Archivio

Organizzata da Csa, Cub , Precari Storici e Alba

A Palermo fiaccolata per dire no
al precariato e illuminare i politici

Una fiaccolata per dire basta al precariato. Il corteo si snoderà domani (venerdì 11 settembre) alle 19 da piazza Verdi lungo Via Maqueda, Corso Vittorio Emanuele fino a Piazza del Parlamento, dove si terrà un dibattito per stabilire le modalità di organizzazione e di lotta.

0 condivisioni

La manifestazione si svolgerà domani 15 aprile

La solidarietà del Csa
alla manifestazione dei precari

“La situazione politica Nazionale e Regionale, soprattutto dopo un periodo di scelte scellerate mirate solo a creare false illusioni e a tappare la ricerca di un futuro migliore a migliaia di lavoratori, ha nei fatti lasciato irrisolto in Sicilia un problema che si chiama precariato”.

0 condivisioni

dopo la sentenza della corte europea

I precari della scuola vanno assunti
Enti locali verso la stabilizzazione

Via libera alla proroga di un anno ma intanto la Corte Europea stabilisce un principio in base al quale potrebbe saltare l’intero sistema

0 condivisioni

il 15 novembre a palermo

Gli infermieri siciliani a congresso
sui problemi della categoria

Inoccupazione per gli infermieri, precariato, demansionamento, demotivazione professionale, ma anche mancato riconoscimento economico del ruolo e delle competenze possedute da chi svolge la professione infermieristica.
Si parlerà di tutto questo nel corso del convegno regionale su “L’infermiere per una sanità da III Millennio.

0 condivisioni

a palermo domani l'iniziativa di slc cgil

Attori, musicisti e ballerini siciliani contro il precariato

Domani alle ore 17, presso il Cinema Teatro Dante di Piazza Lolli a Palermo, si svolgerà un'iniziativa dal titolo “La coscienza dei propri mezzi contro il precariato”. Una mobilitazione che avrà un seguito il Primo Maggio a Portella.

0 condivisioni

l'iniziativa della slc cgil

Lavoro, apre a Palermo
il centro d’ascolto per i precari

Un team di specialisti si metterà a disposizione gratuitamente di tutti i lavoratori precari che vorranno usufruirne per fornire loro una guida verso l’individuazione delle capacità di ciascuno con l’obiettivo di accompagnare le persone fuori dal precariato.

0 condivisioni

Ammesso emendamento alla Legge di Stabilità

Spiraglio per precari enti pubblici
Ma la Sicilia resta in bilico

L’iter della Legge di Stabilità, giunto all’atto finale, ha visto l’ammissibilità dell’emendamento sui lavoratori precari degli enti pubblici. Il provvedimento consente la stabilizzazione a “quelle regioni che alla data dell’ultima ricognizione effettuata al 31 dicembre 2012, non si trovino in situazioni di eccedenza di personale in rapporto alla dotazione organica sia complessiva sia relativa”. Il problema è rappresentato da un paradosso tutto siciliano.

0 condivisioni

un cavillo rischia di bloccare l'intero iter

Precari, manca la copertura
Parziale stop romano al salvataggio

Un cavillo tecnico procedurale rischia di bloccare l’intero iter di salvataggio dei precari siciliani ipotizzato appena ieri e sul quale ci sarebbe dovuta essere la massima convergenza bipartisan. Neanche il tempo di annunciare l’emendamento salva precari, dunque,  (VIDEO) che tutto torna di nuovo in discussione. Un rischio concreto che si era intravisto già nei commenti di natura sindacale di stamani.

0 condivisioni

Dopo l'annuncio del ministro D'Alia

Precari e Lsu, soddisfatti i sindacati
“Vigileremo sull’iter della riforma”

Il governo ha presentato un emendamento alla legge di stabilità che dà più tempo alle regioni a Statuto Speciale per programmare e riorganizzare le amministrazioni pubbliche secondo le norme previste dal decreto 101 per l’inserimento stabile dei precari nelle Pa. Dopo l’annuncio del ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D’Alia, i sindacati si dicono

0 condivisioni

L'annuncio del ministro D'Alia

Arriva emendamento salva precari
100 milioni per Lsu Palermo e Napoli

Lo annuncia in una nota il ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Gianpiero D’Alia. “Siamo soddisfatti che alla fine sia passata la linea da noi suggerita per tanto tempo”. Soddisfatta la Cisl.

0 condivisioni

l'incontro con l'europarlamentare del pdl a catania

Precariato in Sicilia, Lara Comi:
“Al centro dell’agenda in Europa”

Il problema del precariato in Sicilia è stato al centro di un incontro che si è svolto a Catania, tra l’U.Gi.P.I. (Unione Giovani Professionisti Italiani) e l’eurodeputato Lara Comi.

