sabato - 21 settembre 2019

 

Archivio

Volanti ed elicottero nella Palermo Mazara del Vallo

In arrivo Mattarella, un auto ferma in autostrada scatta l’allarme

Si è vista accerchiare dalle auto di polizia. Sopra la sua testa un elicottero che controllava la zona. Una donna che era rimasta in panne nell’autostrada Palermo Mazara del Vallo.

0 condivisioni

oggi la commemorazione

Mattarella ricorda Livatino e Saetta
Il presidente in visita a Caltanissetta

Venticinque anni fa la mafia uccideva il giudice Rosario Livatino e alle celebrazioni di Caltanissetta, in cui sarà ricordato anche il magistrato Gaetano Saetta, parteciperà il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

0 condivisioni

il presidente della repubblica a palermo

Mattarella, Giornata del Rifugiato: “Necessario contributo Ue”

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato stamani a Palermo per inaugurare la riapertura di Villa Zito. Dopo la conferenza, il Capo dello Stato visiterà l’esposizione che snoda su tre livelli del palazzo e scoprirà una targa commemorativa.

0 condivisioni

Vito Discrede scrive al presidente della Repubblica

Omicidio del commerciante Discrede
Il fratello scrive a Sergio Mattarella

A quasi un anno dall’omicidio del fratello Daniele, Vito Discrede, ha scritto una lettera al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

0 condivisioni

Il capo dello Stato e' già arrivato in città

Il presidente Mattarella trascorrerà
a Palermo le festività pasquali

Il capo dello Stato Sergio Mattarella è arrivato con un volo di linea nel capoluogo siciliano dove si fermerà per le festività pasquali.

0 condivisioni

il tratto pacato del prof e l'irruenza del premier

L’elezione del mite Mattarella diventa “l’imperdonabile” vittoria di Renzi

Mitezza e riservatezza. Il tratto del nuovo presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, si fonda su questi aspetti del suo carattere, quelle virtù sempre più rare fra i politici di nuova generazione che troppo spesso agiscono mossi dall’impeto irrefrenabile del fare a tutti i costi. Anche se non ci sarebbe da fare nulla. Mattarella, nei suoi

0 condivisioni

le reazioni del mondo politico ed istituzionale siciliano

Crocetta: “Salto di gioia per l’elezione di Mattarella, orgoglio dei siciliani”

“Si e' realizzata una svolta importante con l'elezione di un presidente che viene dalla lotta alla mafia. La sicilianità di Mattarella e' quella di un uomo sobrio, non chiassoso – ha aggiunto – custode dell'unita' nazionale, grande fedele della Costituzione e rispettoso anche dell'autonomia della Sicilia, quella libera dai privilegi e che fa della lotta alla corruzione un suo tratto distintivo”.

0 condivisioni

Mattarella è il Presidente della Repubblica

Il giudice di Corte Costituzionale ed ex ministro siciliano ha ottenuto alle 13 il voto numero 505 necessario per la sua elezione alla più alta carica dello Stato

0 condivisioni

Il prezzo dell’elezione di Mattarella
Un accordo che non sarà indolore

Quanto costerà la governo l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica? Nel giorno in cui si attende che il cerchio di schiuda e si trovino i 505 voti necessari ad eleggere il Presidente della Repubblica appare ormai chiaro che il colpo di mano del premier Matteo Renzi, riuscito, avrà un prezzo. L’elezione di Sergio

0 condivisioni

secondo voto stamattina alle 9,30

Quirinale: nulla di fatto al primo voto Oggi due voti, ma l’elezione domani

Nulla di fatto alla prima votazione per l’elezione del Presidente della Repubblica. Come ampiamente previsto il quorum di 673 voti necessario alle prima votazione (come anche nelle due di oggi) non era raggiungibile e dunque i partiti hanno scelto di non scoprire le carte. La maggior parte delle schede sono risultate bianche, 538 in tutto.

