investimenti nel Mezzogiorno permetterà alle regioni meridionali di raggiungere la media di investimenti del resto del Paese soltanto tra 400 anni. Un rischio troppo grande che delinea per l’Isola una prospettiva catastrofica. E la politica nazionale non ha sinora dato segnali incoraggianti o che possano far supporre un cambiamento di rotta, almeno nell’immediato.

0 condivisioni

possibile un taglio dei contratti dei collaboratori

Regione, troppi assunti dai 5 stelle
Buco nei conti dell’Assemblea

Un milione di euro di buco nei conti dell’Assemblea regionale siciliana. Lo hanno riscontrato in queste ore i deputati questori che, analizzando la situazione, si sono trovati a dover fronteggiare una situazione assolutamente critica ed inattesa. Oltre ai servizi essenziali garantiti con il budget standard iscritto in bilancio, l’Assemblea siciliana non può spendere neppure un

0 condivisioni

Aperta e subito rinviata la seduta d'aula

Province, si litiga in maggioranza
Animata conferenza dei capigruppo

Voci concitate, telefonini che squillano a ripetizione, consultazioni fuori e dentro le stanze di Palazzo dei Normanni e grande bagarre. In questo clima è ricominciata la conferenza dei capigruppo all’Ars nel tentativo di trovare uno spiraglio per evitare che la riforma delle province salti del tutto

0 condivisioni

Mancano 48 ore al ritorno al voto

Torna in aula il ddl Province
Vertice capigruppo Ars con Crocetta

Torna oggi a Sala d’Ercole per la discussione generale il disegno di legge di riforma delle Province siciliane. Intanto i capigruppo di maggioranza e opposizione sono riuniti a Palazzo dei Normanni, col presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, per trovare la quadra proprio sulla riforma delle Province.

0 condivisioni

annunciato anche ricorso in corte costituzionale

No alla Riforma delle Province
Comune di Gela si riunisce in piazza

Da tempo Gela ambisce a sganciarsi da Caltanissetta e a diventare capofila di uno dei consorzi di comuni. Nella scorsa legislatura, un’apposita proposta di legge di iniziativa popolare (oltre 13 mila firme) fu respinta dall’Ars. E ora anche il governatore, Rosario Crocetta, suo ex sindaco, sembra ostacolare questo progetto.

0 condivisioni

In piazza anche i lavoratori della Formazione

Palazzo dei Normanni sotto assedio
Protestano i precari ‘esclusi’

L’Assemblea regionale siciliana è sotto assedio. Circa 200 precari di varie categorie esclusi dalle proroghe approvate sabato sera dal Parlamento dell’Isola, nell’ambito dell’esame della manovra finanziaria. Le forze dell’ordine, in tenuta antisommossa, stanno presidiando il portone d’ingresso e, al momento, nessuno può entrate e uscire dall’edificio.

0 condivisioni

intervento di Maggio e Panepinto

Pd in difesa dei Forestali
Riscrittura dell’articolo va concordata

“La riscrittura dell’articolo 12 della Finanziaria sul comparto dei forestali deve essere condivisa con i gruppi parlamentari della maggioranza, ad iniziare dal gruppo più consistente che e’ quello del PD”. Lo dicono giovanni Panepinto e Mariella Maggio, deputati regionali del Partito Democratico, rivolgendosi all’assessore regionale alle Risorse Agricole Dario Cartabellotta mentre in piazza i forestali

0 condivisioni

Poliziotti in tenuta antisommossa

I forestali assediano l’Ars
Cori omofobi contro Crocetta

Oltre 200 forestali stanno manifestando davanti a Palazzo dei Normanni. Poliziotti in tenuta antisommossa hanno creato un cordone per impedire ai manifestanti di raggiungere il portone d’ingresso che è stato chiuso.

0 condivisioni

Le forze dell'ordine presidiano il portone d'ingresso

Protesta davanti l’Ars
Oggi l’esame della finanziaria

Gruppi di manifestanti si sono radunati davanti a Palazzo dei Normanni dove oggi è previsto l’esame in aula della manovra finanziaria. Le forze dell’ordine presidiano il portone d’ingresso.

0 condivisioni

I dubbi del deputato Pds-Mpa Dino Fiorenza

Il caso Humanitas scuote il governo
Le opposizioni attaccano Crocetta

La delibera sulla maxi clinica della discordia è sospesa, ha assicurato nei giorni scorsi il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta. Ma l’Humanitas a Misterbianco ha già provveduto a iniziare i lavori “che comportano oneri per circa 80 milioni di euro, senza che il relativo accordo sia stato ancora reso esecutivo”.

0 condivisioni

Attività parlamentare bloccata

Seduta lampo all’Ars, nessun voto
Vinciullo: “1500 interrogazioni eluse”

Seduta lampo a Palazzo dei Normanni. Non ci sono leggi da approvare, ci si limita all’attività ispettiva e all’approvazione di mozioni, in attesa che le commissioni varino la manovra da 80 milioni.

0 condivisioni

M5S: "Maggioranza instabile. Non vogliamo essere complici"

M5S presenta la sfiducia a Crocetta
“Deteriorato il rapporto con il Pd”

E’ stata depositata all’Ars la mozione di sfiducia nei confronti del presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, annunciata nei giorni scorsi dal Movimento 5 Stelle. Nove pagine sottoscritte anche dai parlamentari del gruppo della Lista Musumeci, leader siciliano della Destra e rivale alle elezioni, in cui i parlamentari criticano l’operato del governatore Crocetta su diversi

0 condivisioni

Lo ha annunciato ilpresidente dell'Ars, Ardizzone

Crisi politica alla Regione Siciliana
Crocetta riferisce in Aula il 25 ottobre

La data della resa dei conti è fissata. Il presidente Rosario Crocetta riferirà a Sala d’Ercole il 25 ottobre, alle 12 sulla situazione politica della Regione Siciliana. Il governatore ha stabilito la data insieme al presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone. Tante le questioni sulle quali i parlamentari chiedono a Crocetta di fare chiarezza. Il primo è

0 condivisioni

Sono 30 i miliardi inultilizzati

Regione non sa spendere i fondi Ue
Ardizzone: “La Sicilia ha fallito”

La Regione Siciliana non è stata in grado di spendere 30 miliardi di fondi messi a disposizione dall’Unione europea. Veniamo ritenuti responsabili, e lo siamo”. Con queste parole il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone, torna sull’incapacità da parte della Sicilia di spendere le risorse comunitarie.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.