giovedì - 09 luglio 2020

 

Archivio

torna la Finanza creativa in sicilia?

Creatività per far quadrare i conti
Crocetta ritrova soldi ‘scomparsi’

Un assestamento di bilancio ‘a sorpresa’ dimezza i residui attivi e, come per magia, taglia di due terzi le rate del mutuo della Regione

0 condivisioni

governo nazionale sembra pronto al salvataggio

Il futuro siciliano nelle mani di Roma
Tavolo tecnico contro il default

Dopo l’impugnativa di 33 articoli su 50 della finanziaria siciliana da parte del commissario Aronica, la Regione è in stallo. Lo ha confermato ieri, al termine dell’incontro romano di ieri a Palazzo Chigi, anche il ministro Gianpiero D’Alia. Ma il governo nazionale sembra pronto al salvataggio e oggi il ministro Delrio attiverà un apposito tavolo

0 condivisioni

l'incontro sulla finanziaria regionale

Crocetta ‘convince’ i ministri
Tavolo tecnico sui residui attivi

Il primo ad incontrare la stampa è il ministro della Funzione Pubblica, Gianpiero D’Alia che rassicura: “Il confronto è stato sereno. Gli esiti della riunione sono positivi per la Sicilia e per il governo. Domani il ministro Delrio attiverà un tavolo tecnico che verifichi la possibilità di mettere in atto quanto discusso, ovvero una soluzione

0 condivisioni

Il deputato regionale commenta l'udienza di parifica

Corte dei Conti, Figuccia (Pds): “Baratro vicino, Crocetta la smetta col babbìo”

L’impietosa ma ineccepibile analisi della Corte dei Conti certifica quello che sappiamo da tempo: la Regione Siciliana è sull’orlo di un baratro da cui potrà sottrarsi solo se si faranno scelte importanti e strutturali per lo sviluppo, per la razionalizzazione della spesa, per mettere a frutto e rendere realmente produttiva l’imponente macchina amministrativa”. Lo afferma il vicecapogruppo del Partito dei Siciliani all’Ars.

0 condivisioni

Michele Pagliaro commenta l'udienza di parifica

Corte dei Conti, Cgil: “Situazione grave, Crocetta apra il confronto”

La situazione dei conti della Regione resta grave. Al di là delle chiacchiere la vera questione è ora quella dell’avvio immediato di tavoli di confronto per affrontare le questioni finanziarie aperte e per mettere in trasparenza il bilancio avviandone la revisione”. Così Michele Pagliaro, segretario generale della Cgil Sicilia, commenta le osservazioni dei giudici contabili.

0 condivisioni

Il presidente della commissione Bilancio si smarca

Corte dei Conti, Dina: “Coperture
a rischio, Bianchi riferisca all’Ars”

Il presidente della Commissione Bilancio dell’Ars, Nino Dina, che ha lavorato fianco a fianco all’assessore Luca Bianchi, durante l’iter di stesura e approvazione del documento economico della Regione Siciliana, condividendone tutti i passaggi, dopo il giudizio della Corte dei Conti ne prende invece le distanze. E chiede al governo di chiarire a Sala d’Ercole sulle coperture di bilancio.

0 condivisioni

La "parifica": "Risolvere questione dei residui attivi"

La Corte dei Conti avverte la Regione
“Debito di 5 miliardi. Dissesto vicino”

Una situazione “non ancora in fase di dissesto”, ma che da questo scenario non è affatto lontano. Lo sostiene la Corte dei conti per la Sicilia che ha espresso un giudizio negativo sui conti pubblici regionali, pur approvando il rendiconto generale del 2012.

0 condivisioni

stancanelli a roma incontra napolitano

Comune di Catania,
sette giorni per evitare il crac

Sette giorni per evitare il peggio. Il Comune di Catania ha tempo fino a giovedì prossimo, 13 dicembre, per scongiurare il crac finanziario. Per questo, con carattere di estrema urgenza, il presidente Marco Consoli ha convocato per stasera una seduta straordinaria del consiglio comunale che dovrà esaminare gli atti necessari per evitare il fallimento.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.