0 condivisioni

l'elezione del presidente della repubblica

Quirinale, Mattarella in pole position
Segui la DIRETTA VIDEO

Il Pd sembra avere trovato la quadra proprio sul palermitano Sergio Mattarella, proposto da Matteo Renzi e rilanciato dall’ex segretario democratico, Pierluigi Bersani che ha invitato il partito all’unità e alla responsabilità.

0 condivisioni

dal paradosso di bisio all'elezione del capo dello stato

Benvenuto Presidente…
Gli italiani e la corsa al Quirinale

Mentre nei palazzi della politica impazza il toto presidente che decreterà il successore di Giorgio Napolitano, nei bar e nelle strade del Paese normale forse si immagina il colpo di scena al Quirinale.

0 condivisioni

piero grasso presidente supplente

Giorgio Napolitano si è dimesso:
inizia la corsa al Colle

Giorgio Napolitano si è dimesso dalla carica di Capo dello Stato. Inizia ufficialmente la corsa per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica. Già da qualche settimana si rincorrono le voci su chi potrebbe diventare il prossimo capo dello Stato.

0 condivisioni

lo ha deciso la corte d'assise

Napolitano deporrà nel processo Stato-mafia ma non a Palermo

Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano sarà sentito come teste al processo sulla presunta trattativa tra Stato e mafia. Lo ha deciso la Corte d’Assise di Palermo, presieduta da Alfredo Montalto, che ha così accolto la richiesta avanzata dalla pubblica accusa.

0 condivisioni

nell'aula bunker dell'ucciardone di palermo

Trattativa Stato-mafia: oggi si decide sull’audizione di Napolitano

C'è attesa per la decisione dei giudici sulla deposizione del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, citato come teste dai pm. Nei mesi scorsi Napolitano, con una lettera, aveva già fatto sapere di “non avere nulla da riferire”. Sempre oggi verrà ascoltato, come teste, Ciriaco De Mita.

0 condivisioni

a catania l'appello al presidente Napolitano

Nelle parole di uno studente,
le speranze di una città del Sud

Gli occhi di Giovanni Magni, lo studente universitario che davanti a Giorgio Napolitano ha rappresento la rabbia e le speranze di un’intera generazione, sono quelli di una città intera. Forse è il simbolo stesso della visita presidenziale che si è conclusa poco fa.

0 condivisioni

La visita del presidente della Repubblica

Napolitano: “Senza innovazione
non c’è politica che basti per il Sud”

I sogni, le paure di Catania e della Sicilia ed un riscatto che deve partire dalla gente del Sud. La prima parte della visita istituzionale di Giorgio Napolitano nel capoluogo etneo può riassumersi proprio nei sentimenti dei catanesi che  il capo dello Stato fa propri.

0 condivisioni

via libera alle elezioni di secondo livello

Napolitano “stoppa” la riforma
Ars ferma per la visita presidenziale

Il governo battuto altre due volte in aula durante la seduta di ieri sera. Non regge l’accordo con il Nuovo centro destra. Approvata, comunque, l’elezione di secondo livello ovvero saranno i sindaci ad eleggere i propri rappresentanti nei Liberi Consorzi ma bocciate le quote rosa. Si prosegue giovedì

0 condivisioni

Sulle intercettazioni Napolitano-Mancino

Stato-mafia, Procura di Palermo:
“Dichiarazioni di Sgarbi fantasiose”

“In relazione a notizie pubblicate da numerosi organi di stampa, relativamente al presunto contenuto di conversazioni fra il presidente della Repubblica e l’ex senatore Nicola Mancino intercettate da questo ufficio, la Procura della Repubblica di Palermo comunica che si tratta di contenuti assolutamente fantasiosi e privi di qualsivoglia fondamento”. Lo dice, in una nota, la

0 condivisioni

nel novembre '94 la patrona davanti a papa wojtyla

Napolitano presto a Catania,
visita in forma privata a S.Agata

Il Capo dello Stato visiterà in forma privata la Santa. In tempi recenti l’incontro con Sant’Agata è stato riservato a personalità di spicco come Giovanni Paolo II che, nel novembre 1994, si raccolse in preghiera davanti alla Santuzza.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.