Archivio

Il ricorso presentato dal titolare dei Bottai

Il Tar Palermo annulla le ordinanze di Orlando sulla movida

I giudici della Terza Sezione del Tar di Palermo hanno annullato le ordinanze del Comune di Palermo sulla movida. I giudici nel merito hanno accolto il ricorso di Giovanni Randisi titolare dei Bottai, assistito dall’avvocato Giusppe Ribaudo e Filippo Fazio.

0 condivisioni

la soprintendenza rilascia nulla osta paesaggistico

Rischio trivelle concreto a Ragusa
Anche Papa Francesco diventa ‘green’

“Due anni fa l’accordo tra petrolieri e governo regionale per trivellare in ogni angolo della Sicilia, oggi, con la concessione edilizia del comune di Ragusa a guida M5S, si tenta di iniziare i lavori per sfruttare quelle poche gocce di petrolio del sottosuolo”.

0 condivisioni

il 22 aprile il dibattito al parlamento europeo

L’eurodeputato siciliano Corrao
a Bruxelles con la bandiera No Muos

“Il Muos – ha detto Corrao nel suo intervento in aula a Bruxelles – serve solo ed esclusivamente alla guerra americana, nessuno lo vuole, ne in Sicilia ne in Italia, nuoce alla salute ed all’ambiente”.

0 condivisioni

Lo Voi si e' insediato il 30 dicembre scorso

Procura, “Lo Voi non ha i titoli “:
ricorso al Tar di Lari e Lo Forte

I capi delle Dda di Caltanissetta e Messina Sergio Lari e Guido Lo Forte hanno fatto ricorso al al Tar del Lazio affinche’ venga annullata la nomina di Francesco Lo Voi a procuratore della Repubblica di Palermo. Il legale e’ lo stesso per entrambi Giuseppe Naccarato di Roma.

0 condivisioni

era stata presentata da esercenti e confimprese

Pedonalizzazione centro storico
Tar boccia richiesta sospensiva

“La bocciatura del Tar della sospensiva richiesta un gruppo di commercianti della zona e da Confimprese Palermo in piazza Sant’Anna e via Discesa dei Giudici è una buna notizia per la città, per il suo sviluppo economico e turistico e per la vivibilità”. Lo hanno detto il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania dopo il pronunciamento del Tar che ha rigettato l’istanza degli esercenti.

0 condivisioni

Respinto il ricorso dal tribunale amministrativo

La guerra tra taxi e motoape
Dal Tar batosta per i tassisti

Al Tar la guerra tra taxi e motocarrozzette vede soccombere i primi. I giudici della Terza sezione, presieduta da Nicolò Monteleone (Giovanni Tulumello, consigliere e Giuseppe La Greca, estensore) hanno respinto il ricorso presentato da Francesco Calista, Giuseppe Calafiore, Pietro Chifari, Gaetano Calista, Francesco Cangelosi, Davide Federico, portavoce di 320 lavoratori autonomi titolari di licenza taxi rilasciata dal Comune di Palermo.

0 condivisioni

hanno presentato ricorso al tar

Esercenti contro pedonalizzazione
“A rischio 40 posti di lavoro”

ConfImprese Palermo ha effettuato uno studio sulle conseguenze economiche delle isole pedonali nel centro storico del capoluogo siciliano. Lo studio è motivato dalla volontà di capire e soprattutto quantificare gli effetti del provvedimento in particolare nelle zone Lattarini e Discesa dei Giudici.

0 condivisioni

a monica maimone è stata assegnata la scorta

Minacce ad organizzatrice Festino: “Te ne devi andare da Palermo”

L’aggressione giovedì sera fuori dall’albergo della donna in corso Vittorio Emanuele. Due uomini a volto scopoerto l’hanno circondata e spintonata facendola cadere per terra. “Da Palermo te ne devi andare” le hanno detto assestandole un calcio.

0 condivisioni

l'azienda esclusa dal bando presenta ricorso al tar

S. Rosalia finisce al Tar, Festino
a rischio? Orlando è sicuro: “Si farà”

E’ già pronto il ricorso di Terzo Millennio, l’impresa esclusa dal bando per il Festino che contesta l’assegnazione dell’opera e chiederà al Tar di sospendere l’efficacia della gara e dunque bloccare il festino di Santa Rosalia.

0 condivisioni

fondi sempre più esigui, rischiano la chiusura

Disabili mentali, le cooperative siciliane fanno causa alla Regione

“Chiediamo che le nostre comunità alloggio vengano inquadrate a tutti gli effetti quali strutture volte alla cura e alla riabilitazione delle persone affette da disturbi psichici: cosa che oggi non avviene a causa del recente decreto assessoriale 320 del 5 marzo 2014”.

0 condivisioni

otto enti dovranno dividersi il 29% degli aiuti pubblici

Banco Alimentare a rischio chiusura
Ricorso al Tar contro la “tabella h”

Una delibera della Giunta regionale ha assegnato il 71% dei finanziamenti distribuiti dal dipartimento Famiglia a 3 soli enti. La Onlus che distribuisce derrate alimentari a 320 mila famiglie bisognose rischia di chiudere i battenti

0 condivisioni

Erano state indette da Cirignotta

Tar di Palermo legittima
la sospensione delle gare

L’appalto sospeso in autotutela dall’azienda sanitaria provinciale sei sulla gestione dei parcheggi di ospedali come Ingrassia e Enrico Albanese resta al palo. Lo ha deciso la Prima sezione del Tar di Palermo, presieduta da Filoreto D’Agostino che ha respinto il ricorso presentato dalla ditta calabrese Fratelli Catalano srl, la stessa che gestisce il parcheggio dell’ospedale Civico.

0 condivisioni

Presentato ricorso al Tar

Tassisti contro il Comune: chiesto risarcimento per 32 mln di euro

I tassisti di Palermo, difesi dagli avvocati Vincenzo e Fabrizio Fallica, hanno fatto ricorso al Tar per chiedere l’annullamento della delibera del Consiglio comunale dello scorso 13 giugno che estende alle motocarrozzette il servizio taxi.

0 condivisioni

Corsa contro il tempo per evitare il default

Messina, due ricorsi al Tar
contro la vittoria di Accorinti

Non è la prima volta che accade, era già successo per le sindacature di Giuseppe Buzzanca e Francantonio Genovese, entrambi decaduti in seguito a ricorsi presentati dai cittadini. Adesso tocca a Renato Accorinti, il neo sindaco di Messina, vincitore al ballottaggio contro Felice Calabrò, ricevere un ricorso al Tar contro la sua vittoria.

0 condivisioni

Catania, Comune impugna al Tar
decreto sui canoni demaniali

Il sindaco di Catania Raffaele Stancanelli ha dato mandato all’avvocatura di impugnare al Tar il decreto del governo regionale che aumenta del 600% i canoni demaniali marittimi nell’Isola, per le gravi ripercussioni economiche e occupazionali che il provvedimento può recare nelle aziende che operano nel settore.

0 condivisioni

Nella foto il primo cittadino Marco Giorgianni

Chiude il Tribunale di Lipari:
il sindaco ricorre al Tar

Per salvare il tribunale di Lipari si muove la giunta comunale di centro sinistra. Il sindaco Marco Giorgianni farà ricorso al Tar di Catania contro la decisione del governo nazionale. Il consiglio comunale ha già approvato un ordine del giorno unitario per dire ‘no’ all’accorpamento al tribunale di Barcellona inviato anche al ministero della giustizia.

0 condivisioni

Esposto al Tar chiedeva rispetto quote rosa

Nella giunta di Ribera mancano le donne
Fuori vicesindaco, al suo posto la moglie

Il Comune di Ribera deve rispettare, per legge, le quote rosa in giunta. Allora a sacrificarsi è il vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione Giuseppe Cortese, esponente del Partito dei siciliani (ex Mpa). Al suo posto il primo cittadino Carmelo Pace, Udc, nomina quindi la professoressa Carmela Vaccaro, 58 anni, due figli, insegnante di inglese presso l’Istituto Comprensivo ‘Vincenzo Navarro’. Segni particolari: è la moglie del dimissionario Cortese.

0 condivisioni

L'assessore replica agli ambientalisti

Aiello: “Legittimo anticipare
stagione della caccia in Sicilia”

L’assessore regionale per le Risorse agricole e alimentari, Francesco Aiello, replica alla denuncia dell’illegittimità del calendario venatorio 2012-2013, in cui si autorizza la caccia in Sicilia a partire dal primo settembre anche nei siti della rete Natura 2000.

0 condivisioni

Il Melograno attacca la Commissione elettorale

Il generale Pappalardo fa ricorso al Tar
contro l’esclusione della lista

Il Movimento civico “Melograno mediterraneo”, che sosteneva la candidatura a sindaco di Palermo del generale Antonio Pappalardo, ha presentato ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Sicilia contro l’esclusione della loro lista dalla competizione elettorale.

0 condivisioni

La struttura è rimasta in disuso per oltre 40 anni, in totale abbandono e degrado

Piedimonte Etneo ricorso al Tar per vendita di un’immobile comunale

Con regolare bando il Comune ha indetto un’asta pubblica per la vendita della struttura. L’aggiudicazione dell’immobile da parte dello stesso affittuario di questi ultimi anni (e relativo investitore e ristrutturatore) ha scaturito un meccanismo di indignazione in alcuni soggetti.

0 condivisioni
Digitrend s.r.l.
Leggi le ultime notizie di blogsicilia.it qui