0 condivisioni

La Cub chiede la stabilizzazione dei precari

Sit-in degli ex Lsu a Palermo
Domani alla Ragioneria generale

Domani alle 15, davanti ai locali della Ragioneria generale del Comune di Palermo, si terrà una manifestazione di protesta degli ex Lsu. Ad organizzare il sit-in è il sindacato Cub-Pubblico impiego.

0 condivisioni

in sicilia tagli stabiliti con procedure irregolari

Tagli alla scuola, Tar di Palermo
accoglie ricorso di un centinaio di Ata

La seconda sezione del Tar di Palermo ha accolto il ricorso di un centinaio di precari della scuola, personale Ata, riconoscendo che non si possono ridimensionare i posti previsti nelle graduatorie permanenti per quei lavoratori che avendo lavorato per almeno 36 mesi con contratti precari presso la scuola hanno maturato il diritto all’immissione in ruolo.

0 condivisioni

Fra gli over 35 il tasso cala all'8%

Contratto a tempo determinato
Solo per il 47% dei giovani “occupati”

Secondo i dati Istat appena pubblicati, il 47% dei giovani “occupati” hanno un contratto a tempo determinato, e possono dirsi fortunati. Fra gli over 35 il tasso dei “lavoratori a tempo” cala all’8%. I Dipendenti atipici sono cresciuti del 7,6% su base annua. I giovani (15-24 anni), risultati dipendenti a tempo determinato sono pari al 46,7% del totale dei dipendenti occupati in quella stessa fascia d’età

0 condivisioni

le dichiarazioni dei precari

Stabilizzazioni, proteste dopo il “no”
del commisario dello Stato

Lavoratori temporanei uniti davanti a Palazzo dei Normanni di Palermo. Il giorno dopo dello stop alla stabilizzazione dei precari e ai concorsi pubblici, un centinaio di dipendenti è in pianta stabile davanti All’Ars di Palermo.

0 condivisioni

Il caso

Sit-in dei precari a Palazzo Steri

Si sta svolgendo un sit-in a palazzo Steri indetto da otto precari dell’Universita degli studi di Palermo. Gioacchino Borsellino, Laura Cannilla, Maria Cannilla, Marina Citrano, Lidia Drago, Daniela Ribolla, Alessandra Testa e Tamara Vuturo sono gli otto tecnici amministrativi – con contratto a tempo determinato in scadenza – che rischiano il proprio posto di lavoro a causa di un nuovo bando per 19 posti voluto dal consiglio d’amministrazione dell’Universita degli studi di Palermo. In poche parole: Mentre i precari vengono messi alla porta, l’università cerca nuovo personale.

0 condivisioni

Il caso

Palermo, l’Università licenzia 8 precari
ma cerca nuovo personale

Dopo dieci anni di precariato ecco il ben servito. Questa è quello che sta accadendo a 8 impiegati dell’universita degli studi di Palermo. Gioacchino Borsellino, Laura Cannilla, Maria Cannilla, Marina Citrano, Lidia Drago, Daniela Ribolla, Alessandra Testa e Tamara Vuturo, questi i nomi degli otto tecnici amministrativi che il Rettore Lagalla vuole mandare a casa.

0 condivisioni

Si racconta a BlogSicilia il laureato-disoccupato Giuseppe Forciniti

A Stromboli o anche in capo al mondo
“Per un lavoro sicuro”

Trentanove anni, una laurea in Fisica con conseguente master in “Valutazione dell’Impatto Ambientale”, e all’orizzonte nessuna certezza tranne una, il precariato. Di sé dice: “Mi sento provvisorio in qualsiasi cosa”. E mentre si cerca la stabilità, c’è l’affitto da pagare. Per Giuseppe, è di 550 euro al mese per un appartamento molto piccolo, a Roma. Ma è quanto può permettersi. Un appuntamento fisso che spesso fa fatica ad “onorare”.

0 condivisioni

Un laureato romano si rivolge a "BlogSicilia"

Stromboli senza insegnanti ?
“Se mi volete vengo io”

Buoni propositi e la certezza di un curriculum di tutto rispetto: “Sono laureato in Scienze naturali ed ho insegnato per tre anni Educazione ambientale. Domani mando la mia candidatura e mi metto a disposizione dei presidi delle scuole sguarnite. Voglio vedere quanti mi rispondono”.

0 condivisioni

Graduatorie sbagliate in provincia di Palermo, tutto da rifare

Scuola, tagli eccessivi
Il Tar accoglie il ricorso degli “Ata”

Una guerra tra poveri, e all’orizzonte, uno scenario che si profila tutt’altro che roseo. Nelle ultime settimane, tra proteste, sit-in e scioperi della fame, i lavoratori della scuola hanno fatto sentire la propria voce. Hanno detto “no” ai tagli del sistema scolastico che, seppur necessari, appaiono in alcuni casi ingiustificati.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui