martedì - 12 novembre 2019

 

Archivio

lo ha deciso il gup di Catania

Processo per traffico migranti:
due condanne e due assoluzioni

Due sono stati assolti con la formula ‘per non avere commesso il fatto’, gli altri condannati a cinque anni e quattro mesi e ad oltre 5mililioni di euro di sanzione pecuniaria.

0 condivisioni

Era stato citato come teste dall'avvocato Sinatra

Strage di Capaci,
Ciancimino non si presenta in aula

Massimo Ciancimino ha scelto di avvalersi della facoltà di non rispondere nel secondo processo per la strage di Capaci e non si è presentato in aula.

0 condivisioni

Processo a Russo, Buscemi,Neri e De Stefano

Colpito con il mazzuolo alla Noce
Teste rischia la falsa testimonianza

Nel corso dell’udienza sull’aggressione al commerciante in via Noce uno dei testi non ha ricordato le sue parole.

0 condivisioni

l'accusa è di omicidio colposo

Tragedia di Macalube, genitori e la nonna parti civili nel processo

Si sono costituiti parte civile i genitori, lo zio e la nonna dei fratellini Carmelo e Laura Mulone, di 9 e 7 anni, morti a causa dell’esplosione, il 27 settembre scorso, di un vulcanello delle Macalube, ad Aragona (Ag).

0 condivisioni

l'ex presidente: "la fiducia nella magistratura paga

Assolti Raffaele e Toti Lombardo
“Perchè il fatto non sussiste”

L’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo e il figlio, l’onorevole Toti Lombardo, sono stati assolti ‘perchè il fatto non sussiste” dal reato di voto di scambio di cui erano accusati assieme ad Ernesto Privitera, Giuseppe Giuffrida e Angelo Marino.

0 condivisioni

PM hanno chiesto 2 anni e 2 mesi ex presidente

Voto di scambio, oggi la sentenza
per Raffaele e Toti Lombardo

È prevista per oggi la sentenza del processo che vede imputati l’ex presidente della Regione Raffaele Lombardo e il figlio, l’onorevole Toti Lombardo, per il reato di voto di scambio.

0 condivisioni

le tracce dell'uomo catanese si perdono in germania

Sparito nel nulla Pietro Crisafulli,
il paladino siciliano di Stamina

Sembra sparito nel nulla Pietro Crisafulli, 48 anni, di Catania. Crisafulli, presidente dell’Associazione Sicilia Risvegli Onlus, nonchè fondatore del Movimento Vite Sospese, per tanti anni ha ingaggiato una lunga battaglia per l’assistenza dei malati e la cura con le controverse staminali di Davide Vannoni.

0 condivisioni

A bordo c'erano 513 passeggeri

Incendio sul traghetto “Florio”
Processo verso la prescrizione

Dopo sei anni dall’incendio scoppiato a bordo del traghetto “Vincenzo Florio” della Tirrenia che andava da Napoli a Palermo è iniziata l’udienza preliminare, ma molte delle persone offese non ci stanno e hanno annunciato che preferiscono non costituirsi parte civile in un processo che potrebbe concludersi con la prescrizione dei reati.

0 condivisioni

La deposizione di Francesco La Marca al processo

Stato-mafia, un pentito: “Mangano ci disse di votare Berlusconi”

Il collaboratore di giustizia Francesco La Marca al processo sulla trattativa Stato-mafia ha parlato dei rapporti tra Vittorio Mangano, “lo stalliere di Arcore”, e l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, a lui riferiti dal mafioso Gianni Lipari.

0 condivisioni

La deposizione del pentito Giovanni Ciaramitaro

Stato-mafia, un pentito: “Berlusconi suggeriva gli obiettivi delle stragi”

La deposizione del collaboratore di giustizia Giovanni Ciaramitaro stamane a Palermo al processo sulla trattativa Stato-Mafia, il quale ha  ribadito quanto già dichiarato a Firenze al processo per le stragi del 1993.

0 condivisioni

L'uomo venne aggredito dalla modella a Lipari

Il ‘paparazzo’ ritira la querela
ma la Campbell resta sotto processo

Querela ritirata, ma il processo a Naomi Campbell continua a Barcellona Pozzo di Gotto e la prossima udienza è fissata per il 27 settembre.

0 condivisioni

il rogo nel 2012 nel trapanese

Incendio a Monte Inici, la Regione parte civile contro il piromane

L’Assessore Regionale dell’Agricoltura Nino Caleca chiederà alla Giunta di Governo l’autorizzazione a costituirsi parti civile nel processo contro Michele Scavone, imputato di aver causato l’incendio di Monte Inici a Trapani.

0 condivisioni

La deposizione al processo sulla Trattativa

Pentito Di Filippo: “Patto tra mafia e Berlusconi per vincere le elezioni”

“Non esisteva in Sicilia nessun partito politico in grado di vincere le elezioni senza il volere di Cosa nostra. Mafia e politica, almeno fino al 1995, erano la stessa cosa. Ci fu il periodo del partito Radicale, poi quello Socialista, poi venne il momento di Berlusconi”.

0 condivisioni

accusati di danneggiamento e violenza privata

Fincantieri, 40 operai a giudizio
per gli scioperi del 2011

All’epoca piu’ della meta’ dei lavoratori del cantiere navale era in cassa integrazione, c’era il rischio di uno stop delle commesse per lo stabilimento di Palermo e i sindacati avevano indetto scioperi e proteste, che erano andati avanti per giorni, per chiedere l’intervento delle istituzioni in difesa dei posti di lavoro degli operai Fincantieri e di quelli dell’indotto.

0 condivisioni

Imputati nel processo per falso in bilancio

Inchiesta sul crac dell’Amia: chieste condanne per Galioto e Colimberti

Il pm Carlo Marzella ha chiesto la condanna a 4 anni di carcere di Enzo Galioto e Orazio Colimberti, imputati nel processo per falso in bilancio nell’inchiesta sul crac dell’Amia, l’azienda di igiene ambientale di Palermo fallita.

0 condivisioni

Clona il profilo di una 15enne spacciandosi per lei

Innamorato di un giovane “ruba” profilo e lo adesca su Facebook

Il protagonista di questa storia e’ Salvatore Piccione un infermiere di 57 anni messinese che si spaccia per una 15enne clonandone il profilo Facebook allo scopo di adescare un giovane di 27 anni S. T. di Modica. Per questa vicenda l’uomo e’ stato condannato a 4 mesi di reclusione, pena sospesa, e al pagamento delle spese processuali.

0 condivisioni

Ex manager dell'Asp di Palermo

Truccata gara d’appalto da 41 milioni
A giudizio Salvatore Cirignotta

L’ ex manager dell’Azienda sanitaria provinciale di Palermo, Salvatore Cirignotta, è stato rinviato a giudizio dal gip Luigi Petrucci per turbativa d’asta: avrebbe truccato una gara da 41 milioni di euro per la fornitura di pannoloni.

0 condivisioni

Accusati di omissione di atti d'ufficio

Misure contro lo smog: si complica
la posizione di Lombardo e Cuffaro

Si complica la posizione processuale degli ex presidenti della Regione siciliana, Raffaele Lombardo e Salvatore Cuffaro e di quattro ex assessori regionali all’Ambiente: Francesco Cascio, Rossana Interlandi, Giuseppe Sorbello e Giovanni Di Mauro, tutti accusati di omissione di atti d’ufficio perché non avrebbero adottato misure per contrastare lo smog, nonostante fossero a conoscenza dei dati allarmanti sulla qualità dell’aria.

0 condivisioni

Lo hanno riferito i periti nel nuovo processo

Strage di Capaci, utilizzati 15 quintali di esplosivo per l’attentato

“Cosa Nostra aveva una disponibilità di circa 12 o 13 quintali di esplosivo e questo risulta da alcuni sequestri operati dalle forze dell’ordine a Brancaccio, San Giuseppe Jato e Misilmeri. E’ fondato ritenere che l’esplosivo utilizzato per la strage di Capaci provenisse da vecchi ordigni bellici perché sarebbe stato problematico reperire attraverso altri canali una quantità enorme, circa 15 quintali, come quella utilizzata per commettere l’attentato”.

0 condivisioni

Si era rifiutato di pagare il pizzo

Pestato col mazzuolo alla Noce
Commerciante riconosce gli estorsori

Si era rifiutato di pagare il pizzo e oggi ha riconosciuto, durante il processo i suoi aggressori, nelle foto che gli sono state mostrate. Protetto da un paravento, il commerciante palermitano, picchiato selvaggiamente il 2 novembre del 2013 con colpi di mazzuolo davanti al suo negozio, una piccola bottega di casalinghi nel quartiere Noce, ha raccontato tutta la storia che portò a quel brutale pestaggio ripreso dalle telecamere di sorveglianza.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.