Archivio

Iniziativa della comunità egiziana del capoluogo siciliano

Guerra civile in Egitto, sit-in pacifista davanti alla Prefettura di Palermo

Mentre in Egitto è in corso una vera e propria guerra civile, l’esercito spara sulla folla uccidendo migliaia di manifestanti, la comunità egiziana di Palermo si mobilità. Questo pomeriggio alle 17, davanti alla Prefettura del capoluogo siciliano, in via Cavour,organizza un presidio pacifista insieme all’associazione Arca, la Federazione associazioni e comunità immigrate.

0 condivisioni

nuovo sit-in stamane davanti la prefettura di palermo

Mobilità e cig in deroga, lavoratori
a Crocetta: “Ci riceva o sarà rivolta”

Sale la tensione tra i lavoratori licenziati in attesa ormai da gennaio della mobilità e della cassa integrazione in deroga. Stamane circa trecento operai del comparto metalmeccanico e orafo-argentiero della provincia di Palermo, si sono riuniti in sit-in davanti la Prefettura del capoluogo siciliano per chiedere un incontro urgente con il governatore Crocetta.

0 condivisioni

Disagi per gli automobilisti in viale Regione Siciliana

Ex Pip bloccano il traffico a Palermo
Manifestano al Centro per l’impiego

Circa mille ex Pip stanno manifestando in via Regione siciliana a Palermo, nei pressi del Centro per l’impiego. Il traffico è in tilt e la circolazione delle auto è bloccata. Sono i lavoratori della Social Trinacria, in tutto circa 3.150, che chiedono garanzie occupazionali e un incontro al presidente della Regione, Rosario Crocetta.

0 condivisioni

Migliaia di lavoratori riuniti davanti alla Prefettura

Crocetta agli ex Pip: “Isolate chi vuole portarvi in vie senza uscita”

Cari lavoratori, mi rivolgo direttamente a voi con la volontà di mettere fine alle menzogne al solo scopo di esasperare la situazione sociale. Il 30 aprile scorso, se si fossero seguite le indicazioni di sindacati e Social Trinacria, i lavoratori sarebbero rimasti senza alcuna misura di reddito”. Con queste parole il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, si rivolge ai circa tremila lavoratori ex Pip, dopo i disordini di venerdì scorso.

0 condivisioni

Lezioni sospese: da 8 mesi la Regione non eroga pagamenti

Formazione, enti religiosi protestano
davanti alla Prefettura di Palermo

Circa un centinaio di persone sta manifestando davanti alla sede della Prefettura di Palermo. All’iniziativa di protesta, organizzata dal Cgil, Cisl e Uil, prendono parte docenti, personale amministrativo e genitori dei circa 500 studenti, in età dell’obbligo scolastico, che frequentano i corsi di formazione di quattro istituti religiosi.

0 condivisioni

Alle 17,30 l'incontro con Umberto Postiglione

Aligrup, sciopero davanti a Prefettura
Sindacati: “Inizi confronto con società”

E’ stato proclamato per oggi odierna lo sciopero dei lavoratori Aligrup e K&K. I lavoratori a partire dalle 15 si riuniranno davanti la Prefettura di Palermo in attesa dell’incontro con il Prefetto che avrà luogo alle ore 17,30.

0 condivisioni

Alle 17,30 l'incontro con Umberto Postiglione

Aligrup, sciopero davanti a Prefettura
Sindacati: "Inizi confronto con società"

E’ stato proclamato per oggi odierna lo sciopero dei lavoratori Aligrup e K&K. I lavoratori a partire dalle 15 si riuniranno davanti la Prefettura di Palermo in attesa dell’incontro con il Prefetto che avrà luogo alle ore 17,30.

0 condivisioni

Concluso a Roma incontro tra Orlando e Passera

Vertenza Amia, il prefetto di Palermo
convoca per venerdì un tavolo tecnico

Il prefetto di Palermo, Umberto Postiglione, ha organizzato per venerdì un tavolo di confronto sulla vertenza Amia. Convocati l’amministrazione comunale di Palermo, i commissari liquidatori della società partecipata, i sindati e i vertici del Dipartimento regionale per l’Emergenza rifiuti.

0 condivisioni

L'azienda ospedaliera Villa Sofia di Palermo ha deliberato

Sarà riassunta Milly Giaccone
Il padre fu ucciso dalla mafia

Proprio stamattina il parlamentare regionale Salvino Caputo ha risollevato il caso: “Il padre è morto ucciso da Cosa nostra per essersi rifiutato di alterare il contenuto di una perizia determinando la condanna di esponenti mafiosi e pericolosi killer e affermando un principio ferreo di legalità, l’Universita di Palermo dedica alla memoria il Policlinico di Palermo e lo Stato per una rigorosa e incomprensibile interpretazione di legge lascia la figlia Milly Giaccone senza lavoro e senza pensione, costretta per sopravvivere a chiedere aiuto economico ad alcuni amici di famiglia”. E domani UnoMattina Estate ospita Milly e la sua vicenda.

0 condivisioni

Esclusiva

Solidarietà a Milly Giaccone
“E’ anche merito vostro”

“Ringrazio tutti per gli attestati di solidarietà che ho ricevuto in queste ore, sono veramente commossa”. Ha la voce rotta dall’emozione mentre parla al telefono la figlia del professore Paolo Giaccone, ucciso a colpi di pistola l’11 agosto del 1982, che ieri ha lanciato una pesante denuncia attraverso Blogsicilia.

0 condivisioni

La denuncia di Milly Giaccone figlia del medico assassinato nel 1982

“Per lo Stato mio padre
non è vittima di mafia”

Il 28 marzo 2011 il viceprefetto Maria Pedone della Prefettura di Palermo certifica, su richiesta dell’ente, che Milly è “familiare di ‘vittima della criminalità organizzata’”: l’azienda ospedaliera la manda in pensione lo scorso primo aprile. Ieri, però, Milly Giaccone ha una sorpresa: riceve una comunicazione dall’Inpdap che le revoca il vitalizio. La causa? Paolo Giaccone non rientra, a dire dell’istituto, non rientra nella categoria delle vittime di “terrorismo mafioso e criminalità organizzata

0 condivisioni

Parteciperanno i prefetti Caruso e Cannizzo

Emergenza immigrati, oggi vertice a Palermo

Si tratta di una riunione di coordinamento, alla quale parteciperanno il prefetto di Palermo, Giuseppe Caruso, nominato commissario per l’emergenza umanitaria e quello di Ragusa Francesca Cannizzo.

0 condivisioni

Palermo/ Le reazioni al servizio di Striscia

Beni confiscati, per Spallitta serve “un commissario”

Parla il capogruppo di Un’Altra Storia e presidente della Commissione Urbanistica al Comune di Palermo, dopo la denuncia del tg satirico

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui