Archivio

oggi davanti la prefettura di palermo

Stop a sfratti e sgomberi
Sit-in degli ‘inquilini’ Sunia

Gli inquilini aderenti al Sunia chiedono di bloccare sfratti e sgomberi e il riutilizzo a scopo abitativo del patrimonio pubblico e dei beni confiscati.

0 condivisioni

Sono intervenuti gli artificieri della polizia

Rientrato l’allarme bomba a Palermo
Traffico in tilt vicino alla Prefettura

Un furgone sospetto, con targa francese, parcheggiato davanti alla prefettura di Palermo, ha fatto scattare l’allarme.

0 condivisioni

sono stati chiesti a arpa, asp e provincia

Emergenza rifiuti, prefetto Palermo: subito dei pareri sul piano Rap

Il prefetto di Palermo, Francesca Cannizzo ha sollecitato Arpa, Asp e Provincia affinché predispongano urgentemente dei pareri sul piano operativo predisposto dalla Rap  e ha comunicato che, una volta ricevuti i pareri ,li trasmetterà all’Assessore Regionale Rifiuti.

0 condivisioni

difficoltà economiche per il missionario

Biagio Conte, oggi in prefettura
stabilite le misure di sostegno

Questa mattina, è stato definito nel corso di una riunione che ha visto partecipi il Cardinale Paolo Romeo, il prefetto Francesca Cannizzo, il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore regionale della famiglia, Giuseppe Bruno, il riconoscimento del lavoro svolto dalla Missione all’insegna dei principi di sussidiarietà.

0 condivisioni

La richiesta di confindustria sorprende il vice ministro

Mafia, pene più severe per i boss
Bubbico: “legge già adeguata”

L’inatteso botta e rispostam nel giorno dedicato a Libero Grassi. Confindustria chiede “a sorpresa” l’inasprimento delle pene per i mafiosi ma il Vice Ministro frena “non è un tema che si può trattare in maniera sbrigativa”

0 condivisioni

la nomina da parte del prefetto cannizzo

Mafia, sciolto comune Giardinello
Nominati i due commissari

I viceprefetti Giuseppina Di Dio Datola e Catia Collautti e la dirigente Claudia Poletti, guideranno il comune di Giardinello almeno per i prossimi 18 mesi e il mandato per legge potrebbe essere prorogato di altri sei. La commissione straordinaria si è insediata ieri per effetto dello scioglimento per presunte infiltrazioni mafiose deciso dal Consiglio dei ministri lo scorso 8 agosto. Il provvedimento

0 condivisioni

L'incontro dopo il presidio davanti alla prefettura di Palermo

Le famiglie di PrendoCasa ricevute dal Prefetto dopo il blocco stradale

In centinaia per il presidio per il diritto alla casa davanti la Prefettura indetto dalle famiglie del comitato di lotta PrendoCasa Palermo. Lo striscione recita le parole “Ribaltiamo l’austerity. Casa e reddito per tutti”. GUARDA LE FOTO

0 condivisioni

Nuovo presidio in via Cavour

Le famiglie di PrendoCasa Palermo
Oggi in sit-in davanti la Prefettura

Nuovo presidio per le famiglie del comitato PrendoCasa Palermo. Le famiglie delle case occupate di via Alloro, via Oberdan, via Castellana e piazzetta del Parlatoio si ritroveranno dalle 17 in via Cavour.

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News
Il video riassunto della giornata

La giornata siciliana in breve. E’ on line l’edizione odierna  (11 aprile) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

Senza stipendio da 11 mesi

Formazione, nuova protesta Ecap
“Questa è macelleria sociale”

L’assessore Scilabra aveva promesso il pagamento in due tranche entro aprile, ma ne è arrivata soltanto una. E adesso i dipendenti chiedono alla politica regionale: “Quale sarà il futuro di 7 mila lavoratori?”

0 condivisioni

oggi pomeriggio corteo di protesta in centro

Palermo, un corteo ogni pomeriggio
La protesta ad oltranza della Gesip

Nuovo corteo di protesta degli operai della Gesip di Palermo. I manifestanti si sono dati appuntamento in Piazza Giulio Cesare di fronte l’assessorato Comunale a bilancio e partecipate ed hanno inscenato un corteo fino in prefettura paralizzando il traffico in centro per tutto il pomeriggio. Gli operai della Gesip replicheranno la loro protesta ogni pomeriggio

0 condivisioni

la vicenda raccontata dal Giornale di Sicilia

Troppo “vicino” ai boss per lavorare
Ma può continuare a fare il sindaco

L’assurda vicenda che vede protagonista Pietro Di Liberto sindaco di Belmonte Mezzagno in provincia di Palermo

0 condivisioni

Sonos tati finanziati con i fondi comunitari

Mafia, in Sicilia 28 progetti
di riutilizzo per i beni confiscati

Sessantanove progetti di recupero a fini sociali dei beni confiscati, la maggior parte dei quali, 28, in Sicilia poi 17 in Campania, 10 in Calabria, 14 in Puglia. Sono i dati del rapporto finale del ciclo dedicato agli studi sugli investimenti delle mafie ed al reinserimento dei beni confiscati nel circuito produttivo legale che è

0 condivisioni

La giornata siciliana in pillole

BlogSicilia Video News,
oggi in Sicilia in 2 minuti

La giornata siciliana in 2 minuti. E’ on line l’edizione odierna (12 aprile) dello smart Tg di Blog Sicilia Tv. Il riassunto delle principali notizie siciliane è disponibile ogni sera dal lunedì al venerdì

0 condivisioni

istituita dal ministero dell'interno

Collegamenti marittimi, Caputo:
”Task force per emergenza isole minori”

Il presidente della commissione Attività produttive dell’Ars, Salvino Caputo: “Servirà a creare un organo di coordinamento tra Stato, Regione e sindaci indispensabile per risolvere una emergenza creata proprio dalla incapacita’ del governo regionale”.

0 condivisioni

Centinaia di lavoratori davanti la prefettura

Manifestazione dei precari a Palermo:
“Pronti a paralizzare i Comuni”

Tutti uniti contro il precariato. Cgil, Cisl, Uil, dipendenti comunali, operai, sindaci oggi si sono riuniti davanti la sede della prefettura di Palermo per dire basta al precariato. In Sicilia oggi ci sono circa 50mila precari dislocati tra aziende e amministrazioni comunali. Un dato che fa paura se accostato alle migliaia di persone che oggi in Sicilia non hanno un lavoro. Nella regione più a sud d’Italia si diventa precari da ragazzi e si rimane tali anche dopo essere diventati nonni

0 condivisioni

Esclusiva

Paolo Giaccone “vittima
di terrorismo” dal 1983

Iscritta al n. 5042 dell’elenco degli “Orfani di guerra, servizio, lavoro ” in applicazione della L.13/08/1980 n. 466 per “I familiari delle vittime di azioni terroristiche” a fare data dal 13/11/1986 con prot. n.5924 Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Lavoro e della Previdenza Sociale-Palermo. La pratica burocratica, che giace negli archivi della Regione, riguarda Camilla (per tutti Milly) Giaccone, la figlia di Paolo Giaccone.

0 condivisioni

Tavolo tecnico alla prefettura di Palermo

Intervento del Prefetto sui morti della Palermo Sciacca

Tavolo tecnico alla prefettura di Palermo sulla sicurezza della strada statale 624
Palermo-Sciacca

